Gli 8 Migliori Scaldasonno del 2022

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Scaldasonno – Guida all’acquisto e Confronti

 

Sarà capitato a tutti, in pieno inverno, di infilarsi sotto le coperte ed essere colti da un brivido. Purtroppo il letto richiede dai dieci ai venti minuti per acquisire una temperatura confortevole e riscaldarvi. Questo sempre che si sia ben attrezzati con piumone e magari lenzuola di flanella. Tuttavia lo shock iniziale resta. Per chi soffre particolarmente il freddo, lo scaldasonno è sicuramente la migliore soluzione per potersi addormentare felicemente e all’insegna del comfort, fungendo da riscaldamento localizzato a diretto contatto con il corpo. I vantaggi derivanti dal suo utilizzo si riscontrano anche in presenza di alcuni disturbi fisici, come reumatismi, dolori muscolari e artrite, che tendono a peggiorare con il freddo. Con questa guida all’acquisto è nostra intenzione aiutarvi a scegliere il dispositivo più adatto alle vostre esigenze e possibilità di spesa, analizzando caratteristiche, pregi e difetti degli otto prodotti che abbiamo selezionato dopo un’attenta indagine di mercato. In particolare, sono due i modelli che si sono rivelati più interessanti: l’Imetec Adapto e il Pekatherm UP205, accomunati dalla capacità di riscaldare il letto velocemente e in modo efficiente.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Scaldasonno – Classifica 2022

 

 

Scaldasonno Imetec

 

1. Imetec Scaldasonno Adapto

 

Dal marchio che ha ideato la prima coperta riscaldabile da posizionare tra il materasso e le lenzuola, ecco uno scaldaletto che fa della funzionalità e del comfort le principali frecce al suo arco.

Appena acceso, sfrutta una potenza ben 150 watt per produrre calore nel giro di un paio di minuti e riscaldare rapidamente il letto, mettendo a disposizione un pratico telecomando con cui regolare la temperatura su cinque livelli e programmare lo spegnimento automatico da 1 a 9 ore dall’accensione.

Inoltre, una volta raggiunto il livello di calore impostato, il dispositivo lo mantiene costante per tutta la notte, regolandosi automaticamente in base alla temperatura corporea e dell’ambiente.

Altra caratteristica molto apprezzata dello scaldasonno Imetec Adapto, realizzato in puro cotone italiano certificato Oeko-Tex 100, è la dotazione di un innovativo sistema di sicurezza digitale, denominato Electro Block, che monitora costantemente l’apparecchio durante l’utilizzo e ne interrompe immediatamente il funzionamento in caso di guasti o surriscaldamenti.

 

Pro

Materiali: Certificato secondo lo standard Oeko-Tex 100, lo scaldasonno Adapto di Imetec è realizzato in caldo cotone italiano di alta qualità e dispone di uno strato inferiore antiscivolo grazie al quale si mantiene ben saldo al materasso, evitando la formazione di fastidiose pieghe che potrebbero disturbare il riposo.

Funzionale: Una volta impostata la temperatura desiderata, selezionando uno dei cinque livelli disponibili tramite il telecomando in dotazione, la tecnologia Adapto la mantiene costante e inalterata per tutta la notte, autoregolandosi in funzione della temperatura corporea e ambientale.

Sicuro: Un’ulteriore garanzia di sicurezza è data dall’implementazione dell’esclusivo sistema di protezione Electro Block, che provvede a spegnere tempestivamente il dispositivo in caso di surriscaldamento o guasto.

 

Contro

Accensione: Nonostante la presenza della pratica funzione di spegnimento programmabile (da 1 a 9 ore), non è prevista la possibilità di programmare anche l’accensione dello scaldaletto.

Clicca qui per vedere il prezzo  

 

 

 

Scaldasonno matrimoniale

 

2. Pekatherm – Scaldaletto Elettrico Matrimoniale UP205

 

In comparazione ad altri modelli venduti online, lo scaldasonno matrimoniale Pekatherm UP205 soddisfa le aspettative in virtù di un perfetto equilibrio tra qualità complessiva e prezzo di vendita, rivelandosi la migliore soluzione economica per riscaldare il letto prima di andare a dormire.

Sicuro e affidabile grazie al cablaggio riscaldante a doppia bobina e alla funzione di auto-arresto in caso di malfunzionamento, è dotato di due termoregolatori separati con due livelli di calore selezionabili, che permettono di regolare la temperatura di ogni zona del letto in modo indipendente per consentire a ciascun occupante di selezionare il proprio livello di comfort in base alle preferenze.

Realizzato in poliestere di elevata qualità, si rivela molto morbido e confortevole a contatto con la pelle, garantendo un’elevata resistenza all’usura e agli strappi anche in caso di utilizzi frequenti, mentre le quattro fibbie posizionate ai margini gli permettono di aderire saldamente al materasso, senza spostarsi o creare fastidiose pieghe che potrebbero disturbare il riposo.

 

Pro

Confortevole e resistente: Il poliestere con cui è realizzato risulta estremamente morbido e traspirante, garantendo un’elevata resistenza alle lacerazioni e all’usura.

Funzionale: I due telecomandi forniti in dotazione permettono di impostare in maniera indipendente le temperature delle due zone del letto, scegliendo tra due differenti livelli di calore.

Stabile: Ai lati del complemento troviamo quattro fibbie per fissarlo alla struttura del letto con dei lacci o degli elastici, evitando così che si sposti durante la notte a causa dei movimenti involontari compiuti nel sonno.

 

Contro

Posizione spinotti: Gli attacchi dei cavi tendono a creare qualche fastidio quando si dorme ai margini del materasso poiché posizionati leggermente più in basso rispetto agli angoli superiori.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scaldasonno singolo

 

3. Medisana HU 665 Coprimaterasso Termico

 

Lo scaldasonno singolo Medisana ha tre livelli di potenza gestibili con un telecomando esteticamente accattivante e ben fatto ergonomicamente. Il coprimaterasso è piacevole al tatto e può essere lavato in lavatrice purché con una temperatura dell’acqua non superiore ai 30 gradi. 

Tra le caratteristiche più apprezzate c’è il timer che permette di addormentarsi senza avere la preoccupazione di spegnere il coprimaterasso. Il tempo massimo è di 180 minuti. È venduto a un costo accessibile ma non è esente da difetti, vediamoli. Si riscalda lentamente e non in modo omogeneo; oltretutto la zona piedi resta praticamente al freddo.

Nonostante sia dotato di elastici per il fissaggio agli angoli del materasso, questi non assolvono adeguatamente alla loro funzione e il coprimaterasso si sfila.

 

Pro

Timer: Si tratta di una delle caratteristiche più gradite agli utenti. In tal modo è possibile addormentarsi lasciando il coprimaterasso acceso senza l’assillo di doverlo spegnere.

Economico: Se cercate principalmente un coprimaterasso che costi poco, allora il Medisana fa proprio al caso vostro in quanto il prezzo abbordabile.

 

Contro

Riscalda poco: Secondo diversi utenti questo coprimaterasso non riscalda molto e lo fa lentamente e in maniera disomogenea. I piedi, inoltre, non sono affatto raggiunti dal calore.

Si sfila: Sebbene siano presenti degli elastici per assicurare il coprimaterasso agli angoli del materasso, questi non lo tengono ben saldo e quindi si sfila o sposta durante la notte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scaldasonno Imetec matrimoniale

 

4. Imetec Scaldasonno Matrimoniale 50% Lana e Merino

 

Un’ottima alternativa ai tradizionali modelli in cotone e poliestere, soprattutto per chi soffre particolarmente il freddo durante l’inverno, è sicuramente questo splendido scaldasonno Imetec matrimoniale in lana merinos, che si distingue dagli altri perché più morbido e confortevole a contatto con la pelle.

Con una potenza complessiva di 110 watt, diffonde il calore in modo rapido e uniforme in ogni punto del letto e offre in dotazione due comandi separati per il controllo indipendente di ciascuna piazza, che si possono anche staccare all’occorrenza per lavare la termocoperta sia a mano sia in lavatrice, a una temperatura di massimo 30°C.

Sul fronte della sicurezza, oltre a disporre della marcatura CE e di una doppia classe di isolamento delle componenti elettriche contro la penetrazione di eventuali liquidi, è equipaggiato con un ulteriore sistema di protezione chiamato Electro Block che verifica l’assenza di anomalie a ogni accensione e spegne immediatamente lo scaldaletto in caso di malfunzionamenti.

 

Pro

Tessuto: Interamente realizzato in lana merinos, si dimostra un ottimo alleato contro le rigide temperature invernali, garantendo un elevato livello di comfort sotto le coperte.

Funzionale: Grazie alla potenza di 55 watt per ciascuna piazza, non dovrete attendere molto prima che il vostro letto sia pronto ad accogliervi in un caldo abbraccio.

Conformità: Grazie alla doppia classe di isolamento, le parti in tensione sono isolate dal contatto con eventuali liquidi, mentre la marcatura CE attesta la conformità del dispositivo alle norme di sicurezza dettate dall’Unione Europea.

 

Contro

Costoso: Purtroppo, l’elevata qualità dei materiali e le buone prestazioni offerte dal prodotto ne hanno fatto lievitare il prezzo, rendendone l’acquisto proibitivo per chi dispone di un budget limitato.

Clicca qui per vedere il prezzo  

 

 

 

Scaldasonno economico

 

5. Redkey Scaldaletto Elettrica Singolo

 

A chi, invece, è alla ricerca di uno scaldasonno economico che non costringa ad alleggerire troppo il portafoglio né a rinunciare alla qualità, consigliamo questo modello singolo proposto da Redkey, che al vantaggio dei prezzi bassi unisce una buona resa costruttiva e un’elevata praticità di pulizia.

Rimuovendo il telecomando sarà, infatti, possibile lavare il complemento comodamente in lavatrice a una temperatura massima di 30°C, così da garantirsi un ambiente perfettamente pulito e igienizzato in cui dormire sonni tranquilli.

Oltre a permettere di regolare la temperatura su tre livelli per ottenere un microclima confortevole durante il riposo notturno, è dotato anche di un timer che consente di programmare lo spegnimento automatico in un range che va da 2 a 12 ore.

Il modello non delude nemmeno sotto il profilo della sicurezza grazie all’implementazione di un efficiente sistema di protezione che spegne automaticamente il dispositivo in caso di surriscaldamento, potendo contare anche sulla certificazione Oeko-Tex che garantisce l’atossicità dei materiali impiegati.

 

Pro

Pulizia: Tra i principali vantaggi offerti dallo scaldaletto elettrico Redkey, si segnala la possibilità di poter staccare il commutatore per lavare il complemento a mano o direttamente in lavatrice, agevolando così le operazioni di pulizia.

Praticità: Tramite il telecomando possiamo selezionare una delle tre temperature disponibili e impostare il timer da 2 a 12 ore per programmare lo spegnimento automatico.

Rapporto qualità/prezzo: Nel complesso si tratta di uno scaldasonno di buona qualità che non ha nulla da invidiare ai modelli più costosi e blasonati, nonostante venga proposto a un prezzo più conveniente.

 

Contro

Fissaggio: Dal momento che il modello è sprovvisto di elastici laterali, non sempre aderisce bene al materasso e, pertanto, potrebbe spostarsi durante la notte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scaldasonno Ardes

 

6. Ardes Medicura AR422 Scaldaletto Matrimoniale Morpheo

 

Lo scaldasonno Ardes ha una potenza complessiva di 120 W: è a temperatura differenziata dunque in realtà parliamo di 60 W per lato. Tale caratteristica dà la possibilità che ciascuna persona nel letto (è per un materasso matrimoniale) può scegliere la temperatura che preferisce oppure lasciarlo spento mentre l’altro si gode il calore generato dallo scaldasonno. 

A tal proposito, le prese della corrente sono due, una per lato. Se usato correttamente, noterete che il calore si diffonde rapidamente e uniformemente. Per ottenere questo risultato è importante che sul letto ci sia anche una coperta per evitare la dispersione del calore. 

Tra gli aspetti meno convincenti segnaliamo innanzitutto il fastidioso formarsi di pieghe, cosa di cui in tanti si sono lamentati. Peccato, poi, per l’assenza del timer che ci avrebbe permesso di esprimere un giudizio ancor più favorevole.

 

Pro

Riscaldamento indipendente: Secondo noi è molto utile la possibilità di riscaldare indipendentemente due metà a temperatura diversa oppure lasciarne una parte spenta. Il riscaldamento, poi, è uniforme e rapido.

Doppia presa: Abbiamo accolto con grande piacere la notizia della presenza di due prese per la corrente elettrica, una per lato.

 

Contro

Pieghe: La lamentela più ricorrente riguarda il formarsi di fastidiose pieghe, anche quando lo scaldasonno è ben steso sul materasso; queste non vanno via e ad alcuni disturbano.

Timer: Segnaliamo ai nostri lettori che questo articolo, purtroppo, è sprovvisto di timer. Tale mancanza ci costringe ad esprimere un giudizio meno lusinghiero di quanto vorremmo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scaldasonno matrimoniale Johnson relax

 

7. Scaldaletto Matrimoniale Termocoperta Johnson Relax

 

Lo scaldasonno matrimoniale Johnson Relax è dotato di quattro zone programmabili con temperature indipendenti. Questa, secondo noi è la caratteristica più interessante ma spieghiamoci meglio. Innanzitutto dividiamo immaginariamente lo scaldasonno in due parti A e B. Ci siete. Bene, adesso dividete A in due ulteriori parti e fate lo stesso con B. 

Queste due zone sono identificabili su per giù come zona busto e zona gambe: potete decidere di riscaldare solo la parte inferiore, o magari soltanto quella superiore e questo senza obbligare l’altra persona che dorme con voi nel letto a fare lo stesso poiché anche lui (o lei) potrà gestire la temperatura come meglio chiede. 

Anche il timer è doppio così ognuno potrà tenere accesa la sua parte di scaldasonno il tempo che vuole. Tra gli aspetti negativi segnaliamo che i pulsanti dei comandi sono poco reattivi, il riscaldamento è lento, serve almeno un’ora, le istruzioni sono scarse e poco chiare. Infine lo scaldasonno non può essere lavato.

 

Pro

Zone differenziate: Molto utile l’opzione del riscaldamento a zone differenziate che fa di questo scaldasonno un oggetto molto versatile.

Doppio timer: Consente a ciascuno degli occupanti del letto di decidere quanto tempo lo scaldasonno deve rimanere in funzione.

 

Contro

Pulsanti: Alcun utenti hanno fatto notare come i pulsanti dei controller siano poco reattivi al tatto, si sarebbe dovuto fare di più in questo senso.

Lento: Per raggiungere la migliore temperatura occorre troppo tempo secondo i consumatori. Bisogna attendere almeno un’ora.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Scaldasonno Ariete

 

8. Ariete 8810 Termocoperta Poliestere Singolo

 

Lo scaldasonno Ariete che vi proponiamo è per un letto singolo ma dovete sapere che esiste anche per letto matrimoniale oppure per una piazza e mezza. Le principali caratteristiche, indipendentemente dalla misura sono identiche. 

Il comando consente di scegliere tra tre temperature e può essere disconnesso nel caso in cui si presenti l’esigenza di lavarlo. Tenete comunque presente che per evitare di rovinarlo, il lavaggio va fatto a mano e con acqua che non superi la temperatura di 40°. Il materiale è un misto lana, tutto appare molto resistente e di buona qualità.

Il riscaldamento è uniforma, anche se per raggiungere la temperatura massima richiede almeno un’ora di tempo: tale attesa, secondo molti utenti, è eccessiva e la giudicano come uno dei punti sfavorevoli. 

Altra cosa che non è piaciuta a chi ha comprato questo modello è l’assenza del timer. Il prezzo è buono secondo noi.

 

Pro

Uniformità di riscaldamento: Lo scaldasonno Ariete quando entra in funzione riscalda uniformemente, dunque non avrete zone meno calde di altre.

Prezzo: Non costa molto, anzi, diciamo che il prezzo è di quelli invitanti che spingono le persone a tentare l’acquisto, anche a scatola chiusa.

 

Contro

Lento: È opinione dei consumatori che lo scaldasonno in questione sia troppo lento nel raggiungere la temperatura impostata: bisogna attendere almeno un’ora.

Niente timer: Questa è stata giudicata dagli utenti come un’assenza tutt’altro che di poco conto: in questo modo non è possibile programmare lo spegnimento e addormentarsi senza pensieri.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare uno scaldasonno

 

Cosa c’è d’interessante e di nuovo sul mercato? Tanti scaldasonno non solo della migliore marca ma anche qualcosa di più economico ma non per questo di scarsa qualità. Abbiamo selezionato alcuni articoli, ve li presentiamo in ordine di classifica. Se volete saperne di più sulle caratteristiche, sui pregi e sui difetti, leggete la recensione. 

Ci teniamo a farvi presente che quanto leggerete non è solo frutto della nostra opinione ma anche dei pareri di chi ha comprato i migliori scaldasonno del 2022 e ha voluto condividere in rete la sua esperienza. Mettiamo a vostra disposizione dei link che vi suggeriscono dove acquistare a prezzi bassi lo scaldasonno di vostro interesse, ad ogni modo confrontate i prezzi.

 

 

Per meglio comprendere quale scaldasonno comprare, è opportuno chiarire un punto, acclarare una distinzione perché troppo spesso si confondono i termini. Se volete sapere come scegliere un buon scaldasonno, dovete avere ben chiaro cosa comprate o state per comprare. 

È necessario distinguere tra coprimaterasso termico e la coperta elettrica. Il coprimaterasso va tra il materasso e le lenzuola mentre la coperta elettrica va messa. Il vantaggio di quest’ultima, rispetto al coprimaterasso, è che se siete improvvisamente in preda a una vampata di calore, potete facilmente toglierla mentre il coprimaterasso, a meno che non vogliate rifare il letto, no. Ad ogni modo questo non significa che non possiate disattivarlo, sia chiaro.

 

Timer e regolatore di temperatura

Ci sono scaldasonno meno costosi di altri. Ciò non dipende solo dalla qualità dei materiali o dal prestigio della marca ma anche da alcune funzioni che possono essere presenti nel modello X e assenti in quello Y. Vi conviene fare un’attenta comparazione tra uno scaldasonno con funzioni quali il timer e il regolatore di temperatura e uno privo. Chiaro, se il vostro intento è pagare il meno possibile allora la vostra scelta ricade inevitabilmente sull’articolo che non ha le succitate funzioni. 

Però pensateci un attimo. Innanzitutto il timer vi dà la certezza che anche addormentandovi, lo scaldasonno non resterà acceso tutta la notte, anche perché in molti casi è uno spreco inutile in quanto tenendolo in funzione un paio d’ore (sempre che la fauna locale non comprenda pinguini e orsi polari) è sufficiente a stare caldi fino al mattino. Il regolatore di temperatura, poi, vi permette di scegliere quella che più vi aggrada.

 

Una coperta a temperatura differenziata

Sono tanti i motivi che possono mandare in crisi una coppia o comunque essere causa di accese discussioni. Capita che quando si va a letto per lui, la temperatura è troppo alta mentre per lei troppo bassa, ma siccome non vogliamo passare per maschilisti, potete anche invertire i ruoli; fa lo stesso, il discorso non cambia: non c’è accordo sulla temperatura. 

Ciò che vi serve, allora è una coperta con temperatura differenziata. Ne esistono alcune che addirittura tengono lei più fresca e lui più caldo (con questo abbiamo ristabilito la parità tra i sessi). Modelli in grado di fare ciò sfruttano l’aria. Questa viene immessa in una camera d’aria da sistemare nel copripiumino o tra lenzuolo e coperta. La temperatura dell’aria può al tempo stesso riscaldare e rinfrescare al tempo stesso così avrete una cosa in meno su cui litigare.

 

 

I tessuti

Quando si spulcia tra le offerte degli scaldasonno più venduti online, conviene soffermarsi un attimo sui tessuti, sulla loro qualità. Meglio se questi siano di origine naturale e ovviamente anallergici. Prestate attenzione ai dettagli, finiture ben curate sono certamente un biglietto da visita che aiutano a capire se si è al cospetto del miglior scaldasonno oppure no.

 

 

 

Domande frequenti

 

Dove si mette lo scaldasonno?

Lo scaldasonno va sistemato sopra il materasso, dunque va coperto con le lenzuola in modo tale che sia possibile sia collegare la corrente che gestire il controller per l’impostazione della temperatura ed eventualmente il timer. Non tutti hanno un doppio attacco per la corrente dunque è bene che ci sia una presa dal lato giusto ma soprattutto nelle vicinanze per non dover usare una prolunga.

 

Come lavare lo scaldasonno?

Dipende: alcuni permettono il lavaggio in lavatrice, altri invece soltanto quello a mano, per non parlare di questi casi che assolutamente non possono essere lavati. Ad ogni modo la temperatura dell’acqua non deve superare i 30 o 40°. Per informazioni più dettagliate sul lavaggio bisogna leggere sempre quanto riportato sull’etichetta oppure sul foglietto delle istruzioni.

 

Quanto consuma lo scaldasonno?

Non è un oggetto che consuma molto. Bisogna tener presente che generalmente la potenza massima si aggira sui 60 W, 120 W se parliamo di modelli a zone differenziate (60 W per zona) dunque il costo della bolletta non lievita vertiginosamente.

 

Che differenza c’è tra scaldasonno e termocoperta?

Molto spesso si confondono le due cose ma la distinzione è piuttosto evidente. Spieghiamo innanzitutto che cosa è uno scaldasonno, altrimenti detto scaldaletto oppure coprimaterasso termico: va sistemato sul materasso, sotto il lenzuolo con lo scopo di trattenere il calore generato e distribuirlo omogeneamente. 

La termocoperta, invece, fa le veci di una coperta dunque va messa sopra il lenzuolo. Il alternativa può anche essere usata per raggomitolarsi su un divano. Generalmente non è necessario ma chi vuole può usare la termocoperta insieme a un’altra coperta.

 

Lo scaldaletto è sicuro?

Assolutamente sì, almeno lo è se riporta il marchio CE (non confondetelo con China Export) che certifica che il prodotto rispetta tutte le norme di sicurezza previste dall’Unione Europea.

 

Perché gli scaldasonno di vecchia produzione riscaldano di più?

Tutti quelli che negli ultimi anni hanno comprato un nuovo scaldasonno per sostituire quello vecchio hanno notato che c’è una differenza di calore. I vecchi scaldasonno riscaldavano di più. Ciò non significa che erano miglior, semplicemente adesso ci sono delle norme a livello europeo che impongono dei limiti di potenza per questioni di sicurezza.

 

 

 

Come utilizzare lo scaldasonno

 

Per sfruttare al meglio le caratteristiche del vostro scaldasonno è importante usarlo nel modo corretto. In questo modo potrete dormire sonni tranquilli ma soprattutto avvolti da un piacevole tepore. Vediamo come comportarvi con il vostro scaldaletto.

 

 

Stendetelo bene

La prima operazione da fare è di stendere a dovere sul materasso lo scaldasonno. Non devono esserci pieghe, Se possibile assicuratelo agli angoli del materasso in modo che non si muova.

Come avrete modo di notare, generalmente lo scaldasonno è più piccolo del materasso, questo perché la zona della testa non va interessata poiché, solitamente è appoggiata sul cuscino e sarebbe impossibile per il calore attraversarlo. Dunque quando sistemare lo scaldasonno, lasciate scoperta la zona testa e favorite, nei limiti del possibile, quella dei piedi.

 

Accendetelo prima di andare a letto

Lo scaldasonno va acceso prima di andare a letto: a seconda dei modelli possono servire dai 3 ai 60 minuti per raggiungere la temperatura ideale. È importante che sia presente anche la coperta la quale ha lo scopo di evitare o quantomeno limitare la dispersione del calore. In molti commettono l’errore di non coprire il letto salvo poi lamentarsi che lo scaldasonno non funziona bene.

 

Usate il timer

Nella maggior parte dei casi non è necessario tenere lo scaldasonno acceso per tutta la notte: basta dare al corpo il tempo necessario per acclimatarsi. In questo senso il timer è molto importante perché potete impostarlo per un paio d’ore e dormire al caldo fino al mattino risparmiando così sui costi in bolletta.

 

 

Il lavaggio

La maggior parte degli scaldasonno sono lavabili. Il lavaggio può essere a mano o in lavatrice ma ciò non vale per tutti. È molto importante leggere sull’etichetta oppure tra le istruzioni se il vostro modello può reggere un lavaggio in lavatrice. Ad ogni modo la temperatura dell’acqua non deve mai superare i 40°, a volte anche meno. È importante ricordarsi di rimuovere il telecomando prima del lavaggio.

 

Per chi soffre di insufficienza venosa

Per le persone affette da insufficienza venosa non è sconsigliato l’uso dello scaldaletto. L’esposizione a fonti di calore, infatti, è sconsigliata in casi del genere.

 

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

De’Longhi Caldo Abbraccio Lana Merinos COP730E

 

 

Molto interessante questo scaldasonno De’Longhi e diverse le note positive. Partiamo da quello che ci piace definire una medaglia a due facce, il riscaldamento: questo avviene velocemente ma per molti l’intensità non è sufficiente, dopotutto parliamo di un articolo che ha una potenza di 65 W. Ma probabilmente non è lecito aspettarsi un letto caldo, bensì tiepido.

Ecco, se sono queste le vostre attese, rimarrete soddisfatti. Ad ogni modo ci sono ben nove livelli di temperatura tra cui scegliere, insomma ce n’è per tutti. Il timer offre quattro possibili scelte che sono di un’ora, 90 minuti, tre e nove ore. 

Il Caldo Abbraccio ha le dimensioni sufficienti a coprire l’intero materasso e si ancora bene a quest’ultimo. Non ha soddisfatto tutti il costo, alcuni clienti ritengono che sia eccessivo rispetto al suo reale valore.

 

Pro

Veloce: Tra le note positive evidenziate degli utenti nelle loro recensioni, c’è la velocità di Caldo Abbraccio nel riscaldare il letto. In questo senso la soddisfazione è tanta.

Regolazioni: Interessanti le regolazioni messe a disposizione dell’utente a cominciare dai nove livelli di temperatura tra cui scegliere per passare al timer con quattro livelli.

 

Contro

Potenza: Secondo gli utenti rimasti più scontenti, il prodotto De’Longhi è poco potente per soddisfare le loro esigenze che vanno ben oltre un letto tiepido.

Costo: Non soddisfa tutti il prezzo richiesto per l’acquisto dello scaldasonno: secondo l’opinione di alcuni manifestata in sede di recensione, è alto.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

2 COMMENTI

lamberto

January 28, 2021 at 10:01 pm

dovete parlare anche delle emissioni di onde elettromagnetiche che tutte le coperte e scaldasonno emettono, che nessun costruttore ne parla, e fare una misurazione su tutta la superficie e scrivere quanti volt metro uno si becca se lo lascia acceso mentre dorme. io ho acquistato un olimpia splendid dolcenotte per materasso singolo a 12 volt e con grande delusione emette onde elettromagnetiche!!!!! …..potevano farlo funzionare a corrente continua, cosa ci voleva…

Risposta
Ricardo

January 30, 2021 at 4:54 pm

Salve Lamberto,

la questione dell’inquinamento elettromagnetico è seria e tu hai perfettamente ragione. Se però vogliamo fermarci un attimo a considerare il problema dal punto di vista complessivo, allora possiamo renderci facilmente conto che le onde elettromagnetiche ce le “becchiamo” anche (e soprattutto) dalle TV, dai computer, dalle cuffiette e dagli auricolari Bluetooth, dagli elettrodomestici di casa, dal microonde, dagli smartphone e dai tablet, dagli spazzolini da denti elettrici, dai dispositivi di indagine medica, dai detector presenti nei negozi e in altri luoghi pubblici, dalla miriade di antenne, parabole e ripetitori da cui siamo circondati, dagli impianti di climatizzazione, dai pannelli radianti elettrici, dai telecomandi e perfino quando siamo all’interno degli abitacoli delle nostre moderne autovetture (e in particolar modo di quelle a propulsione elettrica così belle ed ecologiche), insomma da qualsiasi dispositivo sia alimentato a energia elettrica, indipendentemente se a corrente continua o alternata.
Prendercela in modo particolare con gli scaldasonno, quindi, detto tra noi ci sembra un po’ eccessivo; per questa ragione preferiamo astenerci dal puntare il dito e lasciare che siano la consapevolezza e il buon senso a guidare noi acquirenti nelle nostre scelte quotidiane di vita.

Saluti

Team USP

Risposta