Le 7 migliori pareti per vasche del 2021

Ultimo aggiornamento: 18.06.21

 

Pareti per vasche – Guida all’acquisto e confronti

 

La parete per vasca è la soluzione ideale per ricreare uno spazio pratico e piacevole dove il benessere della vasca si unisce alla funzionalità della doccia. Per individuare il prodotto più adatto alle vostre esigenze potete rivolgervi ai canali di vendita online, oppure – se non amate perdere tempo – leggere la nostra guida all’acquisto per fare chiarezza sugli aspetti da considerare in fase d’acquisto. In particolare, vi consigliamo di soffermarvi sui due modelli che hanno conquistato la vetta della nostra classifica, partendo da Rollplast BGAL1CONCC28170, una parete per vasca rettangolare realizzata in pvc saprà dare grandi soddisfazioni in termini di robustezza e praticità; per poi passare alla Parete da vasca pieghevole 3 ante di Arredobagnoecucine, composta da tre pannelli in acrilico satinato che assicurano una maggiore privacy durante i propri momenti di relax.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 7 migliori pareti per vasche – Classifica 2021

 

In virtù del suo carattere versatile, il sopravasca è in grado di soddisfare le esigenze di chi, avendo in casa solo la vasca, intende utilizzarla anche per fare la doccia, con la sicurezza di isolare il resto della stanza dagli schizzi d’acqua. Ovviamente, il prodotto andrà scelto con estrema attenzione, soprattutto se si vuole rendere il proprio bagno funzionale e accogliente.

Per aiutare i nostri lettori, abbiamo preparato una classifica che mette a confronto prezzi e qualità di quelle che si sono dimostrate, secondo i pareri degli utenti, le migliori pareti per vasche del 2021. Attraverso la comparazione delle loro caratteristiche riuscirete sicuramente a individuare la migliore marca per le vostre esigenze.

 

 

Parete da vasca scorrevole

 

1. Rollplast Parete da vasca a soffietto BGAL1CONCC28170

 

A nostro avviso, la migliore parete per vasca in termini di solidità e robustezza è sicuramente il modello proposto da Rollplast, un prodotto pre-assemblato estremamente facile da installare e da pulire.

Grazie ai binari di scorrimento in pvc è possibile invertire il senso di apertura delle porte a seconda delle esigenze, e una volta chiuse aderiscono alla perfezione l’una all’altra per proteggere il pavimento della stanza dagli schizzi d’acqua.

Ma i vantaggi non terminano qui, poiché è possibile tagliare i pannelli da 70 a 60 cm e da 170 a 160 cm per poterli adattare facilmente alle dimensioni della propria vasca da bagno, risolvendo dunque ogni possibile problema di compatibilità.

Tra gli aspetti che ci hanno convinti maggiormente c’è anche la facilità di montaggio, sebbene l’estetica di questa parete da vasca scorrevole abbia lasciato l’amaro in bocca a molti utenti, che a un simile prezzo avrebbero preferito una maggiore cura per il design e i dettagli.

 

Pro

Robusta: L’intera struttura è realizzata in pvc, un materiale piuttosto leggero e robusto che non teme il confronto con l’acciaio o il vetro, che sono al momento i più venduti e quotati sul mercato.

Versatile: Il modello risulta compatibile con la maggior parte delle vasche da bagno rettangolari in circolazione grazie alla possibilità di poter tagliare fino a 10 centimetri uno o entrambe i pannelli, che essendo reversibili si possono montare con apertura sia verso destra sia verso sinistra.

Installazione: Arriva a casa già assemblato, per cui all’utente è demandato il solo compito di fissare i profili laterali al muro, inserire le ante nelle guide di scorrimento e rinforzare il tutto con del silicone.

 

Contro

Estetica: Visto che non si tratta del prodotto più economico in circolazione, sarebbe stata gradita una maggiore attenzione per i dettagli e l’estetica.

Ingombrante: L’ingombro notevole della struttura potrebbe rendere cupi e opprimenti i bagni caratterizzati da metrature ridotte.

Acquista su Amazon.it (€86.26)

 

 

 

Parete da vasca pieghevole

 

2. Arredobagnoecucine Parete da vasca pieghevole 3 ante

 

Chi ha la necessità di ottimizzare il più possibile lo spazio disponibile nel proprio bagno troverà sicuramente interessante questa parete da vasca pieghevole, che soddisfa egregiamente questa esigenza grazie alla possibilità di poter chiudere i tre pannelli a soffietto, riducendone al minimo l’ingombro.

Oltre a vantare una buona qualità costruttiva, presenta un design gradevole e curato nei minimi dettagli che sicuramente farà una gran bella figura in qualsiasi contesto si deciderà di installarla.

Le lastre in acrilico satinato hanno conquistato l’approvazione degli utenti in virtù della loro duplice funzione, poiché da un lato lasciano filtrare la luce rendendo l’ambiente più luminoso e accogliente, e dall’altro impediscono di vedere ciò che accade al di là dei pannelli, così da godere di una maggiore privacy durante i propri momenti di relax.

Inoltre, trattandosi di un modello reversibile, può essere montato con apertura a destra o a sinistra per adattarlo facilmente alla conformazione della propria vasca da bagno e dell’arredamento circostante.

 

Pro

Privacy: La scelta di utilizzare pannelli in vetro satinato si è dimostrata vincente su più fronti, visto che permettono alla luce di filtrare senza appesantire lo spazio e offrono al contempo una maggiore tutela per la privacy.

Reversibile: È dotata di tre ante a soffietto che assicurano un’apertura fluida e scorrevole anche a distanza di anni, e in fase di installazione si potrà scegliere se montarle con apertura a destra o verso sinistra per facilitare l’accesso in vasca.

Pulizia: La buona qualità dei materiali di costruzione trova conferma anche nella notevole praticità di pulizia, dato che sui pannelli satinati difficilmente si formeranno incrostazioni di calcare e antiestetici aloni difficili da rimuovere.

 

Contro

Perdite d’acqua: Il montaggio avviene tramite due tasselli da fissare al muro, per cui se non si vogliono avere fastidiose perdite d’acqua consigliamo di applicare uno strato di silicone tra le giunture per aumentare la tenuta del prodotto.

Acquista su Amazon.it (€94.95)

 

 

 

Parete da vasca in cristallo

 

3. Capaldo Parete da vasca in Cristallo Serigrafato Mod. 1804

 

Se non sapete quale parete per vasca comprare perché ne cercate una che, a fronte di un costo ragionevole, contribuisca ad arricchire lo stile del vostro bagno, date un’occhiata alla nostra recensione del modello di Capaldo, un’azienda italiana che fa dell’eccellenza “made in Italy” il suo tratto distintivo.

Non a caso, questa parete da vasca in cristallo serigrafato rientra tra le offerte da non lasciarsi scappare, e non solo in virtù del convincente rapporto tra qualità e prezzo, ma anche per il suo carattere multifunzionale che si presta a soddisfare le esigenze più disparate.

Innanzitutto, è dotata di tre ante che raggiungono una lunghezza complessiva di 140 cm, per cui risulta compatibile con la maggior parte delle vasche rettangolari di dimensioni standard, e visto che due dei lati si possono richiudere a soffietto, non occuperà uno spazio eccessivo.

Secondo noi, è la soluzione ideale anche in termini di sicurezza, poiché il vetro temperato dallo spessore di 3 mm, oltre a un accattivante effetto serigrafato che restituisce un gradevole impatto visivo in qualsiasi contesto si decida di posizionarlo, risulta particolarmente resistente alle sollecitazioni meccaniche e agli shock termici.

 

Pro

Design: Il cristallo serigrafato e il design lineare della struttura ne fanno un complemento d’arredo capace di impreziosire lo stile di qualsiasi bagno, trasformandolo in un ambiente di classe e assai piacevole da vedere.

Pieghevole: È possibile montare la parete sia a destra sia a sinistra a seconda delle esigenze, con l’ulteriore vantaggio di poter decidere se lasciarla in bella vista quando non utilizzata o ripiegarla contro il muro per celarne la presenza con discrezione.

Vetro temperato: Nonostante i prezzi bassi, il prodotto di Capaldo vanta un’eccellente qualità costruttiva e offre una maggiore sicurezza d’uso grazie alla particolare robustezza del vetro temperato dallo spessore di 3 mm.

 

Contro

Cerniere: Dal momento che le cerniere dei pannelli sono realizzate in alluminio e non in plastica come gli altri modelli venduti online, se non si presta la dovuta attenzione in fase di chiusura e apertura si rischia di graffiare la superficie smaltata della vasca.

Acquista su Amazon.it (€94.5)

 

 

 

Parete da vasca pieghevole 2 ante

 

4. HnnHome Pannello da vasca pieghevole a due ante

 

Nonostante il prezzo elevato a cui viene venduta, la parte da vasca pieghevole 2 ante di HnnHome si conferma la scelta ideale per quanti cercano una soluzione pratica e funzionale per arredare il proprio bagno.

Le ante in vetro temperato dallo spessore di 6 mm e i profili in alluminio anodizzato trasmettono una sensazione di leggerezza ed equilibrio capace di rendere l’ambiente gradevole sotto il profilo estetico, sebbene la trasparenza dei cristalli non offra il massimo della discrezione a chi si lava.

Le sue dimensioni complessive sono pari a 148 x 62 cm, ma si può anche optare per la versione più grande da 160 x 72 cm qualora si renda necessario coprire una vasca di dimensioni generose. Inoltre, il montante con sistema a cilindro permette una rotazione a 180° per ottenere una chiusura totale che evita di rendere troppo opprimente l’ambiente.

Nella confezione è incluso tutto il necessario per l’installazione, per cui sarà possibile portare a termine il lavoro in men che non si dica e senza dover passare prima dal ferramenta.

 

Pro

Bella: La qualità costruttiva è sicuramente il principale asso nella manica del prodotto ma non è l’unico: la particolare attenzione riservata ai dettagli e alle finiture ha contribuito a esaltarne l’estetica, così da assicurare una buona durata nel tempo e un aspetto moderno che saprà arredare con stile la zona bagno.

Resistente: I profili in alluminio anodizzato reggono bene l’azione corrosiva dell’umidità tipica di questa stanza della casa, mentre il vetro temperato dallo spessore di 6 mm offre una maggiore sicurezza d’uso.

Salva-spazio: Il montante con sistema a cilindro permette di richiudere ogni singola anta su se stessa per ridurre al minimo l’ingombro della struttura quando non utilizzata. 

 

Contro

Privacy: Per quanto il cristallo trasparente regali un’inedita luminosità al bagno, non è sicuramente il massimo per chi vuole avere una maggiore protezione per la propria privacy.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Parete da vasca pieghevole 4 ante

 

5. Aica Italy Parete da vasca pieghevole a libro 4 Ante

 

Aica Italy, con la consueta attenzione all’evolversi dell’interior design dei bagni moderni, oggi ci propone una parete da vasca pieghevole 4 ante pensata per completare la funzionalità e l’estetica di qualsiasi ambiente.

Nella sua massima estensione raggiunge una lunghezza di 100 cm con una tolleranza di installazione che va da 990 a 1.000 mm, per cui si presta a coprire il lato della vasca dove è ubicata la rubinetteria, impedendo che eventuali schizzi d’acqua trasformino il pavimento in un vero e proprio lago.

Le quattro ante in cristallo temperato antinfortunistico da 4 mm di spessore si richiudono facilmente su se stesse per ottenere una chiusura totale dall’ingombro minimo, mentre lo speciale trattamento “easy clean” a cui sono state sottoposte in fase di lavorazione si rivela una mano santa soprattutto in termini di pulizia, riducendo la formazione di calcare, incrostazioni e muffe.

Inoltre, le guarnizioni in pvc, incluse nel prezzo, assicurano un’ottima impermeabilizzazione per evitare ogni possibile perdita d’acqua, sebbene qualche utente abbia dichiarato di aver incontrato non poche difficoltà durante l’installazione.

 

Pro

Dimensioni: A nostro avviso, la parete da vasca pieghevole a quattro ante di Aica Italy è la scelta ideale per chi dispone di una vasca di dimensioni notevoli e vuole sfruttarla all’occorrenza anche come doccia senza pericolo di allagare il bagno.

Facile da pulire: Il prodotto è stato sottoposto a uno speciale trattamento “easy clean” che permette di ridurre i tempi necessari per la pulizia ordinaria.

Praticità: La chiusura a soffietto consente di richiudere le ante su se stesse in modo da poterle nascondere alla vista quando non vengono utilizzate.

 

Contro

Installazione: Sebbene nella confezione sia incluso tutto il necessario per l’installazione, le indicazioni riportate sul manuale d’uso a corredo non sono molto esaustive e potrebbero mandare in confusione chi non ha molta dimestichezza con questo genere di operazioni.

Acquista su Amazon.it (€121.99)

 

 

 

Parete da vasca 120 cm

 

6. Aica Italy Parete da vasca Pieghevole 120×140 cm

 

Ancora vetro e dettagli cromati per una parete da vasca 120 cm che si distingue principalmente per il suo design curato e avveniristico in linea con i trend del momento. Realizzata con grande attenzione per i materiali e le finiture, si compone di due ante in cristallo temperato antinfortunistico con trattamento “easy clean” per restituire una notevole praticità di pulizia e un aspetto molto gradevole che di certo non sfigurerà all’interno di un bagno arredato con stile.

Il telaio e i profili in alluminio si sono dimostrati molto resistenti agli shock termici e all’azione corrosiva degli agenti macchianti, per cui si avrà la certezza che anche a distanza di anni le caratteristiche estetiche e qualitative del prodotto non subiranno alterazioni significative.

Il sistema di apertura a battente con rotazione a 180° permette di chiudere entrambe le ante a soffietto, con l’ulteriore vantaggio di poter decidere se installarle con apertura da destra a sinistra o da sinistra verso destra, in modo da impedire che gli altri sanitari o eventuali mobili presenti in bagno possono in qualche modo ostacolare l’ingresso in vasca.

 

Pro

Raffinata: Le finiture cromate e la trasparenza del cristallo ne fanno un complemento in grado di abbellire qualsiasi bagno, soprattutto quelli di impronta contemporanea arredati con una certa attenzione per i particolari.

Sicura: Il vetro temperato antinfortunistico offre ottime garanzie di stabilità e sicurezza, ponendosi come scelta ideale per le persone anziane e le famiglie con bambini piccoli.

Apertura: È dotata di due ante con chiusura a soffietto che permettono un utilizzo comodo ed efficiente, facilitando di conseguenza l’accesso in vasca.

 

Contro

Prezzo: Il costo risulta abbastanza alto, per cui non si tratta di un prodotto dedicato agli utenti che puntano principalmente al risparmio.

Acquista su Amazon.it (€124.99)

 

 

 

Parete da vasca HomeGarden

 

7. HomeGarden Parete da vasca con lastre in crinex 134×140 cm

 

L’ultimo prodotto che vi proponiamo è pensato per chi cerca qualità e funzionalità al giusto prezzo. Non a caso, la parete da vasca HomeGarden ci ha convinti proprio per il suo costo molto conveniente che, però, non ha sacrificato nulla in termini di robustezza e comfort d’uso.

I profili in alluminio verniciato bianco si sono dimostrati molto resistenti sia agli sbalzi di temperatura sia all’azione corrosiva dell’umidità e del calcare, ma il vero fiore all’occhiello del modello sono sicuramente le tre ante in crilex, un materiale plastico che, pur presentando le stesse caratteristiche di rifrazione del vetro, si rivela di gran lunga più leggero e infrangibile.

Inoltre, l’effetto satinato dei pannelli assicura una maggiore discrezione a chi utilizza la vasca, così da poter condividere il bagno con altre persone senza temere per la propria privacy. Visto che anche quella di HomeGarden è una parete da vasca che ha conquistato il favore di una buona fetta di utenti, andiamo di nuovo a esaminare i suoi pregi e difetti per non lasciare nulla al caso.

 

Pro

Lunghezza: La parete di HomeGarden è dotata di tre ante con chiusura a soffietto che nella loro massima estensione raggiungono una lunghezza di 140 cm, perfetta quindi per coprire il lato lungo della vasca e isolare il bagno dagli schizzi d’acqua.

Discrezione: I pannelli satinati, oltre a donare una certa eleganza al prodotto, aiutano anche a proteggersi dagli sguardi indiscreti di chi entra improvvisamente in bagno, così da potersi lavare con tranquillità anche se abbiamo dimenticato di chiudere la porta a chiave.

Materiali: Le ante sono realizzate in crilex, un materiale plastico molto resistente all’usura e alle sollecitazioni, mentre i profili in alluminio bianco hanno dato prova di sopportare bene l’azione corrosiva dell’umidità e del calcare.

 

Contro

Tenuta: Il montaggio è abbastanza elementare e alla portata di tutti, peccato però che le cerniere laterali tendano a lasciar uscire qualche goccia d’acqua quando ci si lava in piedi. Certo, si potrebbe risolvere il problema con del silicone, ma in questo modo l’estetica del complemento ne risulterà compromessa.

Acquista su Amazon.it (€106.65)

 

 

 

Accessori 

 

Guarnizione parete da vasca da bagno

 

HnnHome Guarnizione trasparente per parete da vasca da bagno

 

Se state cercando la migliore guarnizione parete da vasca da bagno ma con un occhio anche al risparmio, la soluzione di HnnHome potrebbe fare al vostro caso. Presenta una lunghezza di 87 centimetri ed è realizzata in gomma flessibile che si presta egregiamente al taglio, così da poterla adattare senza problemi anche a un pannello più piccolo della media.

Inoltre, risulta compatibile con vetri dallo spessore compreso tra i 3 e i 6 mm con un interstizio massimo di 28 mm tra l’anta e la vasca. Ma il vero punto di forza del prodotto è sicuramente l’installazione, che risulta abbastanza semplice e veloce anche per i meno esperti, il tutto senza utilizzare colla, trapano o altri attrezzi particolari.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una parete per vasca

 

Quando si deve acquistare una parete per vasca bisogna valutare una serie di fattori che possono aiutarci a fare la scelta giusta. Questi complementi, in effetti, non hanno solo una funzione decorativa, ma si propongono di rendere la zona bagno più funzionale e confortevole, restituendo numerosi vantaggi sia in termini di sicurezza sia sul fronte della praticità. 

Vediamo, quindi, come scegliere una buona parete per vasca che permetta di incrementare la qualità estetica del proprio bagno e di migliorarne la funzionalità sotto ogni punto di vista.

I vantaggi di un sopravasca

Chi dispone di due bagni, in genere, sceglie di installare in uno dei due una pratica cabina doccia per potersi lavare velocemente all’occorrenza, e di creare nell’altro uno spazio dedicato al relax optando per una confortevole vasca da bagno, magari provvista anche di idromassaggio.

Visto, però, che non tutti sono così fortunati, spesso si decide di sostituire la vasca con la doccia o viceversa. E se vi dicessimo che non è necessario rinunciare a una delle due funzioni?

Anche se la propria abitazione è dotata di un unico bagno, la soluzione c’è e prende il nome di sopravasca, una parete, in plastica o cristallo, da posizionare sopra la vasca per chiuderla in modo parziale o totale, proprio come farebbe una camune cabina doccia.

Installare un prodotto del genere è una soluzione pratica e funzionale che offre numerosi vantaggi: innanzitutto, permette di lavarsi in piedi senza pericolo di allagare il pavimento, oppure di fare un bel bagno rilassante per concedersi un momento di puro benessere.

Grazie al suo carattere versatile si adatta a qualsiasi tipo di vasca, comprese quelle angolari o dalla foggia importante, e risulta estremamente facile e veloce da pulire, soprattutto se i pannelli sono stati sottoposti a speciali trattati antimacchia e anticalcare.

Si tratta, quindi, di una soluzione molto apprezzata soprattutto nelle abitazioni moderne, dove è solita la presenza di bagni piccoli e ristretti che necessitano in maggiore accortezza in fase di progettazione per adattarsi a ogni esigenza della vita quotidiana.

Inoltre, la posa di una parete sopravasca è piuttosto semplice e riduce al minimo gli incidenti domestici dovuti alla presenza di schizzi d’acqua sul pavimento, soprattutto se in casa ci sono anziani o bambini piccoli.

 

Le dimensioni

Per scegliere il prodotto adatto alle proprie esigenze bisogna considerare attentamente le dimensioni della vasca su cui dovrà essere installato, tenendo conto ovviamente anche della conformazione del proprio bagno.

In effetti, acquistare un sopravasca che ha una misura inferiore rispetto al sanitario si traduce in un acquisto inutile, oltre che in una infruttuosa perdita di tempo, dato che si rischia, non solo di lasciare scoperto buona parte del perimetro della vasca, ma anche di avere fastidiose fuoriuscite d’acqua mentre ci si lava, trasformando di conseguenza il bagno in un vero e proprio parco acquatico.

Prima di prendere le misure, però, bisogna decidere se il pannello dovrà chiudere completamente la nicchia o solo la parte dove è ubicata la rubinetteria: nel primo caso, sarà necessario misurare sia il lato lungo sia quello corto del sanitario, calcolando qualche centimetro di tolleranza per la corretta installazione dei binari di scorrimento delle ante; nel secondo, invece, basterà controllare che la lunghezza complessiva della parete – ossia quella che si ottiene con tutte le ante completamente aperte – riesca a coprire almeno la metà del bordo vasca, in modo da isolare il resto della stanza dagli schizzi d’acqua qualora si decida di utilizzare il soffione.

Come dicevamo, le dimensioni della parete sono vincolate anche alla conformazione della stanza che dovrà ospitarla, una regola che si fa ancora più incisiva in caso di bagni piccoli e stretti. Chi dispone di un locale dalle metrature ridotte dovrebbe optare per un modello dal design compatto e lineare, magari composto da due o più ante pieghevoli da posizionare all’occorrenza contro la parete per ridurre al minimo gli ingombri.

In caso contrario, si potrà tranquillamente installare un box angolare che vada a chiudere totalmente il perimetro della vasca, trasformandola in una cabina doccia a tutti gli effetti.

I materiali

Sul mercato esistono differenti tipologie di pareti per vasca, da quelle con apertura singola e fissa ai prodotti dotati di due o più pareti mobili. Tuttavia, al di là del numero di ante, la scelta dovrà tenere conto anche della qualità dei materiali di costruzione, poiché si tratta pur sempre di un complemento che sarà ripetutamente sottoposto all’azione corrosiva dell’umidità, del calcare e dei detergenti per la pulizia.

Visto, poi, che la sicurezza assume la massima priorità nella zona bagno, è fondamentale che i pannelli della parete, specialmente se di vetro, abbiano uno spessore di almeno 3 mm e che siano di tipo temperato, in modo che in caso di rottura non si riducano in tante piccole schegge appuntite ma in frammenti grossi e arrotondati che impediscano di ferirsi.

 

 

 

Domande Frequenti

 

A cosa serve una parete da vasca?

Il sopravasca è una struttura, costituita da due o più ante, che permette la chiusura della vasca in modo parziale o totale. Si tratta, dunque, di una soluzione funzionale e conveniente per chi possiede un solo bagno e non vuole rinunciare al comfort della vasca e alla praticità della doccia.

 

Come montare la parete da vasca pieghevole?

Innanzitutto, specifichiamo che una parete da vasca si monta sempre allo stesso modo, a prescindere dal numero di ante e dal sistema di apertura. Per eseguire un lavoro a regola d’arte è fondamentale che il prodotto venga montato in posizione perfettamente verticale e leggermente arretrata rispetto al bordo del sanitario.

Ciò premesso, prendete il profilo che si trova nella confezione e appoggiatelo sulla parete, dopo di che tracciate un segno a matita in corrispondenza dei fori, che vi servirà da guida per forare il muro. A questo punto, non dovete far altro che inserire i tasselli nella parete, bloccare il pannello con le rispettive viti e posizionare la guarnizione nell’apposito spazio alla base della struttura. 

Se necessario, applicate un po’ di silicone nel punto di congiunzione tra il profilo e la parete per avere una maggiore stabilità ed evitare fastidiose perdite d’acqua durante l’utilizzo della vasca.

 

Come sigillare la parete della vasca?

Per prima cosa, assicuratevi che la vasca e i profili della parete siano perfettamente asciutti e puliti. Fatto questo, prendete la pistola sigillante e, tenendola a un angolo di 45°, applicate una striscia di silicone lungo il bordo con un movimento continuo, in modo da ricoprire lo spazio tra il pannello e le piastrelle. Ora, appianate il sigillante applicato con un raschietto o una spatola, avendo premura di rimuovere eventuali residui che, una volta induriti, risulterebbero difficili da togliere, e lasciate asciugare per almeno 24 ore.

 

Dove acquistare la parete da vasca?

Il sopravasca può essere acquistato presso i negozi specializzati nella vendita di sanitari e articoli per l’arredo bagno, oppure direttamente online, dove sarà possibile trovare una vasta gamma di modelli a qualsiasi fascia di prezzo.

 

Come misurare la lunghezza di una parete da vasca?

Un fattore decisivo nell’installazione di una parete per vasca sono sicuramente le sue dimensioni. Sebbene questi prodotti assicurino una certa flessibilità di montaggio, è importante prendere bene le misure per individuare il modello giusto. A tal proposito, se si vuole coprire l’intero perimetro della vasca bisognerà misurare sia il lato lungo sia quello corto del sanitario; in caso contrario, vi basterà verificare che la lunghezza del pannello – e ci riferiamo a quella massima con tutte le ante completamente aperte – riesca ad arrivare almeno a metà del bordo vasca, partendo ovviamente dal lato della rubinetteria.

 

 

 

Come utilizzare una parete per vasca

 

Quando si tratta di scegliere una parete per vasca, spesso si commette l’errore di lasciarsi influenzare dal design e dall’estetica del modello, finendo così con l’acquistare un prodotto che, oltre a non soddisfare appieno le proprie esigenze, non risulta compatibile con le caratteristiche del proprio bagno.

Sicuramente isolare l’ambiente dagli schizzi d’acqua è il motivo principale che spinge gli utenti a preferire un pannello dedicato a un più ingombrante box doccia, ma se volete sfruttare tutte le potenzialità di questi supporti, a seguire vi proponiamo alcuni utili consigli per un corretto utilizzo.

 

Installazione

Per scegliere una buona parete per vasca, oltre ai materiali e al design, c’è un altro fattore molto importante da prendere in considerazione, ossia il sistema di installazione del prodotto.

Ora, premesso che il montaggio di questi accessori risulta, in genere, abbastanza pratico anche per i meno esperti, è importante che il modello scelto sia dotato di un binario che consenta un facile utilizzo della parete stessa, assicurando un’apertura fluida e scorrevole anche a distanza di parecchi anni.

Altro elemento su cui prestare attenzione sono le guarnizioni, che servono sia per isolare l’ambiente circostante da ogni possibile fuoriuscita d’acqua sia per rendere più stabili e sicuri i pannelli, soprattutto in caso di urti e movimenti inconsulti. Una guarnizione di buona qualità, inoltre, ci permetterà di pulire la vasca con maggiore facilità, poiché sfruttando l’attrito con la superficie d’appoggio, manterrà ferme le ante piegate.

Ovviamente, l’installazione del complemento deve essere anche poco invasiva, in modo da poter procedere con il montaggio senza effettuare costosi interventi di muratura o modifiche strutturali importanti.

 

Vetro trasparente o satinato?

Un altro aspetto da considerare in fase di acquisto è la qualità dei materiali di costruzione. Tra i più gettonati per la realizzazione delle pareti per vasca troviamo sicuramente il cristallo temperato, ma ci sono anche prodotti in acrilico e pvc pensati per chi vuole risparmiare ma senza rinunciare alla qualità e alla robustezza.

Chi sceglie il vetro, dovrà assicurarsi che lo spessore di ciascun pannello sia compreso tra i 3 e gli 8 mm per avere una maggiore sicurezza in caso di rotture, anche se molto dipende anche dal tipo di telaio e di apertura.

Se tra le vostre priorità c’è anche la privacy, allora dovreste orientarvi su un modello con ante a effetto satinato, in modo da poter condividere il bagno con altre persone senza che il loro sguardo susciti un clima di imbarazzo mentre vi state lavando.

Infine, a chi vuole sfruttare ogni singolo raggio di sole che penetra in bagno, consigliamo di optare per un modello in cristallo trasparente, così da ottenere il giusto apporto di luce e rendere, di conseguenza, l’ambiente più spazioso e luminoso.

Occhio alla pulizia

Dal punto di vista igienico i sopravasca in materiale plastico tendono a ingiallire e a produrre fastidiose incrostazioni di calcare con il passare del tempo, rendendo di conseguenza più difficile la pulizia della vasca. Il cristallo temperato, invece, oltre ad avere ottime caratteristiche di durevolezza e resistenza, risulta più pratico da manutenere, poiché sporco, calcare e acqua difficilmente aderiranno alla superficie.

A ogni modo, se non volete avere problemi in fase di pulizia, vi consigliamo di preferire un prodotto che sia stato sottoposto a uno speciale trattamento anticalcare, così da impedire la formazione di incrostazioni sulle pareti in cristallo.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI