Scegliere tra una vasca e una piscina idromassaggio

Ultimo aggiornamento: 01.06.20

 

Marchiamo le differenze principali tra una vasca e una minipiscina idromassaggio e individuiamo le caratteristiche necessarie per effettuare una scelta oculata. 

 

Molto spesso si genera confusione tra una vasca idromassaggio e una minipiscina idromassaggio. Sebbene ci siano delle caratteristiche in comune, parliamo comunque di oggetti diversi. Cercheremo di tracciare una netta distinzione tra i due tipi al fine che i lettori interessati possano avere gli elementi necessari a capire se hanno bisogno dell’una, dell’altra o perché no, di una vasca da bagno economica.

 

Non è più roba per soli ricchi

Vasca da idromassaggio e ancor più la minipiscina da idromassaggio fino a qualche tempo fa erano destinati a persone se non facoltose comunque con un buon tenore di vita. La vasca idromassaggio era qualcosa di abbastanza esclusivo, addirittura un must negli anni ‘80. Chissà quanti di voi si sono immaginati rilassanti, coccolati dalle bolle d’acqua bevendo champagne e fumando un sigaro per poi risvegliarsi di colpo e ritrovarsi sotto la doccia. 

Ebbene, i prezzi per le vasche idromassaggio sono diminuiti, sono diventati più accessibili quindi il vostro sogno può diventare realtà. Certo, forse al posto dello champagne sorseggerete del più comune ed economico spumante, quanto al sigaro, se non lo fumate ne guadagnate in salute. Ad ogni modo, la cosa importante è che anche quanti hanno un tenore di vita più modesto possono togliersi questo sfizio.

Le differenze

Adesso andiamo a vedere l principali differenze tra una vasca idromassaggio e una minipiscina. La vasca idromassaggio serve per la cura dell’igiene personale, terminato il bagno, va svuotata ed è collegata alla rete idrica domestica, ha un miscelatore per l’acqua fredda e calda. È per interni. La minipiscina va all’esterno ma se siete tipi stravaganti potete installarla in altri ambienti della casa. 

Si tratta di un elemento dedicato alla convivialità, oltre che al benessere nel senso che può essere usata da più persone contemporaneamente, in accordo con le dimensioni. È una struttura monoblocco ed è portabile, non richiede il collegamento alla rete idrica ma ha un impianto di filtrazione, quindi non c’è bisogno di svuotarla dopo ogni uso. Oltre all’idromassaggio può consentire l’aromaterapia e la cromoterapia.

 

I criteri di scelta

Volendo escludere la questione meramente economica, ci sono un paio di criteri di scelta per individuare il modello più adatto. A questo punto dovreste aver già chiaro se comprare una vasca idromassaggio oppure una minipiscina. Resta da scegliere il numero dei posti, la forma e il materiale oltre a una serie di funzioni extra. Per quanto riguarda i posti, la vasca normalmente va da uno a quattro mentre la minipiscina va da due a otto posti. 

La vasca idromassaggio generalmente è disponibile nella forma angolare, rettangolare e circolare. La minipiscina, invece, può essere circolare, quadrata e rettangolare. La prima generalmente è in PVC, la seconda, invece, oltre a essere in PVC può essere rivestita in legno oppure essere gonfiabile. Affinché possiate avere le idee più chiare vogliamo proporvi due modelli, uno per categoria.

 

Jacuzzi Essential 170 x 70

Quando si parla di idromassaggio non si può prescindere da Jacuzzi tanto è vero che il marchio è diventato (erroneamente) sinonimo di tutte le vasche idromassaggio. Vi proponiamo il modello Essential da 170 x 70 cm. La vasca ha sei bocchette orientabile, non è installabile a parete ma solo ad angolo. Presenta un comodo cuscino poggiatesta. Ha un design semplice e moderno. Il prezzo di listino è di 1.529 euro ma occhio alle offerte che si possono trovare in rete perché potreste risparmiare qualcosa.

Dimhora Aqualife 7

Aqualife 7 è una minipiscina a cinque posti. Di forma quadrata, le sedute sono ampie e diversificate per inclinazione. Il passaggio da una postazione all’altra è confortevole. Il sistema di idromassaggio è concepito in modo tale che coinvolga tutte le zone del corpo grazie alle 54 bocchette. Ci sono, inoltre, due cascate emozionali e tre fari LED per la cromoterapia. Il sistema di riscaldamento e mantenimento della temperatura è ottimo così come quello di filtrazione che riduce la necessità di fare ricorso a prodotti chimici, grazie anche all’apporto del trattamento ultraviolet che disinfetta l’acqua in modo inodore e senza il rischio di irritazione per gli occhi. Il prezzo di listino per questo modello, senza accessori, è di 11.500 euro.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments