Immergas Victrix Exa 24 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 01.12.22

 

Principale vantaggio

La praticità di questa caldaia a condensazione rende il suo utilizzo immediato e facilmente comprensibile anche da chi non ha molta affinità con le moderne tecnologie. Il display illuminato consente di selezionare immediatamente la temperatura desiderata e di controllare lo stato della caldaia. Se possedete smartphone o tablet e una connessione alla rete Wi-Fi potrete controllare le varie funzioni dell’elettrodomestico da remoto. 

 

Principale svantaggio

Rispetto ad altri modelli della stessa linea di Immergas, questo risulta più ingombrante quindi vi consigliamo di prendere bene le misure prima di acquistarlo. Allo stesso modo la potenza del riscaldamento risulta leggermente meno performante, infatti il prodotto arriva a 23 kW e per l’acqua calda a 27,7 KW. Non è proprio un difetto, ma lo segnaliamo nel caso desiderate consultare attentamente le specifiche e confrontarle con quelle di altri prodotti.

 

Verdetto: 9.6/10

Semplice da utilizzare e allo stesso tempo efficace, questa caldaia potrà gestire egregiamente il riscaldamento della casa e quello dell’acqua sanitaria. L’installazione si può eseguire anche all’esterno a patto che la caldaia sia circondata da una zona protetta. Il prezzo risulta abbastanza alto, ma in confronto ad altri modelli a condensazione risulta molto conveniente, specialmente se confrontato con la qualità del prodotto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Funzionalità

Con il recente sviluppo tecnologico anche le caldaie hanno implementato diverse funzioni e sistemi, sebbene spesso questi risultino un po’ troppo complicati per chi non ha molta dimestichezza con il nuovo mondo digitale. Il modello di Immergas Exa 24 è un buon connubio tra tecnologia e semplicità d’uso che può mettere tutti d’accordo. Dotata di due pratiche manopole, permette di regolare la temperatura e l’accensione o lo spegnimento della caldaia. Sul display luminoso è possibile osservare lo stato dell’elettrodomestico e la temperatura impostata, inoltre ci sarà anche un manometro analogico.

Se però preferite controllare la caldaia da remoto, potrete farlo grazie ai vostri smartphone e tablet. Vi basterà scaricare l’app gratuita Dominus messa a disposizione dalla ditta produttrice, grazie alla quale sarà possibile accedere alle varie funzioni e all’accensione o spegnimento della caldaia. Un modo molto comodo per regolare la temperatura stando comodamente seduti sul divano.

Per quanto riguarda la potenza, sebbene risulti inferiore ad altri modelli Immergas, parliamo comunque di ben 27,7 kW per il riscaldamento dell’acqua e di 23 kW per quello dell’ambiente. Sono valori più che sufficienti per un appartamento di medie dimensioni.

Classe energetica

Una buona caldaia a condensazione di tutto rispetto deve avere una classe energetica molto elevata. Questo modello è dotato di classe energetica A sia per il riscaldamento sia per l’acqua sanitaria che non raggiunge i livelli di risparmio sui consumi delle caldaie A+, A++ o A+++, ma comunque garantisce un’ammortizzazione notevole. Il livello A garantisce l’accesso alla Formula Comfort EXTRA, un particolare programma di manutenzione che consente di estendere la garanzia fino a 5 anni.

La caldaia rispetta le Direttive Europee ErP e ELD, quindi è eco-compatibile. La Classe ecologica 6 infatti consente di tenere calda la casa e l’acqua sanitaria riducendo le emissioni di ossidi di azoto (NOx) potenzialmente nocivi per l’ambiente.

 

Installazione

Un po’ più ingombrante di altri modelli Immergas, ma comunque molto compatta, questa caldaia risulta molto facile da installare anche senza l’aiuto di un tecnico. Questo vi permette di ammortizzare ulteriormente i costi per l’intervento di un professionista e comprarla online facendovela arrivare direttamente a casa vostra. Segnaliamo che la caldaia è alimentata solo a metano, inoltre sarà possibile installarla sia all’interno sia all’esterno. Per quest’ultimo tipo di installazione è prevista una protezione elettrica IPX5D e sistema antigelo fino a – 5 gradi. Nel caso desiderate installarla all’esterno dovrete comunque assicurarvi che la caldaia sia ben protetta.

La copertura degli attacchi idraulici di serie vi consente di installarla in casa senza dover sacrificare l’estetica dell’ambiente, ideale se dovete montarla in una cucina abitabile e ben arredata dove siete soliti organizzare cene o pranzi con amici e familiari.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

5 COMMENTI

Alessandra Schiavo

March 26, 2022 at 7:47 am

Caldaia tarocca, problemi già da subito, fatto lavaggio impianto e sostituito vari componenti a mie spese perché la garanzia dice che non risponde per questi problemi.
Mi ritrovo dopo 2 anni Che il problema è la caldaia (naturalmente la garanzia è scaduta).

Risposta
Mario

July 30, 2021 at 9:40 am

Concordo sulla semplicità di questa caldaia ricordo che 23 KW per un appartamento di 100 Mq bastano ed avanzano anzi per il solo riscaldamento ne bastano 10/11 KW per il coperchio di chiusura sotto non serve a niente per validare le garanzie bisogna montare un defangatore sul ritorno ed un addolcitore in entrata acqua sanitaria ,non capisco perchè i costruttori almeno il defangatore non lo montino di serie internamente poi dalla classe A ad A +o +++ non illudiamoci che c’è molto fumo le differenze sono piccolissime, e ricordiamoci che scalda una casa sono i Mc di metano che si bruciano i termostati così detti intelligenti non riscaldano nulla anzi per risparmiare ci fanno stare un po più al freddo quindi basta tenere mezzo grado in meno.

Risposta
Ricardo

August 1, 2021 at 5:44 pm

Salve mario,

nulla da eccepire a quanto detto, ma ci teniamo a precisare che i cronotermostati Smart, in realtà, non si limitano soltanto ad “aggiustare” la temperatura al ribasso per risparmiare, ma sono in grado di ottimizzare il funzionamento della caldaia in base alla curva termica di utilizzo. Sono cioè dotati di un algoritmo che permette loro di ricavare, dai dati di utilizzo dell’utente, quali sono i momenti della giornata in cui si concentra il maggior consumo e quindi regolano di conseguenza il funzionamento della caldaia.

Saluti

Team USP

Risposta
Mario

September 3, 2021 at 2:06 pm

Ricardo grazie della sua risposta prettamente da tecnico elettronico, purtroppo io da vecchio idraulico sono sempre convinto che gli algoritmi non scaldano l’ambiente, sono sofisticazioni che migliorano di briciole spacciate per chissà cosa , come i così detti pulsanti ECO delle auto , se mi accontento di andare più piano e con un motore con potenza dimezzata , quindi lo posso fare io di mio piede, importante oggi è colpire con la voce risparmio, ma quale risparmio? facciamo i conti dopo alcuni anni quanto ci viene a costare le rotture di tali sofisticazioni?

Risposta
Ricardo

September 5, 2021 at 2:41 pm

Vero Mario, tu hai perfettamente ragione su questa cosa: spesso e volentieri il risparmio che apportano le nuove tecnologie è minimo, come succede anche per le auto con i motori ibridi benzina-elettrico. Resta il fatto che la tendenza comune vuole che ci muoviamo verso la completa elettrificazione e verso le fonti di energia rinnovabili; per ora il risparmio è ancora minimo ma se non altro ci consente di abbattere le emissioni inquinanti, e poi di sperare che in futuro le cose possano migliorare ulteriormente.

Risposta