I 7 migliori scambiatori di caldaia del 2020

Ultimo aggiornamento: 06.07.20

 

Scambiatori di caldaia – Guida agli acquisti, Opinioni e Confronti

 

Purtroppo capita che giunga il momento di sostituire lo scambiatore della vostra caldaia e non se ne possa fare a meno, visto che si tratta di un componente indispensabile senza il quale non avverrebbe il passaggio di calore necessario a riscaldare l’acqua, quindi niente riscaldamento e tanto meno acqua sanitaria. Se avete una caldaia da tanti anni e siete giunti fin qui, è probabile che abbiate riscontrato dei problemi di funzionamento infatti lo scambiatore richiede la sostituzione non solo quando non funziona del tutto ma anche quando funziona male. Il suggerimento è di intervenire prima che sia troppo tardi quindi cogliete i segnali della vostra caldaia e poi affidatevi ad uno degli scambiatori che trovate suggeriti qui, a cominciare da questi due: il Vaillant 64946 è realizzato con materiali molto buoni; lo Zilmet 12 Piastre adatto compatibile Beretta e Riello scalda l’acqua velocemente e ha un convincente rapporto qualità/prezzo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 7 migliori scambiatori di caldaia – Classifica 2020

 

Vi suggeriamo dove acquistare a prezzi bassi gli scambiatori che trovate nella nostra classifica. Per una scelta oculata non dimenticate di leggere la recensione scritta per ciascun modello e di confrontare i prezzi. Qui trovate gli scambiatori più venduti online che hanno soddisfatto molti consumatori come voi. Ma basta chiacchiere, è il momento di passare agli articoli selezionati e analizzati, chissà che non troviate proprio qui lo scambiatore che fa per voi e per la vostra caldaia.

 

 

Scambiatore a caldaia Vaillant

 

1. Vaillant 64946 scambiatore di calore secondario

 

Quando parliamo di Vaillant possiamo essere certi che l’articolo è affidabile. L’azienda, infatti, è uno dei leader del settore e i suoi prodotti si apprezzano per affidabilità e qualità. La premessa trova conferma in questo scambiatore secondario che ha completamente soddisfatto quanti lo hanno montato alla propria caldaia ottenendo anche parere positivo dal tecnico che ha provveduto all’installazione. 

La qualità dei materiali è buona come ci si aspetta da Vaillant. All’interno della confezione trovate anche le necessarie guarnizioni. Il montaggio è semplice e veloce ciò non toglie che. trattandosi di una caldaia, è sempre bene affidarsi a un tecnico specializzato. Non è un pezzo universale dunque verificare la compatibilità.

 

Pro

Qualità: Lo scambiatore è costruito con materiali molto buoni, la qualità pertanto non è messa in discussione e di questo siamo soddisfatti.

Accessori: Non dovete preoccuparvi di nulla, neanche di procurarvi le guarnizioni, che trovate belle imbustate all’interno della confezione.

Installazione: Non ci sono particolari difficoltà per il montaggio del pezzo, anche se conviene far fare tutto a un tecnico specializzato.

 

Contro

Non universale: Purtroppo non tutti possono servirsi di questo scambiatore in quanto non è universale, è importante verificare la compatibilità con la caldaia.

Acquista su Amazon.it (€75)

 

 

 

Scambiatore di caldaia Beretta

 

2. Scambiatore Zilmet 12 Piastre adatto compatibile Beretta e Riello

 

Lo scambiatore Zilmet è a 12 piastre ed è compatibile con caldaie Beretta e Riello. Le piastre sono saldate le une alle altre, ciò comporta una efficienza massima in tutte le condizioni. Per la saldatura è usato rame puro della massima qualità. 

La superficie delle piastre è ampia e questo, unitamente  alla conformazione e all’alto grado di turbolenza, consente di avere la migliore risposta in tutte quelle situazioni che richiedono lo scambio di calore tra due fluidi. 

Tale peculiarità fa sì che lo scambiatore sia adatto a diverse applicazioni come la produzione immediata di acqua calda, anche con accumulo. Il riscaldamento classico con caldaia ecc. Non meno interessante è il prezzo, inferiore rispetto, per esempio, a quello dei prodotti originali per una caldaia Beretta.

 

Pro

Efficiente: Lo scambiatore si è dimostrato un ottimo articolo che riesce a fornire efficienza massima in tutte le situazioni.

Veloce: Una volta montato sulla vostra caldaia noterete che la produzione di acqua calda è praticamente immediata.

Prezzo: Parecchio interessante è il prezzo di vendita, si tratta di una soluzione economica e al tempo stesso funzionale.

 

Contro

Non originale: Critiche significative da fare non ce ne sono, l’unico problema che potrebbe far desistere dall’acquisto è che non si tratta di un pezzo originale Beretta.

Acquista su Amazon.it (€46,95)

 

 

 

Scambiatore di caldaia Immergas

 

3. Scambiatore a piastre ricambio per caldaie Eolo/Nike 24 Kw Immergas

 

Zilmet è un’azienda italiana che produce scambiatori compatibili con le caldaie dei marchi più importanti. Nel nostro caso specifico abbiamo un elemento che ben si adatta alle caldaie Eolo e Nike di Immergas. 

La compatibilità con i suddetti modelli è buona, lo testimoniano i diversi clienti che si sono detti più che soddisfatti per l’acquisto, anche perché rispetto all’originale hanno risparmiato un po’ di soldi, cosa che non guasta mai; tuttavia bisogna precisare che siccome i modelli Eolo e Nike sono più di uno è necessario controllare con attenzione eventuali ostacoli all’installazione.

Facciamo un esempio: se la vostra caldaia è la Eolo 21 Superior, lo scambiatore non va bene in quanto non c’è coincidenza con i fori di incastro. Lo scambiatore ha una ottima efficienza e ciò è dovuto da una parte alla qualità dei materiali e dall’altra alla perizia con la quale lo scambiatore è stato progettato e realizzato.

 

Pro

Costo: Il prezzo è indubbiamente vantaggioso, rispetto ai ricambi originali c’è un bel risparmio e questo è sempre un bene.

Materiali: Lo scambiatore non delude neanche in fatto di materiali, che sono tali da non avere nulla da invidiare allo scambiatore originale.

Efficienza: Non delude quella dello scambiatore, in questo senso le recensioni degli utenti che lo hanno scelto per la loro caldaia è massima.

 

Contro

Compatibilità: Quella con le caldaie Eolo e Nike c’è ma questa non è proprio per tutti i modelli della serie, ci sono dei distingue che è bene verificare prima dell’acquisto.

Acquista su Amazon.it (€59,89)

 

 

 

Scambiatore caldaia Baxi

 

4. Scambiatore Zilmet per Baxi Eco e Luna 14 piastre

 

Lo scambiatore che vi proponiamo è un prodotto made in Italy e già questo se non è una garanzia è comunque un buon punto di partenza. Lo scambiatore è compatibile con le caldaie Baxi, dunque non parliamo di un ricambio originale; va comunque detto che costa di meno e la resa non ci pare affatto malvagia, anzi, chi lo ha installato dice di non aver avuto problemi di sorta o calo di prestazioni. 

Lo scambiatore è realizzato con dell’ottimo acciaio. In fatto di efficienza non delude e l’acqua diventa rapidamente calda. Il montaggio è semplice ma naturalmente bisogna sapere dove mettere le mani e disporre degli attrezzi giusti. In conclusione non temiamo di essere smentiti affermando che il rapporto qualità/prezzo è buono e che non vi pentirete dell’acquisto.

 

Pro

Made in Italy: In questo caso non comprate un accessorio proveniente da chissà dove, visto che questo scambiatore è costruito in Italia nel rispetto delle direttive europee.

Materiali: È uno scambiatore solido e affidabile, costruito per garantire una lunga durata, un’opinione condivisa dai tanti clienti soddisfatti.

Costo: Il prezzo di vendita per questo scambiatore è vantaggioso, costa meno di un ricambio originale e le prestazioni non sono inferiori.

 

Contro

Non originale: Non essendo un pezzo originale non si rispettano le raccomandazioni del produttore di montare solo ricambi Baxi.

Acquista su Amazon.it (€55)

 

 

 

Scambiatore di caldaia Savio

 

5. Scambiatore secondario di calore Biasi Basica, Savio, Baxi

 

Prodotto da Zilmet lo scambiatore oggetto della nostra recensione è compatibile con le caldaie Biasi Basica, Baxi e Savio. Il prodotto è costruito in Italia, rispetta tutte le direttive europee in materia di sicurezza e la qualità dei materiali è stata fatta notare da tanti consumatori che hanno ritenuto di aver fatto un buon acquisto, una opinione scaturita non solo dalla qualità del ricambio ma anche per il prezzo che in tanto giudicano essere molto conveniente. 

L’efficienza dello scambiatore non delude, la superficie è ampia e l’acqua si scalda rapidamente. Siamo pronti a scommettere sulla lunga durata di questo articolo che ha una buona compatibilità ma che, lo sottolineiamo, non è originale dei marchi succitati; questo non è necessariamente un problema, anzi, tuttavia ci teniamo a informare il lettore che tutti i produttori si raccomandano di installare sempre  e soltanto ricambi originali, anche se costano di più. 

L’uso di uno scambiatore non approvato dal produttore potrebbe anche far decadere i diritti di garanzia ma queste sono cose che il tecnico che fa l’intervento sa quindi non dovrebbero esserci problemi. Naturalmente il discorso appena fatto cade se la riparazione va effettuata oltre la durata della garanzia.

 

Pro

Fatto in Italia: Lo scambiatore è realizzato negli stabilimenti Zilmet in Italia nel pieno rispetto di tutte le normative vigenti ed è al 100% sicuro.

Materiali: Non si è tirato al risparmio nella scelta e nell’uso dei materiali che, infatti, si sono dimostrati molto buoni e ciò influisce positivamente sull’efficienza dello scambiatore.

Prezzo: Un altro punto a favore di questo scambiatore è il costo, che è inferiore rispetto ai ricambi originali.

 

Contro

Non originale: C’è chi ritiene opportuno installare sulla propria caldaia soltanto ricambi originali, in questo caso lo scambiatore non va bene per questi tipi di clienti.

Acquista su Amazon.it (€49)

 

 

 

Scambiatore a caldaia Saunier Duval

 

6. Scambiatore piastra caldaia Saunier Duval

 

Per chi monta solo pezzi originali ed è in possesso di una caldaia Saunier Duval, lo scambiatore che vi proponiamo è l’ideale. La qualità dei materiali è molto buona come del resto ci ha abituati Saunier Duval. 

I clienti che hanno installato il pezzo sulla loro caldaia hanno avuto modo di notare la grande efficienza e naturalmente non ci sono differenze con il pezzo originariamente montato sulla caldaia. 

Montando questo scambiatore non si rischia di perdere il diritto alla garanzia, poi è chiaro che il lavoro deve essere fatto da un tecnico autorizzato. Ad ogni modo verificate sempre la compatibilità perchè cambia qualcosina negli attacchi in base al modello. Il prezzo è la nota dolente ma del resto parliamo di un ricambio originale.

 

Pro

Originale: Questo è un autentico e originale scambiatore Saunier Duval, quindi perfetto se avete la caldaia di questa marca.

Materiali: Lo scambiatore è stato costruito con materiali di assoluta qualità, un dettaglio che non è sfuggito ai consumatori.

 

Contro

Costoso: Avvertiamo i lettori che il prezzo dello scambiatore non è di quelli che definiremmo convenienti, ma del resto capita quando si tratta di ricambi originali.

Acquista su Amazon.it (€80,65)

 

 

 

Scambiatore da caldaia a 40 piastre

 

7. Scambiatore di calore 40 piastre Pacetti

 

Lo scambiatore Pacetti ha 40 piastre e un’ottima efficenza. Le piastre sono in acciaio Inox e saldate per brasatura a rame. La temperatura di esercizio va dai 10° sottozero a 90°. Quanto alla pressione massima, è di 10 Bar. La qualità dei materiali ha incontrato i favori dei consumatori tanto è vero che il dettaglio è stato lodato in più recensioni scritte dagli utenti. 

Un altro aspetto meritevole di citazione è il costo. Anche in questo caso abbiamo avuto la conferma dei consumatori che raccontano di aver avuto un buon risparmio rispetto ad altre soluzioni che si presentavano molto più esose. 

Ma c’è qualcosa che non va nello scambiatore? In effetti nonostante un’attenta ricerca di eventuali difetti, non è emerso nulla. L’unica cosa che possiamo segnalare è l’assenza di un foglietto illustrativo, magari superfluo per un tecnico che “conosce la materia” ma utile per quanti vorrebbero eseguire il lavoro di installazione in prima persona così da contenere i costi.

 

Pro

Materiali: Lo scambiatore, come emerso in tante recensioni, è costruita con materiali di buona qualità che ne fanno un elemento affidabile.

Prezzo: Tra gli aspetti vantaggiosi dello scambiatore segnaliamo anche il suo costo che in rapporto alla qualità dell’articolo è, secondo noi, vantaggioso.

Prestazioni: Lo scambiatore dimostra di essere un elemento efficiente, inoltre la sua qualità costruttiva ha soddisfatto chiunque lo abbia acquistato.

 

Contro

Istruzioni: Ha suscitato qualche mugugno l’assenza di un foglietto illustrativo che magari avrebbe permesso ai meno esperti di provvedere da soli alla sostituzione.

Acquista su Amazon.it (€91,8)

 

 

 

Accessori

 

Acido per pulizia scambiatore caldaia

 

Acido disincrostante caldaia Lt 10 boiler cleaner e scaldabagno

 

Il boiler è un prodotto a base di acidi inorganici caratterizzati da degli inibitori di corrosione, antischiuma, bagnanti e un indicatore di esaurimento. Questo prodotto va usato per eliminare le incrostazioni di calcare e i residui di corrosione. Parliamo di un disincrostante concentrato, di conseguenza va diluito in acqua ma non oltre il 30%. Molto comodo l’indicatore di esaurimento o, in altre parole, il cambio della colorazione. Maggiori dettagli sono disponibili sull’etichetta dell’acido per pulizia scambiatore caldaia. La disincrostazione avviene velocemente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare uno scambiatore di caldaia

 

Sul mercato non mancano offerte valide e molto interessanti circa i migliori scambiatori di caldaia del 2020. Fra le tante proposte, anche della migliore marca, abbiamo fatto una comparazione e individuato le proposte che secondo noi sono più vantaggiose. Chiaramente i nostri pareri non sono vincolanti e per questo ci siamo preoccupati di mettere a disposizione dei lettori elementi e notizie utili affinché possano operare una scelta in completa autonomia e decidere quale scambiatore di caldaia comprare.

Un elemento fondamentale

È bene ribadirlo, lo scambiatore è un pezzo indispensabile per il funzionamento della caldaia, da esso dipende l’acqua calda; se notate che la temperatura non è quella solita, prendetelo come un campanello d’allarme perché è probabile che il miglior scambiatore di caldaia stia funzionando male e da qui alla completa rottura il passo è breve. 

Pertanto bisogna intervenire in tempo utile se non si vuole restare di punto in bianco senza l’acqua sanitaria e senza la possibilità di mettere in funzione il riscaldamento. Ma come scegliere un buono scambiatore di caldaia? Beh, diciamo che principalmente bisogna tener conto del tipo che può essere monotermico, bitermico oppure a piastre ma ne parliamo più nel dettaglio nei paragrafi successivi.

 

Lo scambiatore monotermico

A chi serve un nuovo scambiatore monotermico? A tutti quelli che hanno una caldaia a due scambiatori separati. In questo caso si parla di scambiatore primario e secondario. Lo scambiatore primario serve per il riscaldamento mentre quello secondario è necessario per l’acqua sanitaria. Lo scambiatore monotermico è più economico e per ovvie ragioni è facile individuare quale dei due non funziona, poi è chiaro, si può sempre essere particolarmente sfortunati  si guastano entrambi ma si tratta comunque di una possibilità remota.

 

Lo scambiatore bitermico

Le caldaie a condensazione hanno lo scambiatore bitermico che quindi funziona sia per il riscaldamento sia per l’acqua calda. In questo caso la fiamma si trova sotto il corpo dello scambiatore nel punto in cui passa l’acqua. La forma non è unica ma nella maggior parte dei casi è un radiatore ad alette o di una piastra. Qui la spesa è necessariamente maggiore perché parliamo di un elemento  più complesso.

Jpeg

Lo scambiatore a piastre

Lo scambiatore a piastre serve per la produzione di acqua sanitaria, lo scambio è clere quindi l’acqua calda per la doccia o il lavandino è immediatamente disponibile. La struttura semplice ed è più resistente alla formazione di calcare.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come pulire lo scambiatore della caldaia?

Possiamo individuare due metodi, il primo è quello consigliato e prevede l’uso di una pompa di lavaggio per la caldaia ma si tratta di un attrezzo che solitamente hanno solo i tecnici specializzati, anche se può essere comprata da chiunque. 

Il secondo metodo, decisamente più casereccio, è il seguente: dopo aver smontato lo scambiatore va posizionato orizzontalmente; attraverso i fori si inserisce dell’acido specifico per la pulizia in modo che questo raggiunga  circuiti di scambio. Dopo aver lasciato agire l’acido per una decina di minuti, risciacquate con abbondante acqua. È importante indossare guanti e occhiali protettivi.

 

A cosa serve lo scambiatore della caldaia?

Lo scambiatore della caldaia riscalda l’acqua proveniente dalla rete idrica, quindi precede l’immissione dell’acqua nei rubinetti e termosifoni. In sostanza l’acqua giunge fredda allo scambiatore il quale la riscalda. Lo scambiatore primario si distingue in monotermico e bitermico. Nel caso del monotermico è necessario installare un secondo scambiatore detto secondario, questa necessità non si presenta con lo scambiatore bitermico.

 

Chi paga la sostituzione dello scambiatore della caldaia?

Tanto lo scambiatore quanto qualsiasi altro pezzo di ricambio necessario in caso di rottura sono a carico del padrone di casa a meno che il danno non sia derivato dall’assenza di manutenzione ordinaria che spetta all’inquilino.

 

Quali sono i problemi tipici dello scambiatore della caldaia? 

Essendo costantemente a contatto con l’acqua lo scambiatore è soggetto all’azione erosiva del calcare che si deposita sul metallo e l’usura. Se non si interviene con la necessaria manutenzione si verificano problemi di funzionamento. La prevenzione prevede l’uso di sostanze chimiche apposite come un acido decalcificante.

 

Quanto costa uno scambiatore di calore per la caldaia?

Il costo di uno scambiatore varia a seconda del modello, tuttavia è possibile fornire una cifra indicativa ma innanzitutto bisogna distinguere tra ricambi originali e compatibili. Nel caso di un pezzo originale la cifra è tra gli 80 e i 100 euro mentre uno scambiatore compatibile costa tra i 50 e i 70 euro.

 

 

 

Come utilizzare lo scambiatore di caldaia

 

Come va usato uno scambiatore di Caldaia, beh in effetti più che voi lo usa il vostro impianto di riscaldamento ma a voi spetta comunque qualche compito come ad esempio la manutenzione ed eventualmente capire quando c’è qualcosa che non va.

La manutenzione ordinaria

Lo scambiatore richiede un po’ di manutenzione, il suo problema principale è il calcare che si deposita. Il calcare ha un effetto deleterio per lo scambiatore cos’ come per tutta la caldaia e s l’acqua è molto dura, il problema si presenta con maggior frequenza. Per la pulizia si usa un acido specifico che deve raggiungere tutti i punti sensibili dello scambiatore. 

Il modo migliore di eseguire l’intervento è con una apposita pompa di lavaggio, altrimenti non resta che eseguire l’operazione manualmente. So smontare lo scambiatore, lo si mette in posizione orizzontale  e con molta cautela si versa l’acido nei fori. Si lascia agire il prodotto e se necessario si ripete l’operazione. 

Ad ogni modo l’accumulo di calcare dovrebbe emergere nel corso della verifica annuale del tecnico specializzato, in questo caso può provvedere lui stesso all’intervento. Tenete comunque presente che se il calcare è eccessivo potrebbe essere necessario sostituire lo scambiatore.

 

Sintomi dello scambiatore rotto

È importante saper riconoscere i problemi della caldaia Ariston, Junkers o di altre marche e nel nostro caso specifico se il problema è proprio lo scambiatore. Come fa un medico con il paziente bisogna imparare a riconoscere i sintomi dello scambiatore rotto. In verità la diagnosi non è complicata, un segnale di allarme è quando l’acqua della temperatura non è quella solita ma più fredda: è bene intervenire subito prima di restare del tutto senza acqua calda. 

ARENA

Un altro sintomo è la perdita d’acqua la cui causa, all’apparenza, pare non essere facilmente individuabile ma è proprio quando non riuscite a capire dove sia la perdita che il sospettato numero uno diventa lo scambiatore. Ma come si verificano queste perdite? La colpa è sempre del calcare che ha un’azione corrosiva e quindi può forare lo scambiatore.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments