Le 8 migliori plafoniere del 2021

Ultimo aggiornamento: 18.06.21

 

Plafoniera – Guida all’acquisto e confronti

 

Al posto del solito lampadario a soffitto volete la miglior plafoniera per completare l’arredo di casa? È una buona scelta. Del resto in questo modo la diffusione della luce è omogenea e non filtrata da elementi diversi e si riflette direttamente verso terra. L’effetto finale è di certo più gradevole e soffuso rispetto al raggio di azione di una lampadina montata al braccio di un lampadario o coperta da un paralume. Esistono tanti modelli quanti ne può creare la fantasia del designer ma per trovare il più adatto al proprio stile è necessario sfogliare tanti cataloghi d’arredamento. Oppure provare a vedere quello che la nostra redazione ha selezionato per i nostri visitatori tra le plafoniere più apprezzate di quest’anno. Ottima soluzione, che abbina un design raffinato a un prezzo molto contenuto, è la EISFEU Plafoniera LED Lampada a Soffitto 24W che emana una luce perfetta per illuminare il bagno ma anche la cucina, la camera da letto e altri ambienti che devono essere confortevoli e accoglienti. B.K. Licht Plafoniera LED da soffitto, include quattro lampadine GU10 da 3W 250 Lumen ed è una soluzione molto squadrata e rigorosa che si adatta bene agli stili d’arredo moderni e minimalisti.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori plafoniere – Classifica 2021

 

Di seguito trovate la classifica dei modelli che maggiore successo di vendite hanno ottenuto durante l’anno. Siamo certi che tra questi si trova quella che per voi rappresenta la miglior plafoniera da portare a casa per illuminare al meglio una stanza in particolare.

 

 

Plafoniera Led

 

1. EISFEU Plafoniera LED Lampada a Soffitto 24W 

 

Il bello di questa plafoniera Led è di essere molto sobria ma altrettanto bella esteticamente. Si fa apprezzare per il design leggermente bombato, l’aspetto elegante e non banale e la linea molto signorile.

Non è facile stabilire a priori come scegliere una buona plafoniera, elementi come l’estetica e la funzionalità devono camminare a braccetto. In questo caso è possibile contare su una buona soluzione d’arredo che riesce a contenere la spesa energetica.

Infatti la plafoniera monta una lampadina Led con un assorbimento complessivo di 24W, davvero pochi rispetto alla luminosità che riesce a garantire. Infatti la luce emessa è particolarmente intensa, 4.000 Kelvin, non troppo abbagliante ma una buona temperatura per la luce fredda che illumina i dettagli senza renderli troppo spigolosi.

Il montaggio è semplice e facilitato dalla presenza di connettori ben identificabili con funzioni ben definite. Si monta, chiaramente, direttamente a soffitto collegandola ai fili elettrici che escono dalla parete.

 

Pro

Design elegante: Molto efficace il design tondeggiante da 33 cm di diametro, una dimensione sufficiente ad arredare stanze di medie dimensioni con carattere e molta eleganza.

Facile da collegare: I connettori della lampada all’interno della plafoniera sono facili da identificare e si collegano ai cavi che escono dal buco del soffitto. Un lavoro semplice che non richiede particolare professionalità.

Con uno strato di gomma: In particolare il tipo EVA tutto intorno al bordo della plafoniera. Il suo compito è di preservare la pulizia della lampada evitando che entri polvere, insetti o che si formi muffa nella parte a contatto con il soffitto.

 

Contro

Non ha pezzi di ricambio: La luce non è irradiata da una singola lampadina, ma da una serie di Led di dimensioni contenute che rendono impossibile la loro sostituzione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. LE Plafoniera LED Lampada da Soffitto 15W

 

Una plafoniera Led deve essere soprattutto luminosa. In questo caso la potenza che riesce a irradiare corrisponde a quella di una vecchia lampadina a incandescenza da 100 W, ma con un consumo medio che si assesta intorno a 15 watt.

Questo metro di paragone è destinato a cadere presto in disuso, dal momento che le lampadine a incandescenza sono quasi tutte state sostituite dal nuovo formato Led. Ma chi ancora ne conserva il ricordo comprende quanto sia efficace questa soluzione proposta a un prezzo molto vantaggioso e con un impatto in bolletta minimo.

La luce che emana è fredda, si attesta sui 5.000 K, un valore che ancora una volta non è il massimo che si può trovare sul mercato. Ma consente di smussare angoli e rendere meno spigolose le ombre degli oggetti nella stanza in cui si decide di collocare la plafoniera.

Gran parte dell’effetto luminoso omogeneo e uniforme è assicurato dalla distribuzione regolare dei Led lungo la superficie della plafoniera. A differenza di altri modelli, questi non disegnano un cerchio o comunque non sono disposti in fila. Sono invece distribuiti in maniera capillare su tutta l’estensione del piatto.

 

Pro

Luminosa ma con consumi ridotti: La plafoniera consuma 15 watt e riesce a erogare una luce ben diffusa e omogenea da 5.000K.

Facile da installare a soffitto: Le istruzioni in dotazione sono chiare e ben scritte, così è semplice seguirle per procedere autonomamente all’installazione della plafoniera.

Da interni o esterni: Il grado di protezione della plafoniera si assesta su un valore medio IP54 che indica una buona resistenza all’azione di acqua e polvere.

 

Contro

Non dimmerabile: Il modello da 15 watt non è regolabile e quindi non si può cambiare a proprio piacimento l’intensità e la temperatura della luce.

Acquista su Amazon.it (€23.99)

 

 

 

Plafoniera moderna

 

3. B.K. Licht Plafoniera LED da soffitto

 

Una bella plafoniera moderna è quello che ci vuole per completare l’arredamento di una stanza dallo stile minimale ed essenziale. In questo caso, la plafoniera con quattro punti luce ben si sposa con uno stile sobrio e che predilige le geometrie piane.

Chi non sa quale plafoniera comprare per completare uno stile industrial può trovare in questo modello una buona ispirazione. L’abbinamento di vetro e finiture color nickel è molto indovinato e l’effetto finale piuttosto gradevole.

Si tratta di una tra le soluzioni più apprezzate dai consumatori anche per via del buon rapporto tra qualità e prezzo. Una scelta perfetta per rischiarare ambienti piccoli con una luce soffusa, magari da abbinare a una più forte e più concentrata. Emette luce calda, 3.000 Kelvin, distribuita tra quattro faretti da 250 Lumen ciascuno. Una buona soluzione per rischiarare ma senza illuminare in maniera troppo netta e abbagliante.

 

Pro

Da 25 cm di lato: Il quadrato non è eccessivamente grande, in questo modo la plafoniera si colloca perfettamente in ambienti di piccole dimensioni o per esaltare un angolo da dedicare a una funzione speciale.

Consumi contenuti: Monta già quattro faretti del formato classico GU10, quindi facili da sostituire se serve. L’assorbimento è di 3W ciascuno quindi i consumi si attestano tra i più contenuti.

Ottima la combinazione di colori: Le trasparenze del vetro e la fissa rigidità del color nickel creano un’accoppiata perfetta per chi ama lo stile minimal contemporaneo.

 

Contro

Non più luminosa di così: I cavi in dotazione sono piuttosto sottili e per questo è importante evitare di sovraccaricare la plafoniera con luci di potenza maggiore rispetto a quelle in dotazione.

Acquista su Amazon.it (€37.99)

 

 

 

Plafoniera di design

 

4. Hofstein LED Plafoniera Moderna 3000 Kelvin Stile Design Onde Luminose

 

Chi cerca elementi di stile per dar pregio alla propria casa non può certo restare indifferente di fronte a questa soluzione dal carattere marcato. Questa plafoniera di design non è il modello più economico di questa classifica ma è di certo proposta a un prezzo molto inferiore rispetto all’originale cui si ispira. Per altro con un’ottima approssimazione.

La luce che emana è calda e si assesta intorno a 3.000 K, un valore che risulta interessante per rischiarare ambienti raccolti come il bagno. La lunghezza complessiva non è esagerata: appena 110 cm. Quindi poco più di un metro su soffitto rischiarato dalle onde luminose. Il consumo non è eccessivo ma nemmeno il più basso in assoluto, infatti si assesta intorno a 40 watt complessivi.

Si può usare in casa anche se non è la più indicata per gli ambienti umidi come il bagno. Infatti la classe di protezione è IP20 che indica una resistenza base alla polvere e nessuna protezione contro l’umidità.

 

Pro

Tra le più originali e inconsuete: Di certo ci si assicura un figurone con gli ospiti montando questa plafoniera in casa. L’effetto che conferisce alla stanza è di grande classe.

Luminosa a luce calda: Sono 3.000K in totale ma con una potenza di illuminazione notevole che si assesta sui 2.000 Lumen. Un valore particolarmente alto.

Lunga il giusto: I due bracci luminosi si estendono complessivamente per 110 cm dando il giusto risalto al soffitto e all’intera stanza.

 

Contro

Cavi e viti poco performanti: Il grosso risparmio rispetto al modello originale si sconta anche sulla qualità della componente di ferramenta che non è eccellente.

Acquista su Amazon.it (€109.99)

 

 

 

Plafoniera quadrata

 

5. Briloner Leuchten 7192-016 – Pannello a LED da soffitto Quadrato

 

Tra le migliori plafoniere del 2021 anche questo modello di Briloner Leuchten fa bella figura. Si caratterizza non solo per la forma originale ma anche per il fatto di essere proposta a prezzi bassi.

La plafoniera quadrata ha il pregio di fondersi perfettamente con le forme della stanza e rappresentarne una naturale continuazione. Così anche se prevale la rigidità della sua geometria netta e squadrata, crea un effetto armonioso con il resto della stanza.

Il pannello centrale si illumina per intero e così irradia una luce diffusa e ben omogenea che crea un effetto riposante. Ha una temperatura neutra pur essendo di fatto luce bianca. Si caratterizza per i suoi 4.000 K che non sono eccessivamente bianchi e accecanti. Ma che assicurano un effetto finale ben rischiarante, grazie alla portata complessiva di 4.100 Lumen. Monta luci Led e, per questo, i consumi sono ridotti e garantisce prestazioni in classe A+.

 

Pro

Un pannello luminoso d’effetto: Lo stile moderno è di sicuro risultato per via della sua semplicità diretta e funzionale che dà grande importanza all’arredo con grande stile.

Diffonde luce uniforme: Sono appena 38 watt di potenza per una plafoniera in grado di irradiare luce bianca da 4.000 K e ben 4.100 Lumen.

Cornice di metallo: Risalta con classe la cornice di metallo intorno al pannello luminoso di materiale plastico.

 

Contro

Non regge l’umidità: Questa soluzione non è la più indicata, così com’è, per ambienti umidi come il bagno ma è possibile sostituire le luci Led all’interno e sceglierne di più resistenti a infiltrazione di polvere e acqua.

Acquista su Amazon.it (€54.32)

 

 

 

Plafoniera Led Philips

 

6. Philips by Signify Adore Bathroom Ceiling Light Philips Hue 43 W

 

 

Prima di chiedersi dove acquistare questa plafoniera è bene valutare con attenzione l’alta qualità e la definizione dei dettagli e i particolari che la caratterizzano. E ne determinano il prezzo così importante. Malgrado la spesa sostenuta la plafoniera Led Philips raccoglie tanti pareri entusiasti e la ragione sta tutta nella resa perfetta della lampada che risponde a diverse esigenze.

Chiaramente è dimmerabile e quindi è possibile scegliere con un gesto semplice o con la stessa voce l’intensità luminosa che deve emettere. Perfetta per creare la giusta atmosfera può illuminare variando la temperatura della luce da 2.200K fino a 6.500K.

Fa parte degli accessori che rendono la casa più smart e innovativa, quindi può essere controllata da remoto anche con l’aiuto dello smartphone o collegandosi ad Alexa di Amazon per l’attivazione vocale. L’indice di protezione IP44 la rende adatta all’ambiente umido del bagno senza soffrire l’usura in modo particolare.

 

Pro

Dimmerabile: Passa dalla luce calda a quella fredda molto brillante in maniera fluida e controllata cambiando l’atmosfera della stanza.

Si controlla da remoto: Tramite il telecomando, lo smartphone o l’assistente di Amazon, Alexa.

A risparmio energetico: Il consumo complessivo si assesta intorno a 43 watt, non pochissimi ma perfettamente bilanciati al tipo di servizio che offre.

 

Contro

Fuori dalla portata di molti: Si deve essere davvero appassionati di domotica per accettare di spendere questa cifra per l’illuminazione del bagno.

Acquista su Amazon.it (€199.9)

 

 

 

Plafoniera Led da 60×60

 

7. Albrillo Pannello LED 60x60cm – 36W 3060lm Ultra sottile

 

Tra i modelli più venduti di quest’anno troviamo anche questa bella soluzione grande e comoda, visto che è una plafoniera Led da 60×60 cm. A differenza di altri modelli classici non va direttamente attaccata al muro ma si distacca da questo grazie a sottili e robusti cavi d’acciaio. L’effetto è quello di una lampada a sospensione ma che riesce a illuminare alla perfezione qualsiasi ambiente anche grazie alle dimensioni non contenute.

Ma, se si preferisce, nella confezione sono inclusi gli elementi che consentono il montaggio a parete. Una buona versatilità che si sposa bene con esigenze diverse. Riesce comunque a garantire la perfetta illuminazione della stanza con un consumo minimo.

La luce che irradia è forte ma non disturba l’occhio anche per via della protezione installata in modo che l’effetto finale sia il più possibile gradevole e uniforme. Comprende anche il trasformatore che è molto sottile e per questo scompare completamente dietro il pannello luminoso.

 

Pro

Luce defatigante: L’effetto di questa luce calda è di creare la giusta atmosfera rilassata senza lasciare zone in ombra.

Regolabile: Si può decidere se installare la plafoniera a soffitto o se farla scivolare dai cavi d’acciaio con cui si completa.

Bassi consumi: A fronte di una notevole illuminazione, la plafoniera consuma molto poco.

 

Contro

Non c’è telecomando: La luce non è dimmerabile e manca un comando remoto per accendere e spegnere la plafoniera.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Plafoniera faretti

 

8. Wowatt Lampada Faretti da Soffitto LED 

 

Chi ama andare sul classico può concedersi questi graziosi faretti che possono essere direzionati a piacimento per illuminare in modo speciale le diverse aree della stanza. Figura tra le migliori offerte in circolazione in questo momento. Monta i classici faretti col formato GU10, meglio se da 4W al massimo. 

I punti luce sono quattro e possono essere direzionati a piacimento. In comparazione con altri modelli questi risultano di certo più facili da gestire con qualsiasi arredamento visto che hanno una linea semplice e molto essenziale. Ricordano le luci che si usano sulla scena a teatro, ma di certo in piccolo e senza la stessa potenza luminosa.

Tra i modelli venduti online questi sono tra i più apprezzati dai clienti per il vantaggioso rapporto tra qualità e prezzo.

 

Pro

Si possono orientare: Ognuno dei quattro faretti si può dirigere verso la zona della stanza che si desidera rischiarare di più.

Formato standard: La plafoniera monta faretti di formato standard GU10 che si possono sostituire facilmente. Anche l’intensità luminosa e la temperatura della luce possono essere scelte in base al gusto personale vista la grande disponibilità di prodotti.

Classe A: Quindi il consumo della plafoniera si assesta tra quelli mediamente bassi in grado di non impattare troppo sul portafogli.

 

Contro

Classe IP20: Quindi la protezione contro l’umidità è assente e questo limita le possibilità di collocare liberamente la plafoniera in ogni ambiente.

Acquista su Amazon.it (€32.99)

 

 

 

Guida per comprare una plafoniera

 

Il vero vantaggio della plafoniera è di essere installata direttamente al soffitto. Questo semplice accorgimento consente di guadagnare più luminosità in casa e rendere la stanza più accogliente e gradevole.

Per poter essere sfruttata al meglio, è bene poter regolare l’intensità del fascio di luce per adattarla agli specifici momenti della sera. Più intensa durante le attività come la cucina, il consumo dei pasti, meno forte e più d’atmosfera se ci si vuole regalare un po’ di relax.

La scelta del giusto sistema di illuminazione passa anche dal tipo di lampadina da montare. Di certo sono tutti in pensione i vecchi modelli a incandescenza. Hanno ceduto il passo a soluzioni altamente performanti e molto più economiche.

Plafoniera con luce dimmerabile

Non tutte le plafoniere consentono di regolare l’intensità della luce che emana la lampadina. Forse non tutti sanno cos’è un dimmer. Si tratta di un dispositivo che consente di regolare l’intensità del fascio luminoso e di fatto modula la potenza di carico.

Quindi, questo elemento riduce l’intensità della luce che emette la lampadina ma anche i consumi complessivi in bolletta. Il vantaggio di acquistare una plafoniera già predisposta per limitare la potenza in uscita è di non dover fare interventi sull’impianto di casa. Quindi non serve installare il dimmer direttamente nella presa a cui collegare la plafoniera.

Regolando l’emissione di potenza, si ottiene il vantaggio di limitare l’usura delle lampade, specie quelle a Led con bassi consumi energetici. Il risultato è di prolungare la vita utile delle lampade e registrare minori spese in bolletta.

 

Meglio Led o neon?

La nuova frontiera delle lampade domestiche è rappresentata dai Led. Nuova per così dire. Infatti si tratta di una tecnologia disponibile già da parecchi anni e oggi a prezzi sempre più concorrenziali. Il vantaggio di questo tipo di soluzione sta soprattutto nel minimo consumo elettrico, anche rispetto ai classici neon.

A differenza di questi ultimi, la luce che emana il Led può assumere temperature diverse. Con questa espressione si fa riferimento alla intensità del fascio luminoso e al colore che tende ad assumere. Quindi verte dal giallo, colore più caldo e d’atmosfera, al bianco più luminoso. 

Per sapere in anticipo che tipo di luce emana una lampada basta sapere che la luce più calda, quella gialla, parte da 3.300 Kelvin, che diventano 6.500 all’estremo opposto completamente bianco.

Alexa e gli assistenti vocali

Il prossimo futuro, invece, è rappresentato dall’ingresso dei dispositivi che sfruttano l’intelligenza artificiale per rispondere in maniera sempre più precisa alle necessità personali. La domotica a portata di tutti, o di buona parte dei portafogli, è rappresentata dalla presenza massiccia degli assistenti vocali lanciati dai principali attori sullo scacchiere internazionale.

Alexa è uno tra gli assistenti che consente di interagire con i dispositivi connessi alla rete con i comandi vocali. Anche la luce e la sua intensità possono essere governati con una semplice richiesta all’assistente.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come mettere una plafoniera a soffitto?

Per installare una plafoniera è necessario avere a disposizione i fili elettrici che escono dal muro. Questa operazione andrebbe stabilita al momento di decidere come realizzare l’impianto elettrico di casa. Predisporre gli allacci giusti in fase di allestimento e ultimazione della casa aiuta a massimizzare la resa dell’illuminazione domestica.

L’installazione è semplificata nella maggior parte dei casi dalla presenza di connettori direttamente nel corpo della plafoniera. Una parte va direttamente a muro e quindi si fissa con viti e altri sistemi di ancoraggio. Un’altra si incastra sulla struttura portante e rappresenta il paralume vero e proprio.

 

Cos’è meglio tra plafoniera e lampadario?

L’effetto che si ottiene scegliendo l’uno o l’altro sistema è decisamente diverso. Bisogna tenere conto che, mediamente, una plafoniera illumina di più e meglio. Questo perché viene installata direttamente al soffitto, radente il muro. La luce che emana non incontra ostacoli e si irradia in maniera uniforme e diretta. 

Ma i lampadari offrono un vantaggio sotto il profilo estetico che non deve essere sottovalutato. Infatti possono essere strutture belle a vedersi anche quando le luci sono spente. Rappresentano insomma una diversa scelta in termini di arredo della stanza e rispondono in gran parte ai gusti personali del padrone di casa.

 

Come montare una plafoniera?

Per montare la plafoniera bisogna ricordare di staccare la corrente dal quadro centrale. Quindi bisogna accertarsi di seguire le indicazioni riportate nella confezione e sulla plafoniera stessa. Infatti lo stesso trasformatore indica in maniera chiara e leggibile a livello universale, come collegare i fili elettrici per creare il corretto circuito.

Una buona plafoniera ha un trasformatore che aumenta la sicurezza d’uso della fonte luminosa. Il collegamento all’impianto domestico avviene in maniera diretta e, se presenti, le lampadine si collegano al portalampada di cui è dotata la plafoniera. 

È il caso di fare attenzione a come vengono collegati i fili elettrici ai morsetti ricordando che al centro va sempre la terra, il filo giallo e verde, mentre mono e fase possono andare indistintamente a destra o a sinistra.

 

Come smontare una plafoniera?

Per smontare una plafoniera bisogna fare attenzione e osservare attentamente come si scollega dalla struttura portante il vetro che scherma la luce delle lampadine all’interno. Ogni modello è diverso e ha sistemi di fissaggio distinti. È necessario evitare di esercitare troppa forza e ricordare che il supporto è studiato per tenere fermo il vetro ma anche per liberarlo con facilità quando è necessario.

In alcuni casi sono solo dei fermi a tenere in posizione il vetro. Altre volte ci sono sistemi più articolati. Un po’ di spirito d’osservazione e pazienza sono gli ingredienti essenziali per fare un buon lavoro.

 

Come cambiare lampadina alla plafoniera?

Prima di acquistare una nuova lampadina se la vecchia si è fulminata è necessario smontare la plafoniera e verificare il corretto allaccio della nuova lampada. Esistono soluzioni diverse ma che usano lo stesso standard per il montaggio. 

È necessario verificare con attenzione quale aggancio in concreto usa la plafoniera per operare la corretta sostituzione. I più frequenti sono E14, l’attacco piccolo, E27, quello grande. Mentre per i faretti lo standard impiegato di solito è GU10 o GU5.3 in base alle specifiche del portalampada.

È importante sottolineare che non è sempre facile sostituire le lampade della plafoniera. Alcuni modelli che funzionano a Led hanno una catena luminosa all’interno che non può essere sostituita in caso di malfunzionamento alla fine del suo ciclo di vita. 

Una buona plafoniera Led è in grado di reggere un ciclo di lavoro molto esteso negli anni. Ma nei modelli con tanti punti luce distribuiti su tutta la superficie della lampada non è possibile intervenire con riparazioni e sostituzioni.

 

 

 

Come utilizzare una plafoniera

 

Le plafoniere si possono installare al soffitto o alla parete. Quello che cambia è la direzione che assume il fascio luminoso e l’atmosfera che regala all’ambiente. Per essere certi di esaltare la bellezza di ogni angolo di casa bisogna sapere come illuminarlo al meglio con gli strumenti adatti.

Quando si usa una plafoniera angolare

Una soluzione angolare si presta a esaltare la bellezza dei particolari in una stanza di grandi dimensioni o dove ci sono ostacoli fisici che limitano la distribuzione della luce. Mettere un punto luce in un angolo che altrimenti resta buio e poco valorizzato consente di decidere la migliore funzione di una parte della stanza.

Si può quindi rischiarare in maniera mirata ad altezza media. Si potrà optare per plafoniere da posizionare in un angolo e che puntano la luce verso l’alto. Oltre a rischiarare tutta la zona, possono essere perfette per esaltare una decorazione, un quadro o semplicemente per creare una suggestione particolare in un punto morto della stanza.

 

Come funziona una plafoniera a batteria

Non sempre è facile installare una plafoniera, infatti per farlo è necessario far passare i fili elettrici all’interno del muro e fino al punto adatto. Si potrebbe ovviare a questo incomodo usando delle canaline per coprire i fili che passano all’esterno del muro. Si tratta dell’operazione meno invasiva quando l’impianto elettrico non è stato predisposto in partenza per ospitare delle plafoniere in determinati punti della parete.

Ma se si vuole ottenere un effetto ancora migliore, più pulito e senza opere murarie, si può puntare allo stratagemma delle plafoniere a batteria. Di certo non ci si potrà aspettare grande potenza. 

Ma è una possibilità da prendere in considerazione per risolvere un dilemma in fatto di arredo di interni nella maniera più semplice possibile. A patto di usare batterie ricaricabili per limitare l’impatto ecologico e sul portafoglio.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI