Come scegliere un montascale per anziani o per disabili

Ultimo aggiornamento: 13.06.24

 

La necessità di comprare un montascale non deve portare a prendere una decisione frettolosa. Prima è meglio leggere il nostro articolo per scoprire quali sono gli aspetti da tenere in considerazione ed effettuare così un acquisto consapevole.

I motivi che spingono a comprare un montascale possono essere diversi ma, solitamente, l’acquisto è dettato dalla necessità di venire in soccorso di una persona con difficoltà di movimento e deambulazione. Che abbiate bisogno di un montascale per anziani o per un disabile, la scelta è  fortemente influenzata da una serie di elementi che dovranno necessariamente essere presi in considerazione. 

 

Come scegliere un montascale 

I fattori che determinano la scelta di un montascale sono molteplici ed è bene prenderli in considerazione tutti al fine di effettuare un acquisto soddisfacente e non sprecare il proprio denaro. Il primo di cui tenere conto è relativo alla tipologia di scala presente nella tua casa. Se è dritta, per esempio, potresti avere bisogno di un montascale a piattaforma o di uno a poltroncina, mentre se ha una forma curva o angolare, potresti dover optare per uno curvo o a pedana.

Altro elemento da non trascurare assolutamente è la capacità di carico. Considera dunque quello massimo che il montascale può sostenere, considerando non solo del peso dell’utente ma anche quello di eventuali oggetti (come, per esempio, la carrozzina o la spesa) che dovranno essere trasportati. 

Nel confrontare i montascale poi scegline uno che sia dotato di una serie di misure di sicurezza, come la presenza di un freno e delle cinture, e che assicuri un comfort adeguato, optando per un prodotto con una poltrona morbida o una pedana ampia e confortevole.

Ultime considerazioni sono quelle relative al prezzo. Se vi state chiedendo quanto costa un montascale per un piano sappiate che l’esborso varia a seconda della tipologia, delle funzionalità e della qualità complessiva. Assicurati dunque di scegliere un montascale che si adatti al tuo budget, tenendo conto anche delle eventuali spese di assistenza e manutenzione (magari prediligendo i produttori che offrono una garanzia di più anni). 

Quali montascale esistono? 

Esistono diverse tipologie di montascale che possono essere scelti in base alle varie esigenze di mobilità e alle caratteristiche della scala. Qui di seguito elenchiamo alcune delle principali tipologie:

• Montascale a poltroncina: questo modello è adatto per le scale dritte e permette all’utente di sedersi su una poltroncina (dotata di cinture di sicurezza) e fissata su una guida che la fa salire e scendere lungo la scala.

• Montascale a piattaforma: si rivela indicato per le scale dritte o leggermente curve e permette all’utente di rimanere in piedi su una piattaforma fissata su una guida che la fa salire e scendere.

• Montascale curvo: si propone come la scelta migliore per le scale curve o a spirale. La guida di questo modello viene progettata su misura per adattarsi alla forma specifica della scala.

• Montascale a pedana: è adatto per le scale dritte e permette all’utente di rimanere in piedi su una pedana, fissata su una guida durante la salita o la discesa.

• Montascale a cingoli: questa tipologia è adatta per le scale dritte o curve e utilizza un sistema di cingoli per salire e scendere. L’utente può rimanere seduto su una poltroncina o in piedi su una pedana.

• Montascale a servoscala: è indicato per le scale esterne e utilizza un sistema di ruote per salire e scendere lungo la scala. La guida è fissata tramite supporti a parete.

 

Alimentazione del montascale

Ci sono diverse opzioni per quel che riguarda l’alimentazione dei montascale e, in linea di massima, se ne possono individuare quattro diverse tipologie: elettrici, a batteria, idraulici o manuali. 

I modelli elettrici sono alimentati da una presa di corrente e possono essere dotati di un sistema di batterie per garantire un funzionamento continuo anche in caso di temporanea interruzione della corrente. I montascale a batteria sono alimentati da una o più batterie che devono essere ricaricate periodicamente e la loro autonomia varia a seconda del modello.

I montascale idraulici utilizzano la pressione dell’acqua per muoversi lungo la scala. Richiedono un’installazione più complessa e, dunque, possono essere più costosi rispetto agli altri. Infine i dispositivi manuali sono azionati dall’utente attraverso una manovella o una leva. Necessitano dunque di uno sforzo fisico maggiore e possono non essere adatti a chiunque.

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI