Gli 8 Migliori Termosifoni Elettrici del 2022

Ultimo aggiornamento: 05.10.22

 

Termosifone Elettrico – Guida agli acquisti, Opinioni e Confronti

 

I moderni radiatori elettrici a basso consumo possono rivelarsi particolarmente vantaggiosi ed eliminare le problematiche connesse agli impianti di riscaldamento basati sui combustibili fossili o le biomasse; soprattutto per coloro che hanno installato una rete fotovoltaica. I modelli più richiesti sul mercato sono i radiatori norvegesi, particolarmente efficienti e virtuosi nei consumi, tra questi spiccano soprattutto il Dimplex NOBO, che oltre al basso consumo non richiede manutenzione, e l’Adax Neo Basic NP, facile da installare e sicuro anche per coloro che hanno animali in casa.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Termosifoni Elettrici – Classifica 2022

 

Dopo un’attenta comparazione tra i termosifoni venduti online abbiamo selezionato quelli che secondo noi sono più interessanti o che magari hanno qualcosa di nuovo da offrire rispetto a modelli più vecchi. Abbiamo, poi, ordinato gli articoli secondo una classifica e scritto una recensione allo scopo di mettere in luce pregi e difetti. Per individuare i punti di forza e quelli deboli abbiamo tenuto in considerazione i pareri dei consumatori. Se vi interessa sapere dove acquistare a prezzi bassi i termosifoni che abbiamo selezionato, abbiamo provveduto a fornirvi un link. Date un’occhiata e confrontate i prezzi.

 

 

Termosifone elettrico a parete

 

1. Radiatore Elettrico Norvegese NOBO 1500W

 

Cominciamo con un termosifone elettrico a parete, che è tra gli articoli più venduti. Alla base del suo successo avrà certamente avuto peso il suo design al quale non siamo rimasti indifferenti. Ma chiaramente un termosifone bello da vedere serve a poco se poi non riscalda. Tranquilli, non è questo il caso, anzi, gli utenti dicono che il calore si diffonde velocemente (va bene per ambienti di 20 mq massimo). 

L’installazione alla parete non è obbligatoria, chi lo desidera può montare delle apposite ruote da comprare a parte. Il termosifone ha il termostato digitale e programmabile NCU-2te che gestisce due temperature. volendo il termostato può essere sostituito con altri termostati NOBO più tecnologici. 

Da segnalare l’assenza di qualsiasi funzione smart, di conseguenza il termosifone non è compatibile neanche con gli assistenti virtuali. La qualità dei materiali è buona ma il costo è alto. Da rilevare, infine, l’assenza di istruzioni in italiano.

 

Pro

Veloce: Aspetto tutt’altro che di poco conto, il termosifone non solo riscalda bene ma lo fa anche velocemente.

Stile: Per quanto ci riguarda il design del termosifone è davvero bello, è di quelli che conquistano subito: linee pulite e molto sottile.

Fisso o mobile: Molto comoda la possibilità di scegliere se fissare il termosifone alla parete oppure lasciarlo sulle ruote così da trasportarlo dove pare.

 

Contro

Non è smart: Il termosifone non è “intelligente” e, vista la mania per gli assistenti virtuali, potrebbe rappresentare un limite.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Termosifone elettrico a basso consumo

 

2. Adax Neo Basic NP radiatore elettrico moderno 600W

 

Il Neo Basic NP è un radiatore elettrico convettivo prodotto da una ditta norvegese, quindi è progettato in modo da offrire il massimo della resa con il minimo dei consumi. È disponibile in sette diverse versioni in base alla potenza desiderata, che è fissa per ogni modello, da un minimo di 400 fino a un massimo di 2.000 Watt a seconda delle esigenze dell’acquirente; la versione da 600 Watt di potenza è in grado di riscaldare senza problemi ambienti dalle superfici fino a 15 metri quadrati. 

Il radiatore, oltre a essere parco nei consumi, è caratterizzato da un design innovativo ed è dotato di un cronotermostato digitale nel lato superiore destro, sul quale è possibile visualizzare la temperatura ambiente.

Offre la massima resa anche dal punto di vista della sicurezza, visto che è dotato della protezione contro il surriscaldamento; l’unica pecca sono le istruzioni, ridotte ai minimi termini.

 

Pro

Basso consumo: Non solo la potenza fissa, che nel caso del modello esaminato è di 600 W, ma anche la tecnologia convettiva usata dai radiatori norvegesi permette di ridurre notevolmente il consumo di elettricità.

Programmabile: Grazie al cronotermostato digitale integrato nel radiatore, è possibile impostare i tempi di funzionamento e ridurre ulteriormente gli sprechi di energia.

Facile da installare: Basta collocarlo nei pressi di una presa elettrica e inserire la spina; la confezione include la staffa per il montaggio a parete ma sono disponibili anche i supporti da pavimento, acquistabili separatamente.

 

Contro

Istruzioni: Il manuale è alquanto scarno ed essenziale, ma il funzionamento del cronotermostato è intuitivo quindi non è difficile capire come funziona.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Termosifone elettrico Olimpia Splendid

 

3. Olimpia Splendid 99620 Caldorad 7 Radiatore ad Olio 1500 W

 

Il Caldorad è un termosifone elettrico a olio adatto per piccoli ambienti dove sicuramente dà il meglio di sé, mentre con quelli medio grandi la sua capacità riscaldante è meno efficace. È comunque un elettrodomestico che ha soddisfatto buona parte della clientela che lo ha impiegato anche come elemento riscaldante supplementare ad altri sistemi presenti in casa. 

Il termosifone ha una potenza di 1.500 W distribuita secondo tre livelli. Grazie alla modalità ECO si consuma meno energia elettrica. Non c’è il timer, qui vorremmo che i lettori prestassero la massima attenzione perché descrizioni poco chiare del prodotto potrebbero indurre in un acquisto sbagliato. 

Se vi interessa il timer, che oltretutto garantisce soltanto l’accensione fino a 24 ore, dovete prendere la version 9TT. È comodo da trasportare in quanto leggero ma soprattutto dotato di ruote. Diversi utenti si sono lamentati di un rumore che di tanto in tanto emette il termosifone; dura un istante ma pare sia fastidioso.

 

Pro

Riscalda bene: Il termosifone è efficace nel diffondere calore, sempre a patto che l’ambiente sia piccolo e al riparo da spifferi.

Funzione ECO: Tente i consumi sotto controllo grazie alla funzione ECO che automodula la potenza assorbita in base alla temperatura dell’ambiente.

 

Contro

Niente timer: Questa versione non è provvista di timer, si tratta di un’assenza che deve quantomeno far riflettere un attimo in più sulla possibilità di acquistare il termosifone.

Rumore fastidioso: È un problema che è stato messo in luce in più di una recensione, il termosifone, di tanto in tanto, emette un rumore “Tac” o se preferite “Tic”. Fatto sta che ad alcuni dà fastidio, soprattutto di notte.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Termosifone elettrico De’Longhi

 

4. De’Longhi V550715 Serie Vento Radiatore Elettrico a Olio

 

La serie Vento è la nuova linea di radiatori a olio lanciata sul mercato dall’azienda italiana De’Longhi, il cui funzionamento si basa sull’effetto Venturi, un fenomeno idrodinamico secondo cui la pressione di un liquido all’interno di un condotto aumenta con il diminuire della velocità.

In parole povere, il principale vantaggio che si ottiene con un termosifone elettrico De’Longhi Vento che adotta tale principio è un maggior effetto di convenzione grazie al quale l’aria non solo uscirà più calda (sui 10°C in più rispetto alle versioni precedenti), ma anche più velocemente (fino al 40% in più).

I tre modelli appartenenti a questa serie sono tutti dotati di termostato ambiente, funzione antigelo, avvolgicavo e sistema di ruote integrato per facilitare gli spostamenti, mentre l’unica differenza la troviamo con la dotazione del timer 24h nella versione V550715 qui recensita che, oltre a permettere di programmare il tempo di funzionamento del dispositivo, contribuisce a ottimizzare sia il livello di comfort sia i consumi energetici.

 

Pro

Effetto Venturi: Il design affusolato degli elementi riscaldanti sfrutta l’effetto Venturi per aumentare la velocità dell’aria in uscita e uniformarne la distribuzione in ambienti fino a 25 metri quadrati.

Efficienza: Il termostato ambiente integrato provvede a riavviare il dispositivo all’abbassarsi della temperatura nella stanza, così da mantenere sempre un adeguato comfort termico limitando contestualmente sia i consumi sia l’aumento dei costi in bolletta.

Regolazioni: Tramite le manopole laterali possiamo scegliere tre valori di potenza (900, 1.100 e 2.000 watt) e impostare il timer per programmare lo spegnimento nell’arco di 24 ore.

 

Contro

Cavo: Il cavo di alimentazione lungo solamente un metro costringe a posizionare il termosifone nelle vicinanze di una presa di corrente oppure a munirsi di una prolunga per spostarlo dove necessario all’interno del locale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Termosifone elettrico da bagno

 

5. Cortina Scaldasalviette Elettrico con Termostato 750W

 

Riteniamo necessario chiarire subito un punto che, come abbiamo verificato, ha causato dei malumori tra alcuni clienti. Cosa è successo? Non poche persone comprano questo o altri scaldasalviette per riscaldare il bagno. Se fosse questo il suo scopo, probabilmente avrebbe un nome diverso da scaldasalviette. Poi è chiaro, messo in un bagno molto piccolo e magari senza asciugamani sopra, riesce anche a generare un piacevole tepore ma non è questo lo scopo per cui andrebbe acquistato. 

Una volta impostata la temperatura, è raggiunta rapidamente così accappatoi e asciugamani sono sempre asciutti e caldi. La qualità dei materiali di questo termosifone elettrico da bagno è buona ma è nostra opinione che avrebbe potuto comunque costare qualcosa in meno. 

Il montaggio è semplice, anche se non è mancato chi si è lamentato di istruzioni striminzite e poco chiare. I tasselli in dotazione è meglio cambiarli perché della peggior qualità e qui torniamo sulla questione del prezzo: a certe cifre è lecito aspettarsi tasselli di ben altro livello che oltretutto non costano nulla.

 

Pro

Veloce: Una volta impostata la temperatura lo scaldasalviette ci mette davvero poco tempo a raggiungerla.

Montaggio: Nonostante le lamentele circa le istruzioni striminzite, l’assemblaggio si è rivelato un’operazione molto semplice.

 

Contro

Costo: Pur ammettendo che la qualità dei materiali è buona, a nostro avviso il prezzo è un po’ caro per il valore materiale dell’articolo.

Tasselli: La qualità di quelli in dotazione è pessima, molti utenti hanno deciso di sostituirli appena li hanno visti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Termosifone elettrico design

 

6. Klarstein Air Art 600W Termosifone Elettrico a Muro

 

Appositamente progettato per chi pone particolare attenzione all’estetica, il Klarstein Air Art è un termosifone elettrico di design unico nel suo genere data la caratteristica forma di un quadro.

Disponibile con diverse grafiche per integrarsi con armonia in ogni ambiente domestico, non è solo bello da vedere ma anche efficiente grazie al termostato integrato che regola automaticamente la potenza di riscaldamento in base alla temperatura ambientale, rilevando persino l’apertura di porte e finestre per spegnersi autonomamente e ottimizzare i consumi energetici.

Il funzionamento ultra silenzioso dovuto alle componenti a impatto acustico ridotto permettono di installarlo anche in camera da letto senza pericolo disturbare il riposo nelle ore notturne, potendo contare anche su un pratico timer programmabile su base giornaliera o settimanale per impostare lo spegnimento automatico.

Inoltre, grazie all’innovativa tecnologia a infrarossi, non emette alcun odore fastidioso ed elimina totalmente le emissioni di CO², rivelandosi ideale soprattutto per chi soffre di allergie o problemi respiratori perché non diffonde polvere, pollini o altri potenziali allergeni nell’ambiente.

 

Pro

Estetica: Il Klarstein Air Art è un termosifone elettrico da parete che si contraddistingue per il design unico nel suo genere e lo spessore di soli cinque centimetri che permette di posizionarlo ovunque, senza occupare troppo spazio.

OpenWindow Detection: Questo sistema sfrutta una serie di sensori intelligenti che rilevano i cali improvvisi di temperatura nella stanza, dovuti per esempio all’apertura di una finestra, per spegnere automaticamente il dispositivo e ridurre così i consumi energetici.

Praticità: Oltre a un pratico telecomando per la gestione da remoto, è dotato di un timer che consente di programmare l’accensione dell’impianto in specifici giorni e orari della settimana per risparmiare energia e trovare la casa calda al rientro.

Ecologico: La tecnologia a infrarossi elimina le emissioni di CO² e cattivi odori, riducendo al contempo anche la diffusione di polvere e allergeni nell’aria.

 

Contro

Resa: Considerata la potenza di soli 600 watt, non lo consigliamo a chi deve riscaldare stanze di grandi dimensioni, riuscendo a malapena a coprire superfici di 15 mq.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Termosifone elettrico a olio

 

7. Aigostar Warm Snow 33JHF – Radiatore a Olio Portatile A Basso Consumo

 

Il prossimo modello che vi proponiamo è il termosifone elettrico a olio Aigostar Warm Snow 33JHF, ideale per ambienti fino a 40 mq grazie alla potenza di 2.500 watt e alla presenza di 13 elementi riscaldanti.

Visto il wattaggio elevato, verrebbe da pensare che si tratti di un apparecchio particolarmente famelico di energia e dai consumi piuttosto elevati, ma grazie alle tre regolazioni termiche (1.000, 1.500 e 2.500 watt) e al termostato integrato, che spegne automaticamente il radiatore al raggiungimento della temperatura impostata, si riesce a ottenere un soddisfacente comfort ambientale, riducendo nel contempo i costi in bolletta.

Un’altra interessante dotazione che contribuisce a ottimizzare l’efficienza termica ed energetica dell’impianto è la funzione antigelo che avvia il termosifone qualora la temperatura ambientale risulti troppo bassa, potendo contare anche su un efficiente sistema di sicurezza che lo disattiva automaticamente in caso di ribaltamento, cadute accidentali o surriscaldamenti.

Le dimensioni di 61 x 28 x 64 cm ne permettono un pratico posizionamento in casa senza occupare troppo spazio, risultando anche facile da spostare grazie al peso di soli 12 kg e alla presenza di quattro ruote girevoli alla base.

 

Pro

Potente: L’Aigostar Warm Snow 33JHF vanta una potenza massima di ben 2.500 watt e 13 elementi riscaldanti che gli permettono di riscaldare ambienti fino a 40 mq.

Sicuro: La funzione antigelo provvede all’accensione automatica del termosifone quando la temperatura nella stanza scenda sotto la soglia dei 5°C ed è presente anche un efficiente dispositivo di sicurezza per lo spegnimento automatico in caso di ribaltamento o surriscaldamenti.

Pratico: Presenta un design leggero e compatto, con l’aggiunta di una pratica maniglia laterale e quattro ruote multidirezionali alla base che facilitano gli spostamenti e ne permettono il posizionamento anche in spazi limitati.

 

Contro

Dotazione scarsa: Mancano all’appello sia il telecomando per il controllo a distanza sia il timer per programmare lo spegnimento automatico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Termosifone elettrico OneConcept

 

8. OneConcept Wallander – Termosifone Elettrico 1000W

 

L’ultimo modello della nostra comparativa è il termosifone elettrico OneConcept Wallander, utilizzabile sia come dispositivo da parete sia come unità mobile da posizionare dove serve.

Il design sottile e l’ampia superficie riscaldante garantiscono una distribuzione ottimale del calore, senza però comportare un ingombro eccessivo quando collocato in stanze dalle metrature ridotte come il bagno o la cucina, mentre i due piedini con rivestimento antiscivolo alla base assicurano la necessaria stabilità durante l’utilizzo.

Tramite il telecomando con display integrato possiamo gestire tutte le numerose funzioni messe a disposizione comodamente a distanza e, quando non serve, lo si può riporre nel pratico vano posto al lato del dispositivo per averlo sempre a portata di mano.

Inoltre, la presenza dei sistemi di protezione contro il surriscaldamento e i ribaltamenti rendono il funzionamento di questo termosifone elettrico orizzontale molto sicuro anche in presenza di bambini piccoli o animali domestici, mentre la dotazione di un pratico timer settimanale permette di impostare gli orari di avvio e spegnimento in base alle esigenze.

 

Pro

Struttura innovativa: Di questo termosifone elettrico spicca il design tecnologicamente avanzato che lo rende silenzioso, facile da posizionare e più sicuro da utilizzare grazie alla presenza dei sistemi di sicurezza contro il surriscaldamento e il ribaltamento.

Installazione: Si tratta di un dispositivo mobile che può essere installato anche in uno spazio inutilizzato della parete, senza dare troppo nell’occhio o comportare un ingombro eccessivo.

Facile da usare: Il telecomando con display a led integrato ne rende l’utilizzo più pratico e intuitivo, permettendo di gestire le varie funzioni standosene comodamente seduti sul divano.

 

Contro

Spostamenti: Se si opta per il posizionamento a terra risulta difficile spostarlo da una stanza all’altra della casa perché sprovvisto di ruote alla base.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un termosifone elettrico

 

Una cosa è bene metterla in risalto, anche se probabilmente molti dei nostri lettori ne sono consapevoli: i consumi energetici sono un punto critico ecco perché nel decidere quale termosifone elettrico comprare bisogna chiedersi, tra le altre cose, quanto consuma. Purtroppo per molti un dispositivo del genere rappresenta l’unica soluzione possibile per non patire il freddo, almeno bisogna cercare di risparmiare sulla bolletta. 

Conviene, poi, tenere in conto anche possibili alternative magari meno dispendiose sotto il profilo dei consumi, pensiamo, per esempio a una stufa a gas. Poi è chiaro, se sapete già che farete un uso moderato e oculato del miglior termosifone elettrico, il problema è relativo.

Dimensioni e potenza

Sul mercato si possono trovare tantissime offerte, alcune anche molto interessanti che riguardano i termosifoni della migliore marca. Tuttavia, prima di concentrarsi su promozioni o se la marca X è migliore di quella Y, per capire come scegliere un buon termosifone elettrico dovete avere ben chiare le sue dimensioni e potenza. Questi due fattori devono essere adeguati a riscaldare l’ambiente dove è vostra intenzione installare il radiatore. 

Per conoscere la potenza necessaria potrebbe essere utile chiedere un sopralluogo a un tecnico il quale terrà conto anche di altri dettagli come l’isolamento delle pareti, la presenza o meno di doppi vetri, la posizione della casa.  

Poniamo, però, che casa vostra richieda una potenza di riscaldamento pari a 1.400 W, in questo caso basterebbe un termosifone con due radiatori rispettivamente da 800 e 400 W.

Portatile oppure a parete

Nel caso dei migliori termosifoni elettrici del 2022 la scelta può essere fatta tra quelli fissi a parete oppure portatili. In entrambe le scelte ci possono essere pro e contro, ragioniamo un attimo. Cominciamo con una ovvietà, ovvero, che un termosifone a parete non può essere spostato, di conseguenza se volete riscaldare tutta casa dovrete necessariamente installarne uno per ogni stanza con una spesa non indifferente. 

D’altro canto un termosifone del genere permette di fare anche una scelta di design, in commercio, infatti, se ne trovano di bellissimi, anche se un articolo di questo tipo non è il più economico. Un termosifone portatile, può essere messo di volta in volta dove se ne ha la necessità e ha anche un costo più contenuto.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto consuma un termosifone elettrico?

I consumi del termosifone elettrico dipendono dalla potenza e dal tempo di utilizzo. Immaginiamo che il vostro termosifone abbia una potenza di 1.500 W e la sfruttate tutta perché avete bisogno di stare al caldo. Ora diciamo che lo lasciate acceso per 3 ore al giorno. Si fa un semplicissimo calcolo per determinare il consumo in KWh: 1.500 W infatti, corrispondono a 1,5 Kwh. Questa cifra va moltiplicata per il tempo di utilizzo che nel nostro esempio sono 3. Avete un consumo di 4,5 Kwh al giorno.

 

Quanto consuma un termosifone elettrico a olio?

Si può pensare che essendo presente dell’olio nel radiatore, questo comporti delle differenze nel calcolo dei consumi ma non è così. Tutto dipende sempre dalla potenza del termosifone e il tempo di impiego.

 

Come funziona un termosifone elettrico a olio? 

Il funzionamento di un termosifone a olio è molto semplice. Una volta collegato l’elettrodomestico alla presa della corrente attiva una resistenza e questa, riscaldandosi, trasferisce il calore a un particolare olio che è contenuto all’interno del radiatore. Ci sono poi delle alette che agiscono in modo tale da distribuire il calore.

 

Di quali dimensioni mi serve il termosifone elettrico?

Tanto la dimensione quanto la potenza del termosifone elettrico  necessari a riscaldare una stanza dipendono da alcuni fattori quali ma metratura dell’ambiente da riscaldare, se il soffitto è alto oppure basso, se le pareti sono ben isolate o meno, la presenza o assenza di doppi vetri e anche la posizione della casa. Per avere risposte certe sarebbe opportuno che un tecnico specializzato facesse un sopralluogo.

 

Cos’è la funzione antigelo?

Si tratta di una funzione che purtroppo non è presente in tutti i termosifoni elettrici, ma se vivete in posti particolarmente freddi, è sempre bene averla. Tale funzione, infatti, serve nel caso in cui la temperatura si trovi sotto lo zero, condizione che potrebbe provocare il congelamento del radiatore. Attivando la funzione antigelo, la temperatura del termosifone si imposterà a 5° e si eviterà il congelamento.

 

È più conveniente un termosifone elettrico oppure idraulico?

Se si vuole considerare la questione dal punto di vista dei costi energetici, allora non c’è dubbio che sia migliore il termosifone idraulico in quanto il gas ha un prezzo inferiore rispetto alla corrente.

 

Che cosa si intende per termosifone elettrico a installazione libera?

Si tratta di un termosifone che può essere sistemato in qualsiasi stanza e anche trasportato da un ambiente all’altro, tanto è vero che, a differenza di quelli a parete, hanno delle rotelle alla base e, nella maggior parte dei casi, una maniglia.

 

Voglio installare un termosifone elettrico a parete, devo chiamare un tecnico?

In linea di massima non è necessario l’intervento di un tecnico per installare un termosifone elettrico alla parete. Chiaramente bisogna essere in possesso di un trapano. Per il resto, nella confezione, trovate sempre una dima che vi aiuta a eseguire i fori con precisione.

 

 

 

Come utilizzare un termosifone elettrico

 

Bisogna ottenere il massimo dal termosifone elettrico appena acquistato e per farlo è importante sfruttarlo al meglio o, se preferite, al massimo delle sue potenzialità. Di seguito troverete alcuni consigli che vi consentiranno di restare al caldo e magari risparmiare anche sui consumi.

 

 

Impostate la temperatura

La prima operazione che richiede un termosifone subito dopo l’inserimento della spina nella presa della corrente elettrica è impostare la temperatura. Scegliere il livello massimo, per esempio, 35° non significa che sarà quella la temperatura dell’ambiente e di certo comporterà consumi alti. 

È preferibile impostare la funzione ECO, presente in quasi tutti i modelli di termosifone. Questa avrà un effetto riscaldante più lento ma, oltre a farvi risparmiare in bolletta, vi eviterà anche bruschi cambi di temperatura che potrebbero verificarsi non soltanto uscendo fuori ma anche passando da una camera all’altra.

 

Chiudete porte e finestre

I termosifoni elettrici hanno un raggio d’azione limitato. Per godere al massimo del calore generato è importante che la porta della stanza sia chiusa così come le finestre, non essendo alimentato a gas non c’è il rischio del monossido di carbonio. Capita che le finestre, poi, lascino passare degli spifferi; ponetevi rimedio con dei paraspifferi.

 

No alla biancheria

Non di rado c’è chi usa il termosifone elettrico come una sorta di asciugabiancheria. Non va bene. Se appoggiate gli indumenti sul termosifone, il calore non è distribuito nella stanza e anche così il bucato richiederà comunque molto tempo per asciugarsi, con conseguente spreco di corrente.

 

Trasformate il termosifone in smart

Se il vostro termosifone non è dotato delle più recenti tecnologie o per dirla in altro modo, non è smart, non disperate perchè qualcosina si può fare. In commercio ci sono le prese intelligenti Wi-Fi compatibili non soltanto con lo smartphone ma anche con i più noti assistenti virtuali. Uno dei vantaggi, ad esempio, è di far accendere il termosifone poco prima che state rientrando e trovare così la casa calda.

 

 

L’installazione a parete

Ci sono termosifoni elettrici che richiedono l’installazione a una parete. Il lavoro non è complicato. Viti e tasselli li trovate nella confezione ma è sempre preferibile sostituirli con altri di miglior qualità, salvo che quelli presenti non vi ispirino la massima fiducia. Avete bisogno di un trapano e di una presa elettrica nelle vicinanze per poter alimentare il termosifone. 

Nella confezione è presente una dima, questa vi aiuta a eseguire i fori con precisione. Attenzione, dovete essere certi che dove siete intenzionati a forare il muro non passino cavi o tubi. Nel posizionare la dima sulla parete, aiutatevi con una lima per essere certi di montare dritto il termosifone.

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

 

Heliom DIO080921 Radiatore Elettrico a Fluido Termovettore Léa

 

Tra i termosifoni elettrici a basso consumo c’è lo Heliom. Il corpo è in alluminio, riscalda bene ma i tempi non sono celeri, bisogna avere un po’ di pazienza ma alla fine i risultati arrivano. La sua potenza è di 900 W ed è ideale per fornire calore ad ambienti medio piccoli. 

Esteticamente prende evidente ispirazione dai classici termosifoni. Dotato di termostato non è programmable salvo collegamento a un programmatore centralizzato. È un modello molto basico, bisogna dirlo ma d’altro canto è l’ideale per chi cerca qualcosa di semplice e di immediato utilizzo. 

Anche il montaggio non presenta particolari difficoltà se si sa eseguire qualche foro nella parete, oltretutto basta prendere i riferimenti dalla dima. La manopola dei comandi, riferiscono alcuni utenti, non offre una lettura agevole dei valori impostati. Manca un display.

 

Pro

Capacità riscaldante: Siamo soddisfatti della capacità di diffondere calore del termosifone. Messo in una stanza medio piccola o ancor meglio in bagno, fa il suo dovere.

Montaggio: Risulta semplice, se si ha un trapano e si sa come usarlo, non serve l’intervento di un tecnico.

 

Contro

Non programmabile: Il termosifone non può essere programmato, manca il timer. Questo è un limite non da poco considerato il costo dell’articolo.

Lento: Abbiamo detto di come il termosifone riscaldi bene l’ambiente, peccato che per farlo si prenda i suoi tempi, che non sono brevi.

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI