Gli 8 Migliori Porta Carta Igienica del 2021

Ultimo aggiornamento: 25.09.21

 

Porta Carta Igienica – Guida all’acquisto e Confronti

 

L’arredamento del bagno è certamento uno step importante all’interno dell’organizzazione degli spazi e della casa, per questo è fondamentale non trascurare nessun particolare. Con questa guida vogliamo oggi sottolineare l’importanza del porta carta igienica, un elemento la cui scelta richiede attenzione e che può andare a contribuire all’arredamento del vostro bagno, in maniera raffinata ed elegante. Andremo quindi a elencare alcune delle caratteristiche che devono essere tenute presenti al momento dell’acquisto: ecco alcuni degli articoli più apprezzati sul web. Il primo tra questi è WENKO Piantana Portarotolo e Scopino, munito di posizione per due rotoli di riserva e anche di scopino, mentre il secondo è Vivor Borsa portaoggetti 4 tasche, ideale per la conservazione ordinata anche di altri oggetti, oltre che dei rotoli di carta igienica.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Porta Carta Igienica – Classifica 2021

 

Iniziamo questa nostra guida elencando alcuni dei pareri degli utenti in merito a prodotti di spicco tra quelli venduti online.

 

 

Porta carta igienica da terra

 

1. Wenko 18730100 Colonnina Portascopino Universalo

 

Uno dei migliori porta carta igienica del 2021 è questo modello da terra firmato Wenko: si tratta di un articolo versatile, perché il suo aspetto cromato lo rende effettivamente adatto a numerose tipologie di ambiente, soprattutto in termini di stile.

Si compone di due aste telescopiche, delle quali potrete quindi scegliere l’altezza in base all’ampiezza dei vostri spazi e in base ai vostri gusti. Il montaggio è semplice e il prodotto risulta nel complesso molto stabile, senza risentire dei movimenti e degli eventuali spostamenti.

La sua struttura consente di conservare un rotolo e di poterne collocare però altri due impilati, in modo da evitare di occupare altro spazio per quelli di scorta. Il tutto comprende anche lo scopino per il WC, sostituibile e coperto anch’esso da una cromatura.

Si tratta di un prodotto tra i più venduti online, l’unico difetto che in alcuni casi è stato sottolineato dagli utenti, è il fatto che anche dopo poco tempo dal primo utilizzo tenda ad arrugginirsi, rendendo necessario un trattamento apposito.

Per riassumere quanto detto ecco la lista dei suoi pro e dei suoi contro.

 

Pro

Versatilità: Ciò che più piace agli utenti è il fatto che il suo aspetto cromato si adatti a molti ambienti, dai più moderni ai più classici.

Capienza: Non dovrete più preoccuparvi di dove collocare i rotoli di scorta, perché questo modello ne prevede la conservazione di ben tre pezzi.

Stabilità: Nonostante la struttura esile ed elegante, risulta ben saldo a terra e non risente del movimento dovuto all’utilizzo e allo spostamento.

Lunghezza: Le aste telescopiche fanno sì che possiate scegliere quale sia la lunghezza migliore per voi e per il vostro bagno.

 

Contro

Ruggine: In molti sottolineano che, anche dopo poco tempo dal primo utilizzo, la struttura tenda ad arrugginirsi troppo precocemente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Porta carta igienica di stoffa

 

2. Vivor Borsa Portaoggetti da Parete Colorato in Stoffa

 

Se cercate un modello di stoffa potrebbe interessarvi questo firmato Vivor che, secondo i pareri degli utenti, risulta uno dei migliori articoli attualmente online. Il colore proposto è il grigio e le immagini presenti corrispondono a quanto effettivamente ricevuto.

Consta in quattro pratiche tasche appese a una struttura in legno, che è posizionabile su qualsiasi muro. Gli utenti sottolineano che si tratti di plastica rivestita e non di lino, come descritto, ma nonostante questo sembra un modello piuttosto resistente e comunque molto pratico.

L’ampiezza delle tasche infatti lo rende non solo un articolo da bagno molto capiente, ma soprattutto adatto anche ad altri ambienti, per conservare chiavi ed altri oggetti. Il rivestimento interno è impermeabile, dunque si presta al posizionamento di flaconi di varia natura.

Per riassumere quanto detto andiamo ad elencare quelli che sono i suoi vantaggi e i suoi svantaggi.

 

Pro

Versatilità: Un aspetto che sicuramente colpisce di questo articolo è il fatto che possa essere utilizzato in numerosi ambienti, anche diversi dal bagno.

Prezzi bassi: Si tratta di un acquisto davvero accessibile, perfetto per chi non vuole investire in un oggetto costoso.

Capienza: Nonostante abbia dimensioni contenute, è garantita una buona capienza, che può variare da alcuni rotoli di carta igienica a numerosi altri oggetti.

Impermeabile: Il rivestimento interno delle sacche è impermeabile, potrete quindi riporre anche flaconi di diverso tipo e dimensione.

 

Contro

Materiale: In molti sottolineano il fatto che il materiale di cui si compone sia plastica rivestita e non lino, come riportato sulle informazioni.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Porta carta igienica di design

 

3. Relaxdays Glass Set per WC, Rotolo e Porta Scopino

 

Se cercate un modello di design per il vostro bagno moderno, date un’occhiata alle caratteristiche di questo articolo. Il suo stile minimalista in metallo cromato e rifinito in acciaio inox e vetro nero lo rende certamente un articolo adatto ad ambienti contemporanei e raffinati.

Si compone di uno scopino in plastica con setole bianche e con testina intercambiabile, da riporre in un contenitore separato realizzato in plastica. La lastra in vetro su cui poggia lo rende un oggetto stabile e i gommini sottostanti fanno sì che l’aderenza al pavimento sia davvero ottima. 

In alcuni casi però è possibile osservare alcuni graffi sul pavimento, qualora risulti eccessivamente liscio e tendente alle imperfezioni. Si compone di un porta scopino e di un porta rotolo e nonostante il costo leggermente superiore alla media, si può definire con certezza uno degli articoli più apprezzati sul web.

Oltre al link per sapere dove acquistare questo modello, date un’occhiata alla lista dei suoi pregi e dei suoi difetti.

 

Pro

Stile: La sua struttura e la scelta dei materiali fanno sì che questo porta carta igienica risulti particolarmente elegante e adatto ad ambienti di design.

Stabilità: La sua base in vetro lo rende molto stabile, senza per questo essere pesante.

Materiali: Come abbiamo detto, parte della qualità di questo modello deriva dalla scelta dei materiali, dal vetro nero per la base all’asta in acciaio inossidabile.

 

Contro

Prezzo: Non si tratta certo del modello più economico sul mercato, visto che ha un costo leggermente più alto rispetto alla media.

Macchie: Il vetro e l’acciaio richiedono particolare attenzione nella cura di macchie e aloni dovuti a polvere e umidità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Porta carta igienica da muro

 

4. Ruicer Porta Carta Igienica Autoadesivo, senza Fori

 

Dalla comparazione emerge anche questo modello da muro di Ruicer, realizzato in puro acciaio inossidabile. Si tratta di un articolo minimal e dalle linee semplici ed eleganti, che non risente in alcun modo dell’umidità tipica dei bagni e che quindi non comporterà formazione di ruggine.

Ha una forma a L, pensata per contenere un solo rotolo di carta, e presenta un gancio laterale ideale perché il rotolo stesso non caschi. Un aspetto che ha particolarmente colpito gli utenti però, è il metodo di applicazione. 

Se infatti non volete rovinare il muro con fori o viti, questo modello potrebbe realmente fare per voi. Vi basterà infatti rimuovere lo strato protettivo posto sul retro dell’oggetto e applicarlo alla parete effettuando una pressione di un minuto. Dovrete attendere 24 ore prima di metterlo in uso.

Gli utenti lo ritengono un oggetto valido e dal costo davvero vantaggioso: osservano soltanto che, in caso di rotoli molto grandi e nuovi, lo spazio tra il gancio e il muro potrebbe non essere sempre sufficiente, rendendo talvolta difficile il suo scorrimento.

Per avere maggiore chiarezza in merito a questo articolo andiamo adesso a elencarne i punti di forza e di debolezza.

 

Pro

Materiale: Si tratta di un oggetto duraturo nel tempo e che non teme l’ossidazione, perché realizzato interamente in acciaio inossidabile.

Costo: Gli utenti apprezzano anche il fatto che abbia un costo ragionevole, perfetto per chi non vuole investire in un oggetto molto caro.

Applicazione: La modalità di applicazione è molto apprezzata, perché lo strato adesivo posto sul retro lo rende ben saldo alla parete.

Stabilità: Una struttura così minuta si rivela in realtà molto stabile, non risentendo in alcun modo di movimenti o dell’eventuale umidità della parete.

 

Contro

Spazio: L’unico difetto osservato è legato al fatto che rotoli molto voluminosi e non ancora usati non hanno sempre lo spazio sufficiente per scorrere con facilità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Porta carta igienica adesivo

 

5. Wangel Porta Rotolo Carta Igienica

 

Se ancora non sapete quale porta carta igienica comprare, ma puntate a un modello autoadesivo, l’articolo in esame potrebbe fare al caso vostro. L’azienda ha sostituito le comuni ventose, con una colla autoadesiva molto stabile, capace di sostenere fino a 10 kg. Il vantaggio indiscusso è certamente quello di non dover effettuare alcun foro sul muro.

Il materiale scelto per questo modello è l’alluminio e riceve un trattamento antiruggine: la sua struttura è inoltre pensata per essere immune ai graffi tipici di un utilizzo costante e quotidiano.

Per dare un tocco nuovo allo stile di questo articolo, l’azienda punta alla finitura opaca, migliore per quanto riguarda la gestione di aloni, macchie e graffi. Ancora una volta l’installazione di questo porta carta igienica adesivo risulta molto semplice, con qualche secondo di pressione e un’intera giornata di attesa prima di poter essere utilizzata.

Come di consueto, ecco l’elenco dei pregi e dei difetti di questo modello così apprezzato sul web.

 

Pro

Stile: Se desiderate un porta carta igienica diverso da quelli già visti, lo stile satinato di questo modello potrebbe fare al caso vostro.

Appoggio: La sua struttura è composta da un piccolo appoggio, ideale per smartphone o casse bluetooth.

Kit: Se avete apprezzato particolarmente questo articolo, potete completare l’arredamento del vostro bagno con numerosi altri accessori della stessa linea.

 

Contro

Colla: In molti casi la colla ricevuta in dotazione non era nelle condizioni di poter funzionare perché estremamente secca.

Colore: Se eccedete nella quantità, quando applicate l’adesivo, questo potrebbe fuoriuscire dai bordi, creando uno spiacevole contorno dal colore nero, dunque molto visibile.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Porta carta igienica shabby

 

6. Biscottini Portarotolo da Muro Le Bain in Ferro Battuto

 

Tra le varie offerte spicca anche questo modello firmato Biscottini, perfetto se l’arredamento del vostro bagno è in stile shabby chic. Il materiale che lo realizza è il ferro battuto, molto robusto e quindi adatto a durare nel tempo. 

Lo stile è ben distinguibile grazie ai dettagli molto curati di colore, scritta e struttura. Gli utenti appassionati di questo genere sono infatti davvero soddisfatti, perché con un costo accessibile hanno ottenuto un articolo dalle linee e dall’aspetto molto curato.

I dettagli sono infatti in porcellana e ancora una volta sarà possibile arredare l’intero bagno grazie alla combinazione con altri accessori, anch’essi realizzati con la stessa cura.

Il montaggio prevede l’utilizzo di viti e dunque è necessario andare ad intaccare il muro o le piastrelle.

Per aiutarvi maggiormente nella scelta ecco ancora una volta la lista dei pro e dei contro di questo articolo.

 

Pro

Stile: Ciò che più colpisce di questo modello è certamente il fatto che sia caratterizzato dall’inconfondibile stile shabby, perfetto per arredare case e bagni in maniera semplice ma raffinata.

Kit: Ancora una volta avrete modo di completare l’acquisto con un vero e proprio set, composto da altri accessori per il bagno realizzati con la stessa cura.

Materiali: Un altro aspetto positivo è certamente quello legato alla scelta dei materiali. Il ferro battuto per la struttura lo rende infatti in un oggetto ben saldo, mentre la porcellana per i dettagli è certamente indice di attenzione e di classe.

 

Contro

Montaggio: In questo non c’è alternativa alla foratura del muro, indispensabile per l’installazione del porta carta igienica e unica garanzia di sicurezza e stabilità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Porta carta igienica in legno

 

7. Relaxdays 10017160 Scopino per WC e Porta Rotolo

 

Tra le varie proposte del web vogliamo elencare alcune delle caratteristiche di questo modello di Relaxdays, molto apprezzato e dotato di tutte le praticità. I materiali che lo rendono così particolare sono infatti il bambù e il metallo cromato, con una rifinitura molto raffinata in acciaio inox.

La struttura è composta dal porta rotolo e dallo scopino per il water, contenuto all’interno di uno spazio in plastica del tutto igienico, anche perché dotato di testina sostituibile. Gli utenti ne sono soddisfatti e ritengono che si tratti di un articolo di fascia media, per questo talvolta un po’ carente per quanto riguarda la qualità dei materiali. 

Il legno in questo senso non ha la stessa stabilità di altri elementi già visti e la sua struttura reale sembra essere leggermente più ampia rispetto a quanto riportato nella descrizione. Tuttavia è molto apprezzato lo stile unico che solo il legno sa dare e il costo che rientra comunque negli standard attuali.

Come di consueto, ecco la lista dei pro e dei contro di questo modello.

 

Pro

Stile: Ciò che più colpisce di questo modello in legno è proprio la scelta del bamboo come elemento decorativo e strutturale. Si adatta infatti a molte tipologie di ambienti, dando un tocco esotico anche a quelli più semplici.

Montaggio: In dotazione riceverete tutto l’occorrente per il montaggio, semplice e ben spiegato, adatto anche a chi non ha molta pratica con questi oggetti.

 

Contro

Dimensioni: Gli utenti osservano che le dimensioni siano leggermente diverse da quanto riportato sulle informazioni, risultando più ampio di quanto descritto.

Materiali: Non a tutti ha convinto la qualità dei materiali, che lo rendono sì bello da vedere, ma meno stabile dal punto di vista strutturale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mobiletto porta carta igienica 

 

8. SoBuy FRG135-W Mobiletto Porta Rotolo

 

Concludiamo con l’ultimo prodotto, questa volta un vero e proprio mobiletto di colore bianco molto capiente. Oltre alla carta igienica infatti, può contenere numerosi altri oggetti, senza per questo eccedere nelle dimensioni, che risultano comunque molto contenute. Per questo si adatta particolarmente ai bagni non molto ampi e anche per questo risulta tra le proposte più apprezzate sul web.

La sua struttura comprende anche lo scopino per il WC e il tutto è realizzato in legno laccato. Ogni piano può arrivare a sostenere fino a 5 kg e il montaggio è seguito passo passo da una guida che riceverete in dotazione, che non sempre però presenta l’opzione in italiano e che in certi casi ha reso quindi il montaggio più complesso del previsto.

Gli utenti ne sono mediamente soddisfatti, ma non contenti della stabilità non garantita perché non c’è la possibilità di ancorarlo al muro.

Per riassumere e per concludere quanto detto, ecco l’ultimo elenco di quelli che sono i vantaggi e gli svantaggi di questo modello.

 

Pro

Capienza: Ciò che più piace agli utenti è certamente il fatto di poter riporre molti oggetti, da diversi rotoli di carta igienica a piccoli asciugamani, saponi o altro ancora.

Dimensioni: Tutto questo è possibile mantenendo dimensioni contenute e non ingombranti, perfette anche per i bagni più piccoli.

 

Contro

Stabilità: La sua struttura stretta e lunga lo rende talvolta poco stabile, per cui c’è avrebbe preferito poterlo ancorare al muro.

Istruzioni: Nonostante il montaggio sia semplice e piuttosto rapido, le istruzioni in dotazione non sono sempre di aiuto, perché spesso non presentano la traduzione italiana dei vari passaggi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un porta carta igienica

 

Per sapere come scegliere un buon porta carta igienica ci sono alcune informazioni utili che vogliamo oggi elencare in modo da rendervi più facile la scelta. Guardare i modelli in commercio infatti è un buon punto di partenza, ma la ricerca del migliore porta carta igienica nasce proprio dalle caratteristiche che descriveremo qui sotto.

Materiali

Come sempre, un primo aspetto che ci teniamo a sottolineare e che riteniamo molto importante ai fini di una scelta di questo tipo è quello riguardante i materiali. Il mercato infatti gioca molto su contrasti e contrapposizioni di consistenze e colori diversi e tra queste, alcune di loro sono più funzionali, altre più belle esteticamente. 

L’obiettivo è certamente quello di trovare il giusto equilibrio tra questi due fattori, entrambi molto importanti, e di cercare quindi un oggetto che sia tanto bello quanto pratico. In questo senso, l’acciaio risulta come sempre il materiale più resistente e adatto a tipologie di ambienti molto diversi tra loro. 

L’acciaio infatti non teme l’umidità tipica di ambienti come il bagno e garantisce quindi una durata maggiore rispetto a qualsiasi altro materiale. Si abbina spesso a dettagli in vetro, molto belli da vedere, ma certamente delicati; inoltre necessita di particolare attenzione durante la pulizia, perché si presta alla formazione di macchie e di aloni.

L’importanza dei materiali risiede anche nel fatto che essi siano o meno igienici, qualora il vostro modello contenga anche lo scopino per il WC. Prodotti più semplici invece possono essere realizzati in stoffa e possono contenere generalmente solo rotoli di carta igienica.  Hanno inoltre la praticità di essere lavabili e utilizzabili per altri scopi.

 

Accessori

Come abbiamo già accennato, un porta carta igienica può avere una struttura semplice, pensata solo per la conservazione di uno o più rotoli, o maggiormente complessa, ideale per l’abbinamento con lo scopino da WC o con un pratico mobiletto.

Sta a voi decidere quale sia la soluzione migliore per il vostro bagno, a seconda del vostro gusto e della disponibilità dei vostri spazi. Un oggetto completo di ogni accessorio è certamente un’ottima soluzione a molti problemi legati proprio allo spazio e permette la conservazione di più di un rotolo.

Se infatti optate per un modello semplice, privo di qualsiasi dettaglio se non quello di contenere un solo rotolo, dovrete pensare necessariamente ad altre soluzioni per il resto delle cose da conservare.

 

Versatilità

Alcuni modelli sono particolarmente interessanti per il fatto di poter decidere che destinazione d’uso dargli. Non parliamo ovviamente dei modelli “completi” di cui abbiamo parlato, parliamo piuttosto di alcuni articoli di stoffa, composti da varie tasche e varie sezioni.

Se il materiale che lo compone lo consente, questo porta carta igienica può diventare molto di più: se decidete di posizionarlo in bagno, si presta alla conservazione di flaconi vari, oltre che degli altri rotoli. Ma in molti si sono divertiti a giocare con le varie zone della casa, rendendolo di volta in volta un porta giocattoli per la camera dei bambini, o un portachiavi se posto all’ingresso della vostra abitazione.

Un oggetto di questo tipo ha un costo generalmente molto basso e il fatto di poter decidere cosa farne e dove collocarlo, lo rende un vero e proprio investimento a lungo termine.

 

Stile

L’arredamento del bagno è spesso sottovalutato: si dà spesso molta importanza alle camere o alle sale comuni e può accadere che questo ambiente risulti l’ultimo da sistemare e dunque il meno curato.  

Con pochi accorgimenti tuttavia, è possibile dare anche al bagno l’importanza che merita e per far questo è fondamentale identificare uno stile e tentare di rendere ogni accessorio coerente con quanto scelto.

Gli accessori del bagno non sono poi molti e dunque il porta carta igienica rientra tra gli oggetti che devono essere scelti con cura. Il mercato in questo senso dà ampio spazio alla fantasia e alla creatività e sceglie con cura materiali e dettagli in maniera che possiate optare per un arredamento moderno, country, shabby chic o altro ancora.

Modalità di applicazione

Un ultimo aspetto da tenere presente e che riguarda i modelli a muro e non quelli da terra, è la modalità di applicazione al muro stesso. Si tratta di una scelta piuttosto importante se si pensa che dovete decidere se forare o meno la parete. 

Alcuni modelli infatti non presentano altra scelta e questo può costituire un problema se avete in mente poi di cambiare il porta carta igienica o la sua posizione. Per fortuna molti articoli sono oggi adesivi: presentano infatti la possibilità di utilizzare colle resistenti e speciali che con un po’ di pazienza renderanno l’oggetto saldo alla parete.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come fare un porta carta igienica di stoffa?

Alcuni modelli presenti sul mercato sono realizzati in stoffa e la loro struttura è così semplice che è possibile cercare di riprodurla anche comodamente a casa propria. Generalmente si tratta di una striscia di tessuto più o meno lunga e larga almeno quanto la lunghezza del rotolo di carta igienica. 

Tale tessuto deve essere piuttosto rigido, in modo che il peso degli oggetti che andrete a riporre non lo deformi più di tanto. Costruite quindi un rettangolo largo quanto un rotolo e lungo qualche decina di centimetri e realizzate delle vere e proprie tasche, ampie e aperte sul davanti.

Se la vostra idea è quella di riporre anche flaconi di shampoo e saponi vari, può convenire foderare l’interno con un rivestimento impermeabile, che eviti quindi macchie e aloni.

 

Dove mettere il porta carta igienica?

La posizione ideale per il porta carta igienica è sicuramente quella più vicina al WC. Tuttavia sappiamo bene che non è sempre possibile ricavare uno spazio comodo e funzionale per questa tipologia di oggetto, soprattutto se gli ambienti del bagno non sono così ampi. 

Un porta carta igienica da terra infatti, necessita di un buon piano di appoggio, che non sempre è ricavabile tra i sanitari. Per questo la soluzione meno invasiva è quella dei modelli da muro, che potrete montare sia di fianco al water che di fronte, purché sia facilmente accessibile manualmente.

 

Quanto costa un porta carta igienica?

Il costo di un oggetto di questo tipo varia ovviamente in base ai materiali che scegliete e alle specifiche che pensate possano fare al caso vostro. I modelli più semplici, quelli da muro o in stoffa, non vanno molto oltre i 10 euro, poiché la loro capacità è piuttosto limitata e perché non vi sarà possibile conservare alcun rotolo di scorta. 

I modelli più efficienti, come quelli da terra, dotati di scopino e di portarotoli aggiuntivi invece, presentano prezzi diversi in base ai materiali con cui sono realizzati. L’acciaio in questo senso è la soluzione più costosa, perché di qualità  maggiore e può far salire il costo fino a qualche decina di euro. 

Un porta carta igienica costoso può avere un prezzo di circa 50 euro, soprattutto se le rifiniture sono in vetro, un materiale di grande classe e molto fragile.

 

Come applicare un porta carta igienica da muro?

Come abbiamo detto, i porta carta igienica da muro sono la soluzione meno ingombrante, perché non occupano spazio sul pavimento. Non sono molto capienti, ma sicuramente pratici. Ciò che li contraddistingue è la modalità di applicazione. 

Un primo tipo presenta sicuramente dei fori e delle viti, spesso in dotazione, che vi serviranno per forare la parete e per poter attaccare il porta carta igienica direttamente al muro. Se però non volete stravolgere il vostro bagno con una scelta così invasiva, il mercato propone anche modelli autoadesivi, che necessitano solo di alcuni accorgimenti e di un po’ di pazienza.

In questo modo sarà garantita la giusta durata, visto il contatto costante con l’umidità tipica di ambienti come quello del bagno.

 

 

 

Come utilizzare il porta carta igienica

 

Concludiamo con l’ultima sezione di questa nostra guida: vogliamo adesso elencare alcune buone norme necessarie per l’utilizzo di questa tipologia di oggetti in maniera pratica ed efficace. Con alcuni consigli semplici e facili da seguire infatti, farete di questo acquisto un vero e proprio investimento.

 

 

Applicazione adesiva

Un primo aspetto che dovete tenere presente, al momento dell’utilizzo di un porta carta igienica, è quello riguardante la sua applicazione al muro, qualora abbiate scelto questa tipologia di modello.

Gli articoli autoadesivi sono, come abbiamo detto, meno invasivi rispetto a quelli a vite; l’azienda che avete scelto dovrebbe provvedere a consegnarvi tutto l’occorrente per l’applicazione con la colla.

Ci sono porta carta igienica già muniti di uno strato autoadesivo posto sul retro: in questa circostanza non vi resta che levare la pellicola protettiva e appoggiare prontamente l’oggetto sul muro. 

Per essere sicuri di posizionarlo in maniera corretta, vi consigliamo di effettuare qualche misurazione in precedenza, poiché il tutto dovrà avvenire in modo abbastanza rapido. A questo punto non vi resta che effettuare una forte pressione sul muro per circa un minuto e aspettare 24 ore prima di utilizzarlo.

In alternativa allo strato autoadesivo potreste ricevere della colla: assicuratevi che sia ben fresca e seguite le indicazioni presenti sulla confezione. Solitamente è indicata la quantità necessaria per garantire una giusta tenuta: una volta applicata sul retro del porta carta igienica la procedura di installazione è la stessa spiegata in precedenza. 

Se vi accorgete di aver utilizzato troppa colla e che questa sia andata leggermente oltre i contorni, pulite prontamente con un panno umido, evitando di aspettare troppo tempo.

 

Applicazione a muro

Se invece vi siete orientati verso un modello da applicare tramite viti e fori sulla parete, assicuratevi che l’azienda vi abbia consegnato tutto l’occorrente e munitevi di un trapano dalla punta adatta alle viti che avete. 

Ogni porta carta igienica di questo tipo presenta solitamente dei fori, posizionati in posti strategici affinché il peso sia equamente distribuito. Ancora una volta è necessario decidere quale sia la posizione migliore tramite opportune misurazioni prestando in questo senso particolare attenzione perché la procedura non sarà reversibile.

Fatevi aiutare da persone esperte se non avete mai avuto modo di utilizzare viti e trapano, perchè nella sua semplicità è una procedura che necessita comunque di attenzione e accorgimenti.

Il vantaggio in questo caso è che la tenuta è garantita a tutti gli effetti, perché la misura delle viti e il numero di fori sono calibrati dall’azienda produttrice, in modo che niente vada a cedere nel tempo.

 

 

Montaggio da terra

Come ultimo caso analizziamo le modalità di utilizzo di un porta carta igienica da terra. In molti casi sono da montare, ma il libretto delle istruzioni che riceverete contiene tutte le nozioni necessarie affinchè il tutto avvenga in maniera lineare e semplice. 

Assicuratevi di avere il necessario e regolate, quando possibile, l’altezza più giusta per le vostre esigenze se le stecche presenti sono telescopiche. Il rischio di questi modelli, che presentano anche lo scopino per il WC, è la ruggine.

Se i materiali scelti sono di alta qualità questo dovrebbe non accadere, ma non è escluso che a lungo andare, modelli di solidità minore incorrano in questo inconveniente. Tenete sempre asciutta la superficie e utilizzate prodotti appositi se osservate i primi segni di ossidazione.

 

 

Come fare un porta carta igienica di stoffa

 

Un po’ di creatività e di manualità sono gli ingredienti principali per realizzare con le proprie mani un porta rotoli perfetto per il bagno.

 

Per realizzare un porta rotoli con le proprie mani non serve poi tanto. I modelli più semplici si possono fare in poco tempo, scegliendo la stoffa preferita e grazie alle tecniche di base del lavoro con la macchina da cucire.

Così, invece di comprare il porta carta igienica più venduto si può cercare di creare un modello unico e inimitabile perché realizzato in perfetta armonia col proprio gusto personale e le proprie capacità.

A seconda del grado di abilità e la destrezza con la macchina da cucire si possono realizzare modelli più o meno complessi e che permettono di tenere in ordine più di un rotolo alla volta. Oppure si possono realizzare modelli divertenti e graziosi che hanno il solo scopo decorativo e rallegrano il bagno con un tocco in più.

 

Il classico porta rotoli verticale

Uno tra i modelli più visti e anche più facili da trovare in commercio è il porta carta igienica che si sviluppa in altezza e di solito permette di impilare fino a tre rotoli. Per fare questo oggetto serve una semplice striscia rettangolare di stoffa. Le dimensioni del rettangolo possono variare, ma di solito è sufficiente avere due rettangoli da 180 x 15 cm. 

Si può scegliere di fare il porta rotolo di un solo colore all’interno e all’esterno e quindi basta raddoppiare la larghezza a 30 cm. Ma il bello di questi oggettini è che si può giocare con colori a contrasto per creare un bell’effetto visivo. Quindi le due stoffe dovranno essere scelte con cura i modo che si abbinino tra loro. Disegni colorati e vivaci, fantasie sobrie dai colori neutri, o tessuti monocromo, la scelta ricade sul gusto personale.

Quel che conta è ricordare che le due stoffe vanno cucite insieme dal lato del rovescio, quindi i due dritti poggiano uno sull’altro prima di cucirli insieme lungo i bordi. Prima di chiudere l’ultimo lato si rivoltano le stoffe per ottenere un bel risultato rifinito ed elegante. Chi desidera, può usare il ferro da stiro per appiattire le cuciture e rendere il rettangolo così ottenuto ben strutturato.

Chi è più abile e vuole realizzare una finitura più precisa, potrà ripassare l’orlo all’interno a mezzo centimetro dal bordo. Quindi è sufficiente richiudere a metà il tessuto nel senso della lunghezza e cucire anche in corrispondenza del vano che ospiterà i rotoli. Con queste misure ne entrano circa tre, segnando a circa 20 cm di distanza l’uno dall’altro il tratto da chiudere con una cucitura semplice.

Elementi decorativi come la passamaneria, il tipo di chiusura, se con un anello di legno o metallo, con un nastro o un bottone, sono dettagli che possono essere personalizzati a piacere. Si potrà decidere anche il tipo di chiusura in alto. Per esempio, si può lasciare il lato corto del rettangolo intero e appendere il portarotoli facendo passare all’interno un bastone per renderlo rigido. Oppure si possono smussare o togliere gli angoli per realizzare una chiusura di forma triangolare e usare solo un punto per fissare il porta carta igienica alla parete.

 

Portarotoli verticale, la variante per chi ha esperienza di cucito

Rispettando le giuste proporzioni, si può creare un modello che si adatta meglio alla forma del rotolo e lo rende più aderente alla parete e quindi facile da estrarre o mettere a posto. Ricordando sempre di lasciare circa 20 cm d’altezza per ogni rotolo, quindi realizzare un contenitore alto circa 80 cm in totale, considerando anche il gancio da cui appenderlo, si può realizzare una simpatica variante.

Il frontale dovrà essere più lungo, circa 110 cm. In questo modo è possibile realizzare degli scomparti alti 20 cm sul retro a contatto con la parete, ma da 30 cm frontalmente, il rotolo così di infila nella sacca che si crea lasciando un margine maggiore cucendo il due lembi del tessuto. Il peso e lo spessore del rotolo permettono alla sacca di stare in forma e fare bene il proprio lavoro.

 

Bambole per reggere il rotolo

Chi ha davvero un certo talento per il fai da te si sarà trovato qualche volta a cucire una bambola. Ora sembrano impazzare quelle che imitano delle figurine in accappatoio appena uscite dalla doccia che gentilmente reggono il rotolo.

Si tratta di semplici bambole, per realizzarle basta seguire i pattern tradizionali per fare le bambole di pezza e completarle con delle braccia rigide, magari con il portarotoli a molla usato di solito negli elementi da fissare a parete. L’obiettivo da raggiungere è di rendere possibile levare e mettere il rotolo di carta igienica sbloccando le braccia delle bamboline.

In base al proprio talento e al gusto personale si potranno realizzare piccoli capolavori con bambole più o meno curate nei dettagli e in grado di riprodurre più o meno particolari. In rete si trovano tanti tutorial che permettono di riprodurre con precisione tutti i pezzi da assemblare insieme per realizzare la figurina di stoffa imbottita.

Si potrà quindi personalizzare il progetto e realizzare un oggetto finale che risponde bene al proprio gusto e alle proprie capacità manuali.

Portarotoli singolo a forma di mostriciattolo

Ma anche di gufo, o di qualsiasi altro animale preferito. Questo modello semplice si realizza con piccoli scampoli di stoffa, i fat quarter delle appassionate di patchwork vanno benissimo per questo progetto. Questi “rettangolotti” di stoffa hanno anche il pregio di essere disponibili in tantissime fantasie irresistibili che fa piacere collezionare, in cerca di progetti divertenti in cui impiegarli.

Per realizzare il portarotoli singolo è sufficiente seguire le indicazioni del porta carta igienica da tre rotoli, ma ridurne le dimensioni fino a tenere un solo rotolo. Quindi sarà possibile personalizzarlo e renderlo unico con applicazioni che ricordino il volto di un animale, oppure quello di un mostriciattolo buffo con occhi grandi e una simpatica boccaccia.

Le più abili possono realizzare anche una fessura nella bocca per far uscire da qui la carta igienica come fosse la lingua lunga del mostriciattolo o dell’animaletto rappresentato con ritagli di stoffa cuciti insieme ad arte.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI