I 7 Migliori Copriwater Del 2021

Ultimo aggiornamento: 18.06.21

 

Copriwater – Guida all’acquisto e confronti  

 

La scelta del copriwater viene spesso sottovalutata, quando in realtà si tratta di un accessorio indispensabile per conferire comfort e funzionalità all’arredo bagno. Deve essere realizzato con materiali robusti e di qualità, perché in gioco non c’è solo l’estetica o la praticità dell’ambiente, ma anche la nostra igiene personale. Individuare il modello giusto non è così facile come sembra e, per aiutarvi nell’impresa, abbiamo raccolto tutte le informazioni da considerare in fase d’acquisto e recensito i prodotti di maggior successo del momento. Tra questi segnaliamo: l’Ideal Standard J104900, realizzato in plastica termoindurente e che assicura resistenza e durevolezza nel corso degli anni a fronte di una spesa ragionevole; mentre il Pozzi Ginori 41761000, leggermente più costoso, vanta un design made in Italy che lo rende decisamente bello oltre che funzionale.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 7 Migliori Copriwater – Classifica 2021

 

Vi presentiamo di seguito una classifica dei migliori copriwater del 2021, scelti dalla nostra redazione tra le offerte più apprezzate quest’anno dagli utenti. Confrontando prezzi e caratteristiche di ciascun modello, riuscirete sicuramente a individuare quello adatto alle vostre esigenze.

 

Copriwater Ideal Standard

 

1. Ideal Standard Copriwater Dolomite J104900

 

Dopo le dovute considerazioni, abbiamo deciso di assegnare il titolo di miglior copriwater al modello J104900 di Ideal Standard, caratterizzato da una buona qualità costruttiva a cui si associa un prezzo di vendita davvero vantaggioso.

A differenza di altri prodotti economici venduti online, che mostrano segni di cedimento dopo pochi utilizzi, è interamente realizzato in plastica termoindurente di prima scelta che assicura una lunga durata e un’elevata resistenza agli urti e alle sollecitazioni.

Nella confezione sono inclusi anche agli attacchi in metallo per l’installazione, che contribuiscono a rendere la seduta stabile e robusta, evitando che col tempo si creino delle fastidiose flessioni che ne comprometterebbero la tenuta.

C’è da dire, però, che sono proprio le cerniere il principale punto debole del prodotto, visto che, secondo i pareri degli utenti, tendono ad arrugginire dopo un po’ a causa dell’umidità e dei detergenti aggressivi.

A parte questo, il copriwater Ideal Standard non presenta altri difetti e, dal momento che vanta un’estetica ben curata e rifinita nei dettagli, si adatta a qualsiasi tipo di arredamento, classico o moderno che sia.

 

Pro

Materiali: Realizzato in plastica termoindurente di ottima qualità, il modello J104900 di Ideal Standard risulta solido e robusto per garantire una buona durevolezza nel tempo.

Rapporto qualità/prezzo: Nonostante la buona resa costruttiva, viene proposto a un prezzo davvero interessante, ponendosi come scelta ideale per chi cerca un copriwater stabile e resistente senza spendere un capitale.

Estetica: Essendo un prodotto made in Italy, presenta un design sobrio ma ben curato nei dettagli che di certo saprà esaltare l’estetica di qualsiasi bagno.

 

Contro

Cerniere: È un bene che nella confezione siano incluse anche le cerniere per l’installazione; peccato, però, che la loro anima in metallo, tra umidità e detersivi, tenda ad arrugginire molto velocemente.

Acquista su Amazon.it (€39.9)

 

 

 

Copriwater Pozzi Ginori

 

2. Pozzi Ginori Copriwater termoindurente 41761000

 

Azienda italiana che vanta più di cinquant’anni di esperienza nel settore, Pozzi Ginori propone un ampio catalogo di copriwater per soddisfare le esigenze più disparate. Tra i suoi prodotti di maggior successo abbiamo scelto il modello 41761000 che, essendo realizzato in solida resina termoindurente con un’accattivante finitura lucida, risulta il migliore sia come aspetto estetico sia in termini di durata.

In fase di lavorazione, la superficie è stata sottoposta a uno speciale trattamento antigraffio che la protegge dalle ingiurie del tempo, mentre le cerniere di fissaggio in acciaio inossidabile (incluse nella confezione) assicurano una buona stabilità anche a seguito di ripetuti utilizzi.

L’unica nota stonata è il costo, che in comparazione a quello di altri modelli disponibili sul mercato, appare decisamente più alto, anche se questa sostanziale differenza di prezzo verrà ripagata nel tempo con una maggiore resistenza all’usura e ai graffi. Prima di prendere una qualsiasi decisione in merito all’acquisto del copriwater Pozzi Ginori, tenete presente che il modello è compatibile solo con i sanitari della serie 500 dell’omonima ditta.

 

Pro

Qualità: Il prodotto risulta stabile e ben costruito, grazie soprattutto alla realizzazione in resina termoplastica che assicura una durevolezza superiore.

Estetica: La finitura bianca lucida ne esalta l’estetica e lo rende facilmente abbinabile all’arredamento del bagno.

Stabile: Un altro punto di forza del prodotto è la praticità di installazione, che non porta via più di una decina di minuti al massimo, mentre le cerniere di fissaggio in acciaio inossidabile, incluse nella confezione, non temono la ruggine né l’umidità.

 

Contro

Compatibilità: Il modello è compatibile solo con i sanitari della serie 500 di Pozzi Ginori; per cui è consigliabile controllare bene le dimensioni del prodotto e quelle del proprio wc.

Acquista su Amazon.it (€89.9)

 

 

 

Copriwater Globo

 

3. Ceramica Globo Copriwater Bowl Mod. SB021

 

Pur non essendo il prodotto più economico della nostra lista, il copriwater Globo SB021 offre buone garanzie di qualità e resistenza, ragion per cui abbiamo deciso di inserirlo tra i nostri consigli d’acquisto.

Al pari dei prodotti precedenti, è realizzato in materiale plastico termoindurente molto solido e resistente, ma si differenzia per alcuni accorgimenti nella lavorazione che contribuiscono a prolungarne la durata: parliamo, nello specifico, dello speciale trattamento antigraffio e antingiallente, che permette di mantenere inalterate nel tempo sia la qualità sia la bellezza del prodotto.

Questo significa che si potrà provvedere alla pulizia del complemento senza timore che acqua e detergenti aggressivi producano sgradevoli patine giallastre piuttosto sgradevoli e antiestetiche.

Risulta, infine, molto stabile grazie al fissaggio con tasselli a espansione e alle cerniere in acciaio inox cromato, sebbene qualcuno abbia incontrato non poche difficoltà durante il montaggio, che si è dimostrato tutt’altro che semplice. Concludiamo la nostra recensione con un elenco degli aspetti positivi e negativi legati all’acquisto del copriwater Globo SB021.

 

Pro

Robusto: Il prodotto è molto solido e arricchito da trattamenti antigraffio e antingiallenti che gli concedono una maggiore resistenza e robustezza, oltre a essere realizzato con materiali completamente atossici.

Finitura: Un altro punto a favore del modello è sicuramente il suo design sobrio ma dal grande impatto estetico, dovuto alla finitura bianca lucida che gli conferisce un aspetto molto simile a quello di un oggetto in ceramica.

Stabile: Risulta particolarmente stabile grazie al fissaggio con tasselli a espansione e alle cerniere in acciaio inox cromato incluse nel prezzo.

 

Contro

Costo: Appare leggermente più alto rispetto ai prodotti concorrenti, per cui se state cercando un copriwater a prezzi bassi dovrete valutare altre proposte.

Installazione: Il montaggio non si è dimostrato particolarmente semplice, soprattutto per chi non ha molta dimestichezza con il fai da te.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Copriwater usa e getta

 

4. Htbakoi Copriwater Usa e Getta Antibatterico

 

La scelta del copriwater non va presa alla leggera, dal momento che la sua funzione è quella di proteggere le parti intime da germi ed eventuali contaminazioni batteriche. Per salvaguardare la propria salute e quella dei propri cari, soprattutto quando si viaggia spesso o si devono utilizzare i bagni pubblici, la soluzione migliore sono i copriwater usa e getta, dei particolari prodotti monouso di forma standard che, una volta utilizzati, si possono gettare tranquillamente nello scarico insieme alla carta igienica.

Tra i migliori segnaliamo i coprivaso in cellulosa di Htbakoi, venduti in confezione da 60 pezzi a un prezzo davvero interessante. Il loro design si adatta alla maggior parte dei sanitari in circolazione, compresi quelli delle stazioni di servizio e dei bagni pubblici, ed essendo provvisti di superficie impermeabile, non dovrete più preoccuparvi se si bagnano durante l’uso.

Da chiusi risultano estremamente compatti e leggeri, per cui sarà possibile portarli con sé in viaggio, in campeggio o in occasione di una gita inserendoli comodamente nella borsa oppure in valigia.

 

Pro

Igienici: Perfetti per chi viaggia spesso o quando si devono utilizzare i servizi igienici pubblici, questi pratici copriwater usa e getta impediscono alla pelle di venire in contatto con batteri e microbi che potrebbero generare infezioni o dolorose irritazioni.

Pratici: Dopo l’uso possono essere gettati tranquillamente nello scarico, poiché realizzati in pura cellulosa biodegradabile che si scioglie nell’acqua in breve tempo.

Economici: L’offerta comprende ben 60 pezzi monouso da portare comodamente con sé nella borsa o in valigia, il tutto a un costo molto vantaggioso.

 

Contro

Spessore: L’unico appunto riguarda lo spessore esiguo delle cover, che costringe a prestare maggiore attenzione durante l’utilizzo per evitare che si rompano.

Acquista su Amazon.it (€9.98)

 

 

 

Copriwater Flaminia

 

5. Flaminia Copriwater Como Termoindurente

 

Tra i prodotti più venduti troviamo anche il copriwater Flaminia Como che, a prima vista, appare meno “invadente” in virtù delle sue dimensioni discrete che gli permettono di adattarsi alla maggior parte dei sanitari in commercio, compresi quelli sospesi. Realizzato in materiale termoindurente, dispone di una protezione antibatterica che, oltre a impedire la proliferazione di germi e batteri, garantisce il massimo dell’igiene.

A colpirci positivamente è stato anche il design arrotondato del prodotto, che fornisce una seduta molto comoda e stabile, mentre le cerniere regolabili in acciaio cromato ne permettono l’installazione su qualsiasi tazza, restituendo anche una notevole praticità di pulizia.

Inoltre, è dotato di un’efficiente chiusura “soft close”, che impedisce al coperchio di sbattere rumorosamente qualora scivoli dalle mani, evitando così che si rompa in caso di distrazioni. Inoltre, la superficie liscia e lucida si è dimostrata molto resistente ai graffi e all’ingiallimento, per cui manterrà intatte le sue caratteristiche anche a seguito di svariati utilizzi.

 

Pro

Compatibilità: Il Como di Flaminia presenta dimensioni standard ed è munito di cerniere regolabili che lo rendono compatibile con la maggior parte dei sanitari disponibili sul mercato.

Comodo: I bordi arrotondati e la protezione antibatterica assicurano una seduta comoda e agevole, oltre a rendere le successive operazioni di manutenzione pratiche e veloci.

Chiusura ammortizzata: Il sistema “soft close” evita fastidiosi rumori e scheggiature qualora si abbassi il coperchio con eccessiva veemenza e consente ai bambini di utilizzare il wc in modo sicuro. 

 

Contro

Piccole imperfezioni: Potrebbe capitare di trovare qualche piccolo difetto strutturale all’apertura del pacco, ma visto il costo economico dell’articolo la cosa non dovrebbe sorprendere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Copriwater Catalano

 

6. Catalano Copriwater Sfera/Neve

 

Leggermente più piccolo rispetto ai modelli visti finora, il copriwater Catalano ha dimensioni pari a 43,8 × 37,8 cm, con un’altezza di circa 40 centimetri, perfetto quindi per chi possiede una tazza di misure contenute, ma non vuole rinunciare all’estetica.

Il prodotto, infatti, presenta una copertura sul retro che si propone di nascondere cerniere e viti di fissaggio, creando una continuità di materiali che saprà arricchire il design del proprio bagno con un tocco di stile e originalità.

I materiali utilizzati per la sua costruzione sono la classica plastica termoindurente e la resina melamminica, tra i più gettonati per le loro caratteristiche di resistenza e durevolezza; mentre i rinforzi nella parte inferiore evitano che il sedile si muova o tenda a spostarsi durante l’utilizzo. Una tale attenzione per i dettagli sicuramente ne giustifica il costo elevato, sebbene costringa a desistere dall’acquisto nel caso in cui si disponga di un budget limitato.

 

Pro

Materiali: Si tratta di un prodotto molto resistente e durevole, dal momento che è realizzato in plastica termoindurente e resina melamminica di prima scelta.

Design: La finitura lucida e le linee arrotondate ne fanno un oggetto molto gradevole sotto il profilo estetico, e il merito è da ascriversi anche alla copertura sul retro che rende fori e viti di fissaggio ben celati alla vista.

 

Contro

Prezzo alto: La qualità costruttiva del prodotto è davvero eccellente, ma ne ha fatto lievitare il costo.

Dimensioni: Essendo leggermente più piccolo rispetto alla media, bisognerà prendere bene le misure del proprio wc per essere sicuri di poterlo utilizzare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Copriwater universale

 

7. Homfa Copriwater Universale con Chiusura Ammortizzata

 

Indecisi su quale copriwater comprare perché ne cercate uno che possa essere montato su qualsiasi tipologia di water? Allora, vi consigliamo di leggere attentamente le caratteristiche tecniche del modello universale di Homfa.

Innanzitutto, l’installazione risulta semplice e veloce grazie alle cerniere regolabili che, essendo realizzate in acciaio inox di ottima fattura, non si allenteranno né perderanno la loro presa nemmeno se sottoposte a continue sollecitazioni.

Si tratta, dunque, di un prodotto dal convincente rapporto qualità/prezzo, ideale per chi cerca una soluzione economica ma di qualità: è costruito in resina e polipropilene ad alta densità, mentre la chiusura ammortizzata “soft close” impedisce al coperchio di sbattere in modo rumoroso, indipendentemente dalla forza esercitata durante la chiusura.

Se pensate sia proprio questo il prodotto che potrebbe fare al vostro caso, vi invitiamo a dare un’ultima occhiata alle sue caratteristiche principali, in modo che possiate prendere la giusta decisione.

 

Pro

Chiusura: Il principale vantaggio del copriwater universale di Homfa è il sistema “soft close” che permette una chiusura lenta e silenziosa della tavola, senza timore che si rompa qualora non si presti la dovuta attenzione.

Universale: Grazie alle sue dimensioni standard e alla presenza di cerniere regolabili, il prodotto si adatta facilmente a qualsiasi tipologia di water, anche quelli sospesi o di forma quadrata.

Prezzo vantaggioso: Pur essendo realizzato in resina e polipropilene di elevata qualità, può essere acquistato a un prezzo davvero competitivo.

 

Contro

Potrebbe ingiallire: I materiali di costruzione non hanno subito alcun trattamento particolare, per cui potrebbero ingiallire dopo qualche tempo, soprattutto se si utilizzano detersivi particolarmente aggressivi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Accessori 

 

Cerniere per copriwater

 

Alfeo Cerniere per Copriwater con Fori Ciechi

 

Qualora non fossero incluse nella confezione del prodotto appena acquistato o nel caso in cui si renda necessario sostituire quelle ormai usurate della vecchia tavola per il wc, le cerniere per copriwater di Alfeo sono le migliori attualmente disponibili sul mercato.

Tanto per cominciare, sono realizzate in acciaio inossidabile con finitura cromata, quindi offrono ottime garanzie di resistenza e indeformabilità, mentre i fori ciechi si prestano sia per il fissaggio a espansione sia per quello tradizionale.

Nella confezione troverete due cerniere adatte per la maggior parte dei sanitari reperibili in commercio, due perni e un kit guarnizioni per rendere il tutto più stabile e sicuro. Il prezzo non appare eccessivo, anche se in vendita si possono trovare prodotti più economici che presentano caratteristiche simili.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un copriwater

 

Quando arriva il momento di acquistare un nuovo copriwater per il proprio wc o sostituire quello vecchio, è importante prestare attenzione a determinati requisiti che renderanno la scelta più lungimirante e proficua. La nostra guida vi aiuterà a stabilire come scegliere un buon copriwater tra i tanti disponibili in commercio, in modo che possiate investire il vostro denaro in un prodotto che soddisfi in tutto e per tutto le vostre esigenze.

Le dimensioni

Il primo fattore da considerare sono le dimensioni del prodotto, che devono adattarsi perfettamente a quelle del proprio sanitario. Visto che il copriwater andrà appoggiato sulla cornice della tazza, dovrà seguire la lunghezza del perimetro per non correre il rischio che traballi o si sposti durante l’utilizzo.

Se il sanitario su cui installarlo è stato appena acquistato, è preferibile optare per un modello della stessa marca, così da non avere problemi di sorta durante il montaggio; in caso contrario armatevi di metro, carta e penna e prendete le misure del wc, ossia: profondità, larghezza e interasse tra i fori delle cerniere.

In genere, i copriwater standard presentano una larghezza che va dai 36 ai 40 cm e una lunghezza compresa tra i 42 e i 44 cm, ma esistono anche modelli “universali” con cerniere regolabili che possono essere installati sulla maggior parte dei wc in circolazione.

 

I materiali

Un altro aspetto fondamentale da tenere a mente nella scelta di un copriwater sono i materiali con cui è realizzato. Da questo punto di vista, il mercato offre diverse soluzioni tra cui scegliere, dalle classiche versioni in legno o ceramica per chi è attento all’estetica e al design, oltre che alla robustezza, fino ai prodotti di nuova concezione che assicurano una maggiore durata nel tempo a fronte di una spesa ragionevole.

È il caso della plastica termoindurente che, grazie a un particolare processo di reticolazione della struttura, risulta più leggera rispetto alla controparte in ceramica e anche più resistente alla corrosione e alle sollecitazioni. Più economici, ma altrettanto solidi e robusti, sono i sedili in MDF, caratterizzati da un’anima in legno ricoperta da diversi strati di verniciatura, che contribuiscono a mantenerne inalterata la brillantezza nel corso degli anni.

Per non correre il rischio che col tempo la superficie del copriwater ingiallisca o subisca variazioni nella forma e nel colore, è consigliabile optare per un modello che sia stato sottoposto a speciali trattamenti antigraffio e antingiallenti, in modo che la struttura conservi le sue qualità estetiche e funzionali nel medio/lungo periodo.

 

La qualità delle cerniere

Se avete già avuto modo di dare un’occhiata ai prodotti in vendita sul web, avrete sicuramente notato come tra un modello e l’altro esista una sostanziale differenza di prezzo, pur avendo caratteristiche e dimensioni simili.

Questo gap di costo viene spesso determinato dalla presenza di alcuni accessori indispensabili per la corretta installazione del copriwater, come tasselli, giunture in metallo e cerniere. Queste ultime, in particolare, sono responsabili del sollevamento e abbassamento della tavoletta, per cui è fondamentale siano resistenti e di buona qualità.

Proprio per questo motivo, è consigliabile scegliere materiali robusti come l’acciaio inox e l’ottone che, pur essendo leggermente più costosi, assicurano una maggiore durata del prodotto, soprattutto se sottoposto a continue sollecitazioni.

Se, poi, si punta al massimo della praticità si può anche optare per delle cerniere con chiusura ammortizzata, nota come “soft close”, che protegge il coperchio da urti improvvisi e riduce al minimo i rumori, oltre a minimizzare il rischio di farsi male le dita dopo aver usato il bagno.

Forme e colori

Per quanto possa sembrare bizzarro, anche l’estetica è un elemento da non sottovalutare in fase di scelta. Il design del copriwater, oltre ad adattarsi alla forma del vaso su cui andrà installato, dovrebbe essere in perfetta armonia con il resto dell’arredamento, pena il ritrovarsi sotto gli occhi un accessorio invasivo che non corrisponde ai propri canoni estetici.

Come la maggior parte dei complementi dell’arredo bagno, anche i copriwater possono essere suddivisi in due grandi categorie: moderni e classici. I primi si caratterizzano per le linee pulite ed essenziali, spesso con colori più originali e sgargianti del solito triste bianco. I modelli che appartengono a questo gruppo sono, in genere, costruiti con materiali di ultima generazione, come la resina o il polipropilene, e presentano forme geometriche particolari che contribuiscono a rendere l’ambiente più moderno e accattivante.

Le versioni classiche, invece, sono più facili da abbinare e hanno tutte in comune la preferenza per la ceramica e il legno come materiali di costruzione. In questo caso, la scelta dovrà essere più oculata, dal momento che questi modelli risultano più costosi e richiedono maggiori accortezze sia in fase di pulizia sia durante l’utilizzo.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come pulire il copriwater ingiallito?

Per far ritornare nuovamente splendente un copriwater ormai ingiallito ci sono diversi rimedi fai da te, facili ed economici, che vi permetteranno di rimuovere in modo efficace eventuali macchie e antiestetiche patine gialle. Uno di questi consiste nell’utilizzo di una miscela a base di aceto, sale e limone, da lasciare in posa per 30 minuti circa e risciacquare con un panno di cotone umido. Per sbiancare ancora più in profondità la superficie si può anche ricorrere al bicarbonato di sodio, mentre è assolutamente sconsigliato l’uso della candeggina che, oltre a essere altamente nociva e inquinante, potrebbe ingiallire ulteriormente la plastica del copriwater.

 

Dove acquistare i copriwater usa e getta?

Al pari dei copriwater tradizionali, anche quelli usa e getta si possono acquistare online o in un negozio di casalinghi ben fornito.

 

Come montare un copriwater?

Montare il copriwater è un’operazione abbastanza semplice anche per chi non ha molta dimestichezza con il fai da te. Dopo aver rimosso la vecchia copertura e pulito la zona con cura per rimuovere eventuali residui di sporco e calcare, non dovete far altro che appoggiare la nuova tavola sopra la tazza e fissala con i perni in dotazione.

 

Come prendere le misure del copriwater?

Prima di tutto è importante capire a quale forma geometrica corrisponde il proprio wc, dopo di che bisognerà prendere le seguenti misure: larghezza, lunghezza (ossia la distanza che intercorre tra i fori e la punta del water) e interasse tra i fori delle cerniere. Per essere sicuri di non sbagliare, potete anche scattare una fotografia del sanitario dall’alto (senza copriwater) oppure ricostruirne la sagoma su un cartoncino annotando le misure precise.

 

Dove smaltire il copriwater?

Il copriwater, in plastica o ceramica che sia, rientra nella categoria dei rifiuti ingombranti, per i quali è prevista una procedura di gestione e smaltimento speciale. Per disfarsene, dunque, basta portare l’oggetto, anche se di piccole dimensioni, all’isola ecologica della propria città e, se il comune di residenza offre un servizio di raccolta a domicilio, si può anche contattare la sede competente per prenotare il ritiro.

 

 

 

Come utilizzare un copriwater

 

Il copriwater è l’accessorio più soggetto a urti involontari e bruschi abbassamenti che potrebbero causarne la prematura dipartita. Ecco perché è fondamentale scegliere un prodotto robusto e di buona qualità, ma è altrettanto importante imparare a utilizzarlo in modo corretto per assicurarsi che duri più a lungo nel tempo e mantenga inalterate le sue caratteristiche estetiche e qualitative.

A cosa serve

Innanzitutto, è importante capire a cosa serve un copriwater. Sebbene si tratti di un accessorio che viene in genere montato sul wc per finalità puramente estetiche, cioè per abbellire la zona bagno, la sua funzione è ben più importante, poiché rende la seduta comoda e confortevole, evitando di entrare in contatto con la ceramica fredda della tazza ed eventuali batteri portati da altre persone che l’hanno usata prima di noi.

Dal momento, però, che i modelli disponibili in commercio sono tantissimi, non è sempre facile trovare quello adatto alle proprie esigenze. Se vi state chiedendo come scegliere il prodotto giusto, per prima cosa dovete prendere bene le misure del vostro sanitario, calcolando la distanza fra i due fori delle cerniere e la lunghezza massima in orizzontale e in verticale.

Se per una qualche ragione, non è possibile acquistare un copriwater della stessa marca del gabinetto, potete anche optare per un modello universale compatibile con vari brand. Infine, scegliete la forma e il colore che più vi aggrada, tenendo sempre conto – ovviamente – dello stile del vostro bagno per non creare contrasti troppo dissonanti.

 

Le tipologie

È proprio il caso di dirlo: a ciascun bagno il suo copriwater! In vendita si possono trovare modelli super colorati e con decorazioni particolari adatte a qualsiasi tipo di ambiente, ma non mancano versioni basic più semplici e lineari per chi ama lo stile classico. Ovviamente, più il design è elaborato più il prezzo del prodotto tende a lievitare.

In base alle proprie necessità e alla composizione del proprio nucleo familiare, si può optare per una tavola munita di freno anticaduta, per evitare chiusure rumorose o che il sedile si rompa, oppure per un modello provvisto di riduttore per permettere anche ai bambini piccoli di utilizzare il wc senza difficoltà.

Di recente, poi, sono stati introdotti nel nostro Paese anche i cosiddetti washlet, o copriwater giapponesi, che dispongono di diverse funzioni utili, come dei getti d’acqua per il lavaggio o una modalità asciugatura.

Infine, ci sono modelli studiati per facilitare l’uso dei servizi igienici ai disabili e alle persone anziane che, a causa della loro mobilità ridotta, potrebbero incontrare delle difficoltà nello svolgimento di alcune funzioni fisiologiche quotidiane.

La pulizia

Con il passare del tempo tutte le tavole per il wc, anche quelle della migliore marca, tendono a ingiallire, trasmettendo una sensazione di sporco e incuria abbastanza sgradevole. Escludendo quelle legate all’usura e agli utilizzi frequenti, le cause possono essere diverse, a cominciare dall’uso di detersivi aggressivi che, a lungo andare, potrebbero rovinare irrimediabilmente la struttura.

Il modo migliore per prevenire e risolvere il problema è certamente quello di eseguire una corretta e frequente pulizia. Al bando, dunque, candeggina e anticalcare corrosivi, via libera a rimedi casalinghi naturali e delicati, come l’aceto e il bicarbonato.

In caso di macchie persistenti e difficili da rimuovere, potete preparate una soluzione a base di bicarbonato e acqua ossigenata da spruzzare direttamente sullo sporco. Infine, un occhio di riguardo anche per le cerniere e altri accessori in dotazione, che andrebbero sempre puliti con un detergente delicato e asciugati con cura per impedirne l’ossidazione.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI