Le 8 migliori carte da parati del 2021

Ultimo aggiornamento: 25.09.21

 

Carte da parati – Guida all’acquisto e Confronti

 

La carta da parati è una valida alternativa alla pittura, inoltre può offrire una resa maggiore dal punto di vista estetico; bisogna stare attenti alla qualità del prodotto, però, quindi nella nostra guida all’acquisto andremo ad approfondire ulteriormente l’argomento. Nella nostra classifica, invece, troverete alcune delle carte da parati più richieste, tra tutte quelle che è possibile acquistare online nella fascia più economica di mercato. Tra le varie che abbiamo esaminato, le più apprezzate sono la Arthome 3D, una carta particolare ad alto spessore che possiede anche delle ottime proprietà insonorizzanti, e la Sebastianee floccata 3D, che si fa apprezzare per un’estetica vincente.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori carte da parati – Classifica 2021

 

Le più richieste sul mercato, come potrete vedere dalla classifica, sono le carte da parati con retro adesivo, perché sono facili da installare anche da soli; tra i vari prodotti esaminati, però, ce ne sono anche di tradizionali.

 

 

Carta da parati 3D

 

1. Arthome 3D carta da parati adesiva mattoni bianco

 

La carta da parati 3D prodotta per il brand Arthome si colloca al primo posto della nostra classifica in quanto è uno dei prodotti più venduti online; le sue caratteristiche, infatti, la rendono ideale per una vasta gamma di applicazioni.

Si tratta infatti di una confezione da 10 pannelli da 77 x 69 centimetri di lato e 8 millimetri di spessore che riproducono lo schema di una parete di mattoni di colore bianco; i pannelli sono realizzati in polietilene e possono essere facilmente sagomati con un cutter, per adattarsi alle esigenze del caso, e sono ideali soprattutto per ricoprire le zone basse delle pareti sporche o con macchie di muffa.

I pareri positivi degli acquirenti sono relativi soprattutto alla sua facilità di installazione, grazie al retro adesivo, e alle sue discrete proprietà di insonorizzazione; anche l’estetica è molto apprezzata, visto che la decorazione si adatta a diversi stili di arredo.

 

Pro

Versatile: Il motivo ornamentale a mattoni bianchi è esteticamente compatibile con qualsiasi tipo di stanza e si intona sia agli arredamenti classici sia a quelli moderni; inoltre i pannelli sono facili da sagomare a seconda delle esigenze.

Facile da applicare: Il retro dei pannelli è adesivo, il che facilita notevolmente la loro posa in opera, che può essere eseguita anche da chi non ha particolare esperienza nel fai da te.

Materiale: I pannelli sono fatti di polietilene, quindi sono facili da lavare e impermeabili all’acqua e all’olio; il loro spessore di 8 millimetri, inoltre, gli assicura anche discrete proprietà di isolamento acustico, riducendo i rumori provenienti dall’esterno.

 

Contro

Prezzo: L’unica limitazione è data dal prezzo abbastanza alto; anche se la confezione contiene dieci pannelli, infatti, questi bastano appena per coprire circa 6 metri quadrati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Y-Step carta da parati rimovibile autoadesiva impermeabile

 

Per quanto riguarda l’impatto estetico della decorazione 3D, la Y-Step è considerata la miglior carta da parati tra tutte quelle che abbiamo sottoposto a comparazione nel nostro articolo. La sua caratteristica principale, infatti, è l’estrema nitidezza della stampa che, anche a distanza ravvicinata, appare in tutto e per tutto identica a una parete in pietra.

Questa carta da parati è realizzata in PVC, un materiale che è estremamente resistente, impermeabile e facile da lavare; inoltre è adesiva e non richiede la preparazione e l’uso di collanti specifici per essere applicata alle pareti. Il retro adesivo attecchisce saldamente a qualsiasi tipo di superficie, sia muratura sia legno e metallo, quindi è adatta per rivestire tanto le pareti quanto i mobili o i banconi, il che la rende ideale sia per l’uso domestico sia per gli ambienti di lavoro e i locali adibiti a uso commerciale.

 

Pro

Estetica: L’impatto visivo e la verosimiglianza della decorazione è uno degli aspetti più apprezzati di questa carta da parati 3D; la stampa è fatta così bene da sembrare una vera parete in pietra anche a distanza ravvicinata.

Facile da applicare: La Y-Step è una carta da parati adesiva e può essere facilmente applicata anche da soli, facendo la dovuta attenzione a non lasciare bolle; inoltre va bene sia per l’uso domestico sia per gli ambienti di lavoro.

Materiale: È realizzata interamente in PVC, di conseguenza è resistente e durevole, impermeabile, inattaccabile dall’umidità e soprattutto molto facile da pulire, anche con una spugnetta umida.

 

Contro

Allineamento: È venduta in rotoli da 10 metri di lunghezza per 45 centimetri di larghezza, quindi è difficile allineare le strisce in modo da far coincidere la stampa delle pietre.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carta da parati per camera da letto

 

3. Sebastianee carta da parati floccata 3D minimalista non tessuta

 

Se vi state chiedendo dove acquistare una carta da parati per camera da letto o soggiorno, che abbia una decorazione sobria ma al tempo stesso elegante e di grande effetto, allora queste sono proprio le caratteristiche offerte dalla Sebastianee.

Si tratta di una carta da parati moderna che si distingue per il suo effetto 3D vellutato al tocco, ottenuto mediante floccatura, ma impermeabile e resistente a muffa e umidità. È venduta sotto forma di rotoli da 10 metri di lunghezza per 53 centimetri di larghezza, e ogni rotolo basta a coprire una superficie di 5,3 metri quadrati.

La decorazione ondulata e la combinazione di colori argento e grigio, la rendono adatta soprattutto a stanze come il soggiorno e le camere da letto, ma volendo è possibile utilizzarla anche per ambienti commerciali. L’ulteriore vantaggio della carta da parati Sebastianee, inoltre, è quello di essere disponibile a prezzi bassi.

 

Pro

Prezzo: Il costo per rotolo è relativamente economico, soprattutto considerando le misure, quindi è una carta da parati adatta anche per coloro che hanno un budget di spesa limitato.

Floccata: Il motivo ondulato color argento, che è in grado di riflettere la luce, è ulteriormente enfatizzato dalla floccatura di colore grigio, che invece dona un effetto vellutato al tatto.

Versatile: Questa carta da parati è apprezzata soprattutto per ambienti come la camera da letto e il soggiorno, ma può essere usata senza problemi anche per le attività commerciali, soprattutto negozi, bar e locali pubblici.

 

Contro

Posa in opera: L’unica pecca è che non ha il retro adesivo e quindi richiede l’uso della colla; di conseguenza è preferibile farla applicare da un professionista.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carta da parati anni ’70

 

4. A.S. Création 701312 carta da parati TNT design rétro

 

La carta prodotta dalla ditta A.S. Création piacerà soprattutto a coloro che prediligono un ambiente dallo stile vintage rispetto a quello nuovo; e in particolare quello degli anni ’70, caratterizzato da schemi geometrici dall’intenso contrasto cromatico.

Questa carta da parati anni ’70, infatti, riproduce appunto un vivace motivo a cerchi di colore giallo, arancio chiaro, arancio scuro e color mattone, disposti in maniera asimmetrica su uno sfondo uniforme di color marrone; è realizzata in tessuto non tessuto, è facilmente lavabile ed è adesiva, quindi può essere applicata a secco e rimossa con altrettanta facilità.

Il rapporto qualità-prezzo è ottimo, e la A.S. Création è venduta sotto forma di rotoli standard da 10 metri di lunghezza per 53 centimetri di larghezza; l’unica limitazione è data proprio dalla sua caratteristica principale, cioè la decorazione, che la rende adatta solo per chi hanno intenzione di arredare la casa in stile vintage.

 

Pro

Lavabile: Il materiale con cui è fatta questa carta da parati è un tessuto non tessuto con finitura liscia opaca, durevole, leggero e resistente all’acqua, il che la rende facilmente lavabile all’occorrenza.

Facile da applicare: Il retro è adesivo, quindi l’applicazione alle pareti è facile in quanto avviene a secco; lo stesso discorso vale per l’eventuale rimozione, può essere tolta come una pellicola, senza doverla prima bagnare con acqua e soda caustica.

Versatile: Può essere adoperata in ambito domestico per qualsiasi tipo di stanza, a eccezione del bagno, ed è particolarmente adatta per i locali commerciali arredati in stile vintage.

 

Contro

Anni ’70: Lo stile è indubbiamente bello, ma è anche limitato nelle applicazioni; di conseguenza è un prodotto di nicchia destinato solo agli appassionati del genere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carta da parati vintage

 

5. Arthome carta da parati adesiva per mobili e muro

 

Anche quest’altro prodotto Arthome è una carta da parati vintage, seppure si distingua per uno stile completamente diverso. La decorazione, infatti, riproduce un assito in legno di frassino verniciato di bianco e recante i segni dell’usura del tempo; pur rientrando nel significato più ampio del termine vintage, quindi, l’estetica di questa carta da parati può essere definita soprattutto rustica. Il particolare effetto che crea la decorazione del legno usurato, infatti, è particolarmente adatta per le camere da letto e i soggiorni arredati in stile shabby chic.

La carta è realizzata in vinile, quindi è impermeabile e facile da lavare, e dal momento che ha il retro adesivo è facile da applicare alle pareti; inoltre va bene anche per rivestire mobili. L’unica pecca sono i pareri contrastanti relativi all’efficacia dell’adesivo; secondo alcuni è debole mentre per altri è troppo forte e difficile da rimuovere, al punto da tirar via perfino l’intonaco.

 

Pro

Stile rustico: La decorazione di questa carta da parati, che riproduce delle assi in legno di frassino consumato dal tempo, è ideale per chi vuole ricreare un’atmosfera rustica oppure arredare con mobili shabby chic.

Durevole: Il materiale con cui è realizzata è vinile, quindi è una carta da parati che oltre a essere impermeabile resiste anche all’umidità senza alcun problema, può essere lavata facilmente ed è in grado di durare a lungo nel tempo.

Facile da mettere: Non richiede l’uso di colla perché la faccia posteriore è adesiva, il che permette di installarla in modo semplice e veloce anche da soli, senza ricorrere a un professionista.

 

Contro

Adesivo: L’efficacia dell’adesivo potrebbe variare da debole a troppo forte con una propensione per quest’ultima eventualità, creando seri problemi in caso di rimozione.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carta da parati floreale

 

6. Arthouse “Pindorama” carta da parati Navy

 

La “Pindorama” è interessante soprattutto per coloro che sono alla ricerca di una carta da parati floreale; la caratteristica principale, dunque, è proprio la sua decorazione, che riproduce diverse varietà di fiori tropicali dai colori vivaci su uno sfondo color Navy, ovvero blu marino.

La bellezza particolare di questa decorazione sta nel fatto che i fiori colorati hanno una finitura lucida e sono leggermente in rilievo; questo aspetto, unito al contrasto cromatico, esalta ulteriormente i fiori rispetto allo sfondo, il cui colore è uniforme e ha una finitura opaca.

La “Pindorama” è venduta in rotoli da 10 metri di lunghezza per 53 centimetri di larghezza e non è adesiva, quindi richiede l’uso della colla per essere applicata alle pareti, inoltre ha un costo decisamente vantaggioso. L’unica pecca è lo spessore, sottile al punto da renderla molto fragile e facile da strappare una volta bagnata con la colla.

 

Pro

Decorazione: Il motivo floreale è reso benissimo, sia per il disegno e la tipologia dei fiori scelti sia per le finiture dei colori, il cui contrasto cromatico ne esalta ulteriormente i contorni e li rende più vividi.

Economica: Anche se nella media dei prezzi, è una carta da parati dal costo economico e quindi facilmente accessibile per tutte le tasche, il che la rende ideale per coloro che non possono spendere grosse cifre.

Rilassante: Lo sfondo di colore blu marino è estremamente rilassante, di conseguenza la “Pindorama” è adatta soprattutto a rivestire le pareti della camera da letto oppure di uno studio.

 

Contro

Qualità: Purtroppo è proporzionata al prezzo e quindi mediocre. Lo spessore è sottile e bisogna fare molta attenzione a non romperla quando la si applica alle pareti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carta da parati per bambini

 

7. AG Design FTDxxl 2243 carta Disney Frozen per bambini

 

Quella proposta dalla ditta AG Design è una carta da parati per bambini recante una decorazione che riproduce l’allegra banda di personaggi tratti dal film Frozen, della Walt Disney.

La decorazione è composta da quattro pezzi componibili che sono in grado di coprire una superficie complessiva di 3,60 per 2,55 metri, quindi abbastanza da occupare un’intera parete o la maggior parte di essa. Il materiale con cui è realizzata non è quello standard ma è di alta qualità; nella confezione, inoltre, è inclusa anche la colla speciale da usare per attaccare la carta alla parete.

L’unica pecca di questa carta da parati, purtroppo, consiste nel prezzo elevato; quest’ultimo però è giustificato sia dalla qualità del prodotto sia dall’immagine Disney. Un’ulteriore raccomandazione è quella di fare attenzione alle proporzioni di miscelazione della colla e non farla troppo liquida, altrimenti il suo potere adesivo si riduce di molto.

 

Pro

Disney: La stampa con i personaggi tratti dal film Frozen è ideale per decorare le camere da letto dei bambini, anche se incide notevolmente sul costo della carta a causa del copyright.

Alta qualità: Il materiale con cui è fatta non è quello standard usato di solito, ma è di qualità superiore sia in termini di resistenza e durabilità sia per quanto concerne la resa della stampa decorativa.

Completa di colla: Nella confezione è inclusa perfino la colla specifica da usare per la posa in opera della carta; ma bisogna fare attenzione a non fare la miscela troppo liquida, altrimenti perde potere adesivo.

 

Contro

Costosa: Purtroppo siamo ben al di sopra del prezzo standard di mercato; anche se la qualità è ottima, quindi, rimane comunque una carta costosa.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Carta da parati per bagno

 

8. Livelynine carta da parati adesiva per bagno e cucina

 

Concludiamo la nostra classifica delle migliori carte da parati del 2021 con la Livelynine, che ha l’ulteriore pregio di essere il prodotto più economico tra tutti quelli esaminati. Nella fattispecie si tratta di una carta da parati per bagno che riproduce una decorazione di piastrelle a mosaico in varie tonalità di blu. 

Il retro è adesivo, il che ne facilita l’applicazione, e la carta di supporto millimetrata permette di tagliarla o sagomarla con precisione. Queste caratteristiche la rendono adatta anche come rivestimento per la parete della cucina alle spalle dei lavelli, oppure per decorare i riquadri delle ante dei mobili del bagno.

La qualità della stampa è buona, anche se i colori risultano meno vividi rispetto a come si vedono nelle foto promozionali; l’unica vera pecca sono le dimensioni del rotolo, limitate a circa 2 metri di lunghezza per 40 centimetri di larghezza.

 

Pro

Design: La decorazione particolare di questa carta da parati la rende adatta soprattutto come rivestimento per il bagno e la cucina, però può essere adoperata anche per decorare i mobili.

Autoadesiva: Grazie al retro adesivo è estremamente facile da installare; anche la carta protettiva millimetrata facilita il taglio delle sezioni in modo preciso, permettendo così di creare giunzioni perfette.

Economica: Il prezzo è a dir poco concorrenziale, nonostante le dimensioni dei rotoli siano limitate, quindi è ottima per chi ha l’esigenza di risparmiare sulla spesa.

 

Contro

Dimensioni e vividezza: Come accennato prima i rotoli sono disponibili solo nelle misure di 2 metri per 40 centimetri, inoltre i colori della stampa sono meno vividi che non in foto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una carta da parati

 

Quale carta da parati comprare? La scelta non è affatto semplice, sia per quanto riguarda la tipologia sia per le decorazioni; ecco quindi alcuni suggerimenti utili su come scegliere una buona carta da parati.

I diversi materiali

La carta da parati, di solito, viene scelta dalle persone più esigenti perché, a differenza della pittura, è più costosa e offre l’opportunità di poter decorare le stanze in maniera anche molto complessa. Prima di scegliere la carta da parati, però, è importante focalizzarsi sulle proprie esigenze specifiche e in particolar modo sulla posa in opera e sulla successiva manutenzione.

Innanzitutto cominciamo col dire che una prima suddivisione delle varie tipologie viene operata in base al materiale con cui sono fatte; il più utilizzato è il “tessuto non tessuto”, o TNT, che in genere può essere lino, juta, seta o cotone, ma si possono trovare anche carte da parati realizzate in vinile, in carta di cellulosa o in tela fliselina. Il materiale incide non soltanto sul costo, ma anche sulla manutenzione e sul tipo di prodotti da acquistare per la pulizia, nonché sulla destinazione d’uso, ovvero il tipo di ambiente a cui sono più congeniali.

Le carte da parati in tessuto non tessuto sono le più diffuse perché richiedono una manutenzione semplice; quelle in tela fliselina sono particolarmente adatte per mascherare le imperfezioni delle pareti e hanno l’ulteriore vantaggio di possedere delle discrete proprietà di isolamento acustico e termico. I parati in vinile, invece, hanno il pregio di essere impermeabili e quindi sono adatti soprattutto per rivestire bagni e cucine, e in generale tutti gli ambienti che sono esposti al fenomeno dell’umidità di condensa. Proprio per questa ragione, inoltre, i parati in PVC sono gli unici a poter essere usati come rivestimento sulle pareti attaccate dalla muffa.

 

La qualità e le caratteristiche

Come per tutti i prodotti in commercio anche nella carta da parati la qualità dei materiali di fabbricazione incide sul prezzo; a parte quello economico, inoltre, un altro aspetto da considerare prima di procedere all’acquisto sono le caratteristiche specifiche della carta. I rotoli tradizionali, per esempio, hanno bisogno della colla per essere applicati e la posa in opera non è certo semplice, soprattutto se la decorazione è complessa e deve essere fatta combaciare alla perfezione.

Quindi se non volete ricorrere per forza a un tappezziere e non avete molta esperienza nella posa in opera della carta da parati, è preferibile orientarsi verso quella con il retro adesivo, possibilmente recante decorazioni in tinta unita oppure che siano semplici da comporre. In questo modo sarà possibile risparmiare sulle spese relative alla posa in opera e all’acquisto di ulteriori materiali, visto che non ci sarà bisogno di usare la colla, e facilitare il taglio e l’applicazione delle strisce di parati.

I pannelli e le carte 3D

Questo tipo di carte da parati, come accennato anche in precedenza, hanno il pregio di essere più semplici da applicare alle pareti e di offrire delle proprietà isolanti aggiuntive, sia dal punto di vista acustico sia termico.

Ovviamente sono caratterizzate anche da un costo maggiore, che però è pienamente giustificato dai vantaggi offerti; i pannelli, in particolar modo, sono oltremodo facili da installare e permettono di fare tranquillamente a meno dell’intervento di un professionista a pagamento.

 

 

 

Come mettere la carta da parati

 

I metodi per la posa cambiano a seconda della sua tipologia; le carte con il retro autoadesivo, per esempio, richiedono meno preparazioni e strumenti rispetto a quelle che ne sono prive. Prima di procedere con l’applicazione, inoltre, è consigliabile preparare adeguatamente la parete carteggiando lievemente la pittura e stuccando eventuali imperfezioni.

Per assicurarsi di applicare la carta in modo preciso poi, soprattutto se bisogna far combaciare le decorazioni, è importante segnare dei riferimenti sulle pareti usando il filo a piombo e tracciando delle linee tratteggiate a matita dall’alto verso il basso a intervalli corrispondenti alla larghezza della carta da parati, in modo da poterle usare come guide di riferimento durante la posa in opera.

Gli strumenti necessari sono la spatola di plastica per carta da parati, una taglierina da tappezziere, la scala, forbici, filo a piombo, una rotella metrica e una riga lunga; nel caso della carta da parati tradizionale, cioè senza retro adesivo, occorrono anche la colla ad hoc, un secchio, delle spugne, un pennello normale, un pennello plafone oppure un rullo, una spazzola, un rullino e una tavola da tappezziere.

La posa in opera è semplice solo in apparenza e richiede una notevole attenzione, sia per far combaciare in modo preciso le strisce della carta sia per evitare la successiva formazione di bolle d’aria.

Come togliere la carta da parati

Per togliere la carta da parati bisogna prima ammorbidirla e sciogliere la colla, oppure l’adesivo che la tiene incollata alla parete. I metodi a cui è possibile ricorrere sono diversi, alcuni dei quali più economici di altri. Uno dei metodi più veloci consiste nell’utilizzare i prodotti specifici per questo scopo; in commercio esistono dei solventi destinati apposta alla rimozione della carta da parati, infatti, che vanno diluiti in acqua calda con cui impregnare poi la carta.

Un’alternativa ai solventi, invece, sono i detergenti, ma è possibile usare anche la soda caustica; il metodo è sempre lo stesso, bisogna diluire la soda in acqua calda e poi spennellarla sulla carta da parati in modo che questa la assorba completamente.

L’acqua va continuamente spennellata fino a quando la carta da parati non comincia a formare delle increspature; a quel punto bisogna lasciar agire la miscela per uno o due minuti e poi cominciare a strappar via la carta con l’aiuto di una spatola di metallo. Se disponete di un elettrodomestico come la vaporella, inoltre, è possibile fare a meno dei solventi o detergenti e limitarsi a utilizzare il vapore bollente a temperature superiori ai 100°.

 

Come si prepara la colla per carta da parati

Sulla confezione della colla sono riportate le istruzioni precise per quanto riguarda le proporzioni da rispettare e i metodi di preparazione, ma in genere quest’ultima è estremamente facile da fare; basta versare lentamente la polvere in un secchio pieno d’acqua mescolando continuamente con un pezzo di legno o di plastica, fino a quando la miscela non assume una discreta viscosità.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto costa la carta da parati?

Il prezzo varia a seconda delle caratteristiche e della qualità che essa possiede, e oscilla da un minimo di 10 euro fino a un massimo di 600-700 euro circa. Non è possibile fare una media standard del prezzo della carta da parati perché, a parte i classici rotoli, questa è disponibile anche sotto forma di pannelli; sia i rotoli sia i pannelli, inoltre, possono essere a loro volta disponibili in diverse misure non sempre standard. A incidere sul costo contribuiscono anche le decorazioni e ulteriori caratteristiche, come gli effetti 3D, la floccatura o il retro autoadesivo.

Che cos’è la carta da parati floccata?

La floccatura è uno speciale procedimento grazie al quale è possibile creare, su diversi tipi di superfici, un rilievo che al tatto ha un effetto morbido e vellutato. La carta da parati floccata, quindi, è caratterizzata dalla presenza di questo particolare effetto che può essere esteso alla sua intera superficie oppure soltanto a delle aree specifiche, al fine di esaltare ulteriormente un particolare disegno o decorazione tridimensionale.

 

Come pulire la carta da parati?

I metodi di pulizia variano a seconda del tipo di carta da parati, del materiale con cui è fatta e di eventuali ulteriori caratteristiche speciali, come la floccatura per esempio. In ogni caso è consigliabile utilizzare sempre i prodotti più adatti a seconda delle esigenze, in modo da evitare il rischio di rovinare la carta. É assolutamente sconsigliato l’uso delle scope a vapore o altri elettrodomestici analoghi, in quanto causerebbero la rottura della carta.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI