Sinusite: umidificatori e altri rimedi per curarla

Ultimo aggiornamento: 28.11.20

 

I fastidi derivanti dalla sinusite possono essere mitigati grazie all’uso di dispositivi ad hoc e di alcuni oli essenziali con specifiche proprietà lenitive.

 

Ci sembra doveroso fare una premessa. Non vogliamo sostituirci ai medici e per qualsiasi malessere la risposta la trovate presso lo studio del vostro medico, non su internet. Ciò, ovviamente, vale anche per la sinusite che, sebbene non sia nulla di grave, va comunque diagnosticata da un professionista, anche perché i sintomi non sono univoci. Cos’è la sinusite? Si tratta di un processo infiammatorio (può essere acuto oppure cronico) delle mucose dei seni paranasali.

La sinusite può essere accompagnata da un processo infettivo primario o secondario. Quando si è affetti da sinusite, aumenta il volume della mucosa infiammata; ciò comporta il restringimento degli osti di comunicazione tra seni paranasali e cavità nasali. La conseguenza è che il muco ristagna all’interno dei seni ed è qui che i batteri giunti dalle cavità nasali o faringee crescono e proliferano. Il risultato finale è una sovrapposizione tra infiammazione e infezione. I bambini non sono soggetti alla sinusite poiché non hanno i seni nasali ben sviluppati.

 

I sintomi e forme

Quali sono i sintomi della sinusite? Dolore unito a una sensazione di pressione al volto, mal di testa, febbre, tosse grassa, mal di denti e rinorrea. La sinusite può essere acuta, in questo caso dura non più di due o tre settimane; cronica, in questo caso se ne può soffrire per mesi e, infine, ricorrente, ossia che se ne soffre per almeno tre volte nel corso di un anno. Abbiamo fatto presente quanto sia importante rivolgersi al medico.

La sinusite, infatti, se non curata a dovere o diagnosticata per tempo, può portare a delle complicanze anche gravi come accesso o cellulite orbitaria, trombosi del seno venoso cerebrale, osteomielite, meningite o ascessi intracerebrali. Per una terapia mirata, ancora una volta vi rimandiamo al vostro medico curante; nel frattempo vi illustriamo cinque metodi naturali magari da abbinare a quanto vi prescriverà il dottore.

 

 

Umidificatore per la sinusite

In inverno, complice l’utilizzo del riscaldamento, l’aria si secca. Tenete presente che per il benessere vostro e di chi vive con voi il livello di umidità in casa dovrebbe stare tra il 40 e il 50%. Un ambiente secco è causa, tra le altre cose, di irritazione delle vie respiratorie. Mantenere la stanza dove si soggiorna al giusto livello di umidità, fa sì che le mucose siano idratate. In vero sarebbe opportuno prevenire invece che curare e dunque usare in concomitanza del riscaldamento un umidificatore buono ed economico (ecco la lista dei migliori prodotti).

In vendita ne trovate di diversi tipi e questi potete anche aggiungere degli oli essenziali che danno il loro contributo nell’alleviare i problemi della sinusite. Gli oli adatti a tale scopo sono quelli con azione lenitiva, mucolitica e antibatterica. Per esempio l’olio essenziale di rosmarino è antisettico mentre quello di timo è un antivirale. L’olio di menta piperita, invece, ha proprietà balsamiche che aiutano il sistema respiratorio.

 

Bromelina

La bromelina è un termine generico che indica due enzimi proteolitici presenti in grandi concentrazioni nell’ananas, ma non solo; questa aiuta a sciogliere i muchi accumulati nei seni paranasali. In commercio si trovano integratori di bromelina che possono essere assunti.

 

Spray per idratare le mucose nasali

In caso di sinusite è importante idratare le mucose nasali. A tal scopo si può fare ricorso a uno spray nasale con propoli, una sostanza di origine vegetale che le api raccolgono dalle gemme e dalla corteccia delle piante.

Le proprietà mediche del propoli sono, tra le altre, antibiotiche, antinfiammatorie, anestetiche e antivirali. In alternativa allo spray si possono lavare le cavità nasali con acqua tiepida, sale e bicarbonato. La miscela va spruzzata delicatamente nelle narici servendosi di una siringa, chiaramente senza ago.

 

Estratto di semi di pompelmo

Anche l’assunzione di un estratto di semi di pompelmo può essere un aiuto contro la sinusite in quanto le proprietà dei semi sono tali da contrastare disturbi e malattie da raffreddamento, nonché le infezioni delle vie respiratorie.

 

 

Fumenti

I fumenti vanno fatti più volte al giorno per sessioni da 10/15 minuti. Riempite una bacinella con acqua molto calda insieme a delle foglie aromatiche come quelle di eucalipto, menta o magari con degli oli essenziali. Avvicinate il viso alla bacinella comprendo il capo con un asciugamano e fate dei bei respiri profondi.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments