Le 8 migliori borse dell’acqua calda

Ultimo aggiornamento: 07.07.20

 

Borse dell’acqua calda – Guida all’acquisto e confronti

 

Quando comincia a fare freddo giunge il momento di mettere in azione tutti quegli espedienti volti ad alzare la temperatura o comunque avvertire un po’ di tepore. La percezione del freddo, però, non è uguale per tutti pertanto quando in casa vive più di una persona può non esserci accordo sull’accendere i caloriferi o meno. In questo caso si può fare ricorso a sistemi di riscaldamento individuali, ma non pensate a qualcosa di complesso, stiamo parlando di borse dell’acqua calda, utili anche e soprattutto da portare a letto ed evitare di avvertire il freddo appena ci si mette sotto le coperte. Abbiamo selezionato alcune di queste borse e ve ne vogliamo parlare dettagliatamente ma prima vi anticipiamo due modelli: la Fashy 6530 trattiene bene il calore e per un tempo soddisfacente mentre la Macom Enjoy & Relax 908 è bella grande, così da riuscire a diffondere al meglio il tepore.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori borse dell’acqua calda – Classifica 2020

 

La nostra classifica vi propone quelle che secondo noi sono le migliori borse dell’acqua calda, i motivi di tale convinzione sono specificati in ciascuna recensione. Un link vi suggerisce dove acquistare a prezzi bassi gli articoli più venduti online. Prima di scegliere il vostro nuovo modello di borsa d’acqua calda, confrontate i prezzi.

 

 

1. Fashy 6530 borsa dell’acqua calda con fodera in velluto 

 

Questa borsa è adatta soprattutto a chi non gradisce la nuda gomma e preferisce il contatto con un tessuto morbido come quello che riveste il modello in oggetto. Il rivestimento è facile da togliere e mettere, perché farlo? Per lavarlo in lavatrice o a mano. La borsa riscalda molto bene e può contenere fino a due litri di acqua, il problema è che questa non può essere bollente, ovvero, non può avere la fatidica temperatura di 100°. 

Questo, secondo noi, è il limite più grosso dovuto probabilmente al poco spessore della gomma che dunque non è in grado di reggere tanto calore. Altro problema più volte riscontrato è l’eccessiva fragilità nel punto di giunzione tra il collo dell’imbocco per l’acqua e il corpo della borsa, qui nel giro di 1 o 2 anni compaiono delle fessure da dove inevitabilmente fuoriesce l’acqua. 

Non siamo in grado di dire se il problema è dovuto a un uso scorretto della borsa, ovvero, usando acqua bollente nonostante le indicazioni a non farlo. L’imbocco è comodo, abbastanza ampio da poter versare all’interno l’acqua calda senza il rischio di scottarsi. Secondo alcuni la borsa, una volta riempita con acqua calda, emana un cattivo odore ma non è chiaro se ciò dipenda dal rivestimento oppure dalla gomma.

 

Pro

Efficace: La borsa trattiene bene il calore e per un tempo che ha soddisfatto buona parte degli utenti, in questo probabilmente aiuta anche il rivestimento.

Imbocco: Versare l’acqua all’interno della borsa senza farla cadere fuori o peggio, sulle mani, è semplice grazie alle generose dimensioni dell’imbocco.

 

Contro

Acqua bollente: Una delle cose che più ha contrariato gli utenti è l’impossibilità di versare acqua bollente all’interno della borsa, che dunque deve essere inferiore ai 100° con un conseguente minor effetto riscaldante.

Materiali: La qualità della gomma avrebbe dovuto essere migliore, in particolare segnaliamo che il punto di giunzione tra imbocco e corpo della borsa tende a rompersi.

Acquista su Amazon.it (€10,98)

 

 

 

2. Macom Enjoy & Relax 908 La Boule Maxi Ricaricabile

 

La prima cosa che balza agli occhi di questa borsa d’acqua calda elettrica sono le dimensioni generose, dettaglio che ha influito non poco sulla decisione da parte di diverse persone di acquistarla. Produce un colore sufficientemente intenso che però non viene trattenuto a lungo. 

A riguardo il produttore ritiene che la boule possa mantenersi calda per sei ore, una dichiarazione non riscontrata però dagli utenti. Per riscaldarsi ha bisogno di 15 minuti sotto carica. Non è un tempo lunghissimo ma bisogna comunque sapere che altre borse dell’acqua calda elettriche raggiungono la temperatura massima in un tempo compreso tra i 5 e i 10 minuti.

Se da un lato troviamo un prezzo basso dall’altro dobbiamo dire che bassa è anche la quantità dei materiali. È altresì doveroso da parte nostra riportare alcune lamentele circa dei malfunzionamenti cominciati pochi mesi dopo l’acquisto. Non meno grave il verificarsi di perdite di liquido nella zona della presa.

 

Pro

Dimensioni: La boule è maxi di nome e di fatto, infatti ha una ampia superficie riscaldante che contribuisce a una adeguata distribuzione del calore.

Capacità riscaldante: La borsa produce una buona quantità di calore, da questo punto di vista gli elogi degli utenti non sono stati pochi.

 

Contro

Scarsa durata: La borsa non trattiene il calore per un tempo soddisfacente, di certo non si raggiungono le sei ore che il produttore dichiara o comunque non si capisce in quali condizioni si potrebbe raggiungere simile risultato.

Qualità: È vero che costa poco ma comunque i materiali non sono una gran cosa, da vedere la qualità costruttiva viste le diverse lamentele dei consumatori in merito.

Acquista su Amazon.it (€12,99)

 

 

 

3. Aodoor borsa per l’acqua calda con giacca a maglia

 

Articolo molto interessante quello di Aodoor; è costruito in termoplastica, un materiale inodore e anche riciclabile, cosa che non guasta mai. La termoplastica, inoltre, trattiene molto bene il calore. La borsa è rivestita da una sorta di maglioncino, facile da togliere e lavare. Altrettanto semplice è versare l’acqua all’interno della borsa grazia all’imbocco ampio. 

Ottima la chiusura del tappo che tiene perfettamente, evitando qualsiasi fuoriuscita. La struttura a griglia assicura un contatto con la pelle confortevole e sicuro. Sebbene la borsa abbia una capacità di 2 litri può essere riempita solo per due terzi, oltretutto l’acqua non può essere bollente in quanto a lungo andare la borsa si danneggerebbe, la temperatura dell’acqua, quindi deve essere compresa tra i 50° e i 70°. 

La borsa, ci duole dirlo, non ha vita lunga in quanto il produttore consiglia di cambiarla ogni due anni anche se magari a occhio appare integra. La cosa, non lo nascondiamo, ci ha lasciato un po’ perplessi.

 

Pro

Termoplastica: La borsa, grazie alle proprietà di questo materiale trattiene molto bene il calore dell’acqua al suo interno garantendo almeno un paio d’ore di uso.

Confortevole: Grazie alla sua struttura grigliata la borsa a contatto con la pelle è molto confortevole, il maglioncino, inoltre, è facile da togliere e mettere.

 

Contro

Data di scadenza: Il costruttore raccomanda di sostituire la borsa dopo appena due anni di utilizzo, un tempo di durata decisamente breve.

Acqua bollente: Quella da mettere all’interno della borsa non può superare i 70°, temperature intorno ai 100° non sono tollerate dal materiale.

Acquista su Amazon.it (€14,99)

 

 

 

4. Keplin Borsa dell’acqua calda con copertura morbida

 

Borsa dell’acqua calda capiente ma soprattutto efficace nel fornire calore la cui distribuzione non solo è prolungata ma anche intensa. Durante le giornate di aria fredda troverete in questa borsa un fido alleato, utile anche per attenuare dolori muscolari, mestruali e contratture varie. 

La borsa è in gomma ma è dotata anche di un rivestimento in merito al quale abbiamo opinioni contrastanti. Spieghiamoci meglio: ammettiamo che è piacevole al tatto, morbido, sembra quasi un peluche ma proprio come un peluche di cattiva qualità, perde peli che poi vi ritrovate addosso, sul divano o nel letto. 

Molto comodo è l’imbocco, l’acqua viene versata senza sprechi e soprattutto senza sporcarsi. La chiusura del tappo è ottima. L’articolo è venduto a un prezzo ragionevole.

 

Pro

Calore: La borsa trattiene a lungo il calore dell’acqua e lo distribuisce ottimamente lungo tutta la sua superficie.

Morbida: Il rivestimento è molto morbido, piacevole da toccare e fa da adeguata protezione contro le ustioni della pelle.

Prezzo: La Keplin ha un costo ragionevole, è richiesto un investimento di poco conto a fronte di una lunga durata.

 

Contro

Perde peli: Se da un lato il rivestimento è la delizia della borsa al tempo stesso n’è anche la croce in quanto perde il pelo che poi ci si ritrova addosso.

Acquista su Amazon.it (€12,31)

 

 

 

5. Fostoy borsa acqua calda morbida cover peluche

 

Pratica ed efficace è la borsa Fostoy. Trattiene bene il calore e aiuta a superare quei momenti in cui il freddo si fa maggiormente sentire. Naturalmente può essere utilizzata anche per contrastare i dolori muscolari. 

Costa qualcosina di più rispetto alla media ma dobbiamo anche dire che sono comprese ben due cover, entrambe molto morbide, queste sono semplicissime da intercambiare  e possono essere lavate. Il materiale della borsa è termoplastico PVC del tutto privo di sostanze nocive, inoltre è inodore. 

L’imbocco è ampio in modo tale che non ci sia alcuna difficoltà al momento di riempire la borsa con l’acqua. Il tappo a vite si chiude alla perfezione e non lascia fuoriuscire neanche una goccia dei due litri d’acqua che possono essere contenuti.

 

Pro

Capacità riscaldante: La borsa riscalda ottimamente inoltre ha una buona capacità trattenere il calore per un uso prolungato della stessa.

Rivestimento: Il modello di Fostoy è realizzato in termoplastica, è dotato di ben due cover intercambiabili, morbide e facili da lavare.

Imbocco: Versare acqua all’interno della borsa è agevole, l’imbocco è ampio e fatto in modo tale da rendere difficile la fuoriuscita accidentale del liquido.

 

Contro

Costo: Rispetto alla media di borse simili riteniamo che il prezzo sia un po’ alto, pur dovendo comunque ammettere che in questo caso troviamo due cover invece di una sola.

Acquista su Amazon.it (€14,99)

 

 

 

6. CityComfort borsa acqua calda prosecco

 

A nostro avviso la borsa dell’acqua calda CityComfort punta molto sul design per il quale è stato riservato una certa cura non solo il termini qualitativi ma anche quantitativi, tanto è vero che oltre al modello PJ & Prosecco che vi proponiamo ne trovate altri quattro per un totale di cinque stili unici. 

Chiaramente la borsa è rivestita, la cover è in pile per essere precisi; questa è di buona qualità tanto è vero che non perde peli e si mantiene integra anche dopo una serie di lavaggi. È molto piacevole al tatto, morbidissima. 

Ha una capacità di 2 litri ma purtroppo per voi non potete sfruttarli tutti in quanto non può essere riempita oltre i ¾. È una borsa sicura, costruita in conformità con gli standard britannici. Molto buona la capacità di trattenere il calore. Costa qualche euro in più rispetto alla media, probabilmente per coprire gli sforzi sostenuti in termini di design.

 

Pro

Design: La borsa ha un aspetto molto gradevole grazie alla cover ben concepita e disponibile anche in altre varianti.

Trattenuta del caldo: Mantiene l’acqua calda al suo interno per un buon lasso di tempo, in questo senso la soddisfazione dei clienti è stata totale.

Materiali: La qualità complessiva è molto buona e ciò vale non solo per il rivestimento in pile ma anche per la gomma della borsa.

 

Contro

Costo: A nostro avviso come borsa è un po’ cara o almeno lo è rispetto ad altri modelli simili anche se in questo caso c’è un evidente sforzo per dare al cliente un oggetto dal bel design.

Acquista su Amazon.it (€13,99)

 

 

 

7. CityComfort Borsa dell’acqua calda extra lunga con copertura

 

Davvero particolare questa borsa dell’acqua calda proposta da CityComfort. Ci riferiamo alla sua forma che non è quella classica bensì allungata (misura 72 cm) e per questo ricorda un salame o qualcosa del genere. Dalle recensioni dei clienti che abbiamo avuto modo di leggere è emerso che tale forma comporta un paio di vantaggi niente male.

Per esempio chi usa la borsa dell’acqua calda per riscaldare il letto riesce a distribuire il calore in una zona più ampia, diciamo che per un letto matrimoniale è perfetta. Il prodotto, poi, può avvolgere i fianchi o magari collo e spalle per una “terapia del calore” su vaste zone doloranti. La capacità resta quella standard, dunque i soliti 2 litri. 

Secondo alcuni la copertura è troppo sottile e quindi si avverte un calore troppo intenso. Dobbiamo anche dire che il problema può essere aggirato usando acqua meno calda. A proposito, non si può versare all’interno della borsa acqua bollente. Ciò ci porta a un’altra questione, riempire la borsa non è sempre agevole a causa della sua lunghezza. Buona la tenuta del tappo, prezzo alto.

 

Pro

Distribuzione del calore: Grazie ai suoi 72 cm di lunghezza la borsa riesce a riscaldare aree più grandi rispetto a quelle di forma classica ed è perfetta per un letto matrimoniale.

Terapia del calore: Un altro vantaggio sempre legato alla lunghezza della borsa è che questa può avvolgere la vita, collo e spalle per riscaldare più zone doloranti del corpo.

 

Contro

Riempimento: Non tutti hanno trovato agevole riempire la borsa con l’acqua, le difficoltà sono dovute alla sua lunghezza.

Copertura: Diversi utenti hanno avuto da ridire sullo spessore della cover giudicandolo insufficiente e auspicando, in futuro, una cover meglio concepita.

Acquista su Amazon.it (€17,76)

 

 

 

8. Bauer professionale in morbido pile

 

L’articolo che vi proponiamo è pensato soprattutto per chi ha dolori al collo e alle spalle, come suggerisce la particolare forma. Insomma, è adatto per chi soffre di cervicale ma va bene anche per un comune torcicollo, senza ovviamente escludere di farne tutti gli usi tipici di un articolo di questo tipo. 

La borsa è rivestita in pile, la cover è morbida e piacevole al tatto. L’applicazione è semplicissima e anche riempire l’acqua non è complicato come invece qualcuno potrebbe essere portato a credere a causa della forma circolare. 

Secondo alcuni utenti che hanno avuto occasione di provarla, la boule dell’acqua calda è troppo pesante ma tutti sono concordi sui suoi effetti benefici proprio perché riesce a concentrare il calore nei punti giusti. È da segnalare, almeno per i primi tempi, un cattivo odore.

 

Pro

Forma: La borsa è progettata per concentrare tutto il calore su collo e spalle in modo da alleviare il dolore a quanti soffrono di cervicale o torcicollo.

Efficace: Gli utenti hanno testimoniato la reale efficacia della borsa nell’alleviare i dolori nella zona tra il collo e le spalle.

 

Contro

Pesante: Non è comodissima in quanto è pesante e ciò si nota soprattutto in caso di utilizzo prolungato, perciò l’unico rimedio è riempire di meno la borsa.

Cattivo odore: Tolto il rivestimento in pile potreste avvertire almeno per i primi tempi un odore sgradevole, cosa che potrebbe infastidire.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una borsa d’acqua calda

 

Se date un rapido sguardo alle offerte disponibili sul mercato vi accorgerete che le proposte non mancano, c’è la borsa d’acqua calda della migliore marca, quella più economica, quella elettrica e così via. È chiaro che senza una attenta comparazione c’è il rischio di non riuscire a decidere quale borsa dell’acqua calda comprare. 

Non disperatevi perché ci abbiamo pensato noi a fare un certosino lavoro di selezione valutando i pareri degli altri consumatori che avendo esperienza diretta del prodotto forniscono indicazioni utilissime, unitamente  ad altre caratteristiche fondamentali a determinare le migliori borse dell’acqua calda del 2020. È nostra intenzione portare a vostra conoscenza tutti gli elementi utili a individuare un prodotto valido in modo tale che possiate capire da soli come scegliere una buona borsa dell’acqua calda.

A cosa serve

Perché mai bisognerebbe spendere del denaro, anche se poco, per comprare la migliore borsa dell’acqua calda? Dopotutto a cosa serve? In effetti c’è chi se lo chiede e pertanto ci pare doveroso affrontare la questione, anche perché non bisogna dare tutto per scontato, tuttavia cominciamo proprio da una cosa scontata. La borsa dell’acqua calda serve a dare calore, anche per diverse ore soprattutto se la mette sotto le coperte. 

Pensate che in origine i nostri nonni e bisnonni, così come i loro genitori, dovevano arrangiarsi per avere un po’ di tepore soprattutto durante le notti fredde. Allora cosa facevano? Mettevano sul fuoco dell’acqua, la riscaldavano e la versavano in una bottiglia di vetro che poi arrotolavano in stracci per non scottarsi. 

Successivamente è stata inventata la borsa d’acqua calda, in caucciù, un materiale che trattiene bene il calore senza scottare. Questa era la parte scontata del racconto ma adesso vi mostriamo che anche se avete un impianto di riscaldamento, magari gestito con il più tecnologico dei termostati smart, una semplice ed antiquata borsa dell’acqua calda può tornarvi utile. 

Il calore ha effetti benefici ad esempio per alleviare il mal di schiena, esercita una funzione vasodilatatoria e rilassa i muscoli, se avete una contrattura, un torcicollo, il ciclo o i soliti problemi alla cervicale, potete lenire il dolore con un trattamento localizzato. Come lo fate questo trattamento? Appoggiando la borsa dell’acqua calda sulla zona dolorante. Certo, la soluzione magari non sarà rapida come quella di un medicinale ma almeno non ci sono controindicazioni, è sicura anche in gravidanza e nulla esclude di usare le due soluzioni per un effetto più rapido.

Semplice o elettrica

L’immagine che molti hanno della borsa dell’acqua calda è quella classica ovvero materiale in gomma (generalmente caucciù) dalla forma rettangolare con gli angoli arrotondati da riempire con acqua ben calda. Tuttavia come dalla succitata bottiglia si è passati alla borsa che tutti oggi conosciamo, da quest’ultima si è passati alla sua versione elettrica, naturalmente senza mandare in soffitta la prima che ancora oggi ha un buon mercato. Quale conviene? Beh, diciamo che dal punto di vista della praticità le borse elettriche vincono a man bassa: non bisogna riempirle e svuotarle e bastano pochi minuti di ricarica, è sufficiente collegarle alla presa elettrica. 

Queste, però capita che emanino un odore fastidioso e il circuito elettrico può sempre rompersi, quindi la borsa diventa inservibile. La versione classica, invece, è praticamente indistruttibile a meno che non decidiate di squarciare con un coltello. Basta il tempo di riscaldare l’acqua ed è pronta all’uso, inoltre la capacità di trattenere il calore è più prolungata rispetto ai modelli elettrici. 

Se non vi piace la sensazione del contatto con la gomma potete optare per un modello rivestito, se ne trovano di molto graziose, persino con maglioncino. Per convincere i bambini a usarle, esistono modelli con forme e fantasie pensate appositamente per loro.

 

 

 

Come utilizzare la borsa dell’acqua calda

 

Che sia classica oppure elettrica c’è più di un modo per utilizzare la borsa dell’acqua calda, magari alcuni li conoscete già mentre altri no. Per scoprirlo non vi resta altro da fare che continuare con la lettura.

Come riempire la borsa

A molti sembrerà una cosa banale, cosa ci può essere da sapere per riempire una comune borsa dell’acqua calda, eppure molti commettono errori che a lungo andare possono causare danni. Vediamo quindi il corretto procedimento. Innanzitutto l’acqua non deve raggiungere la temperatura di ebollizione e neanche avvicinarsi troppo a questa, diciamo che non andrebbero superati i 70°. 

Punto secondo: mai riempire la borsa al massimo della sua capacità, questa va riempita per ¾ di modo che non si crei troppa pressione e che possa essere schiacciata dal peso del corpo senza conseguenze e con questo non stiamo dicendo che ci potete saltare sopra.

 

Il tappo

È fondamentale che il tappo sia ben chiuso, stringetelo bene. Una improvvisa fuoriuscita potrebbe provocarvi delle ustioni, il ché è molto spiacevole oltre che doloroso. Controllate sempre la perfetta tenuta del tappo, a tale scopo dopo aver riempito la borsa, capovolgetela per accertare che non ci siano perdite.

 

Per riscaldare il letto

La borsa dell’acqua calda è perfetta per riscaldare il letto senza dover ricorrere a coperte elettriche. Posizionatela nel letto sotto le coperte una mezz’oretta prima di coricarvi a quel punto troverete un clima perfetto. Se lasciata sotto le coperte, il calore potrebbe durare diverse ore.

 

Contro i dolori

La borsa dell’acqua calda è un rimedio naturale contro alcuni tipi di dolore a cominciare da quelli alla cervicale, ma anche il mal di schiena e i dolori mestruali. Non è come prendere un medicinale ma comunque aiuta. Per ottenere i benefici sperati la borsa va messa a contatto con la zona dolorante tutto il tempo necessario.

 

Manutenzione della borsa

La borsa non richiede una particolare manutenzione ma è importante tenerla comunque in buono stato. A tale scopo innanzitutto va svuotata quanto si esaurisce il calore, lasciare per giorni l’acqua al suo interno farà si che resteranno residui di calcare, soprattutto se l’acqua è dura. Non è necessario lavare la borsa con prodotti chimici, basta una sciacquata con l’acqua corrente. Molte borse sono dotate di una copertura che può essere pile o altro materiale, questa può essere lavata a mano oppure in lavatrice se non espressamente vietato dalle istruzioni del produttore.

Se la borsa scotta

Non tutti hanno la stessa tolleranza al calore così come non tutte le borse hanno una copertura. Cosa fare se si ritiene che la borsa sia troppo calda e infastidisca a contatto con la pelle? Ci sono tre possibili soluzioni: la prima è attendere che si raffreddi un po’, la seconda è aggiungere dell’acqua fredda e infine è possibile avvolgere la borsa con un panno che faccia da barriera.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto tempo serve per riscaldare borsa dell’acqua calda elettrica? 

Riscaldare una borsa dell’acqua calda elettrica richiede un tempo variabile, dipende dal modello. Quelle più performanti richiedono circa tre minuti mentre quelle meno performanti hanno bisogno di un tempo di quindici minuti. La maggior parte dei modelli impiega dai cinque ai dieci minuti.

Dove si compra la borsa dell’acqua calda?

La borsa dell’acqua calda può essere comprata presso negozi di sanitaria, farmacie, articoli per la casa e naturalmente online dove, come per qualunque altro prodotto, le possibilità di scelta sono molto più elevate.

 

Soffro di dolori alla cervicale, la borsa dell’acqua calda mi è utile?

Chi ha problemi di dolori alla cervicale trae grande giovamento dall’utilizzo di questo prodotto, anzi, esistono alcuni modelli che si adattano perfettamente al collo. In generale la borsa dell’acqua calda allevia i dolori di tipo muscolare, è consigliata anche è per il mal di schiena.

 

Che temperatura deve avere l’acqua prima di essere messa nella borsa?

Gran parte dei produttori sconsigliano usare acqua bollente, ovvero acqua che abbia raggiunto la temperatura di 100° poiché la borsa potrebbe danneggiarsi. La temperatura ideale dell’acqua è tra i 50° e i 70° salvo diversa indicazione del produttore.

 

Quanta acqua bisogna mettere nella borsa?

Innanzitutto dipende dalla capacità di questa, ad ogni modo la borsa dell’acqua calda va riempita al massimo per ¾.

 

La mia borsa dell’acqua calda ha un rivestimento, posso lavarlo?

Il rivestimento può essere sfilato e lavato. Per il lavaggio a mano non ci sono problemi ma se l’intenzione è di lavarlo in lavatrice è bene verificare le indicazioni del produttore.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments