Argo Chic Silver – Recensione

Ultimo aggiornamento: 24.05.20

 

Principale vantaggio

Avendo una duplice modalità di funzionamento, il termoventilatore può essere sfruttato per buona parte dell’anno, sia quando fa freddo sia quando fa caldo e si ha bisogno di un ventilatore. Installato sulla parete fa una bella figura grazie al suo design che non mancherà di conquistare voi e i vostri ospiti.

 

Principale svantaggio

Secondo noi i problemi principali sono due. Innanzitutto la sua capacità riscaldante è tale da essere insufficiente per ambienti medio grandi e anche in quelli medio piccoli bisogna comunque impostare la potenza al massimo per risultati apprezzabili.

 

Verdetto 9.7/10

Il termoventilatore può soddisfare a seconda dei casi, per esempio se volete installarlo in un ambiente piccolo, va benissimo, meno in quelli grandi. Il nostro giudizio è comunque positivo, anche se dobbiamo precisare che tale esito è dovuto pure al design che, indubbiamente, merita.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Un termoventilatore per tutto l’anno

Non tutti hanno i termosifoni in casa, vuoi per scelta vuoi per impossibilità ad installarli per questioni tecniche. Fatto sta che dal freddo (ma come vedremo più in là in questo caso specifico, anche dal caldo) bisogna proteggersi. Le soluzioni alternative non mancano, pensiamo, ad esempio, ad una buona stufa elettrica oppure a un efficiente termoventilatore.

Quest’ultimo è proprio il caso di Argo Chic, un termoventilatore con resistenza a ceramica e con due modalità di funzionamento. La prima è la ECO/Comfort mentre la seconda è la ventilazione estiva. Qui siamo al primo aspetto interessante, almeno lo è dal nostro punto di vista ma siamo abbastanza sicuri che anche molti di voi che state leggendo la penserete così. 

Perché è così importante questa duplice funzione? Perchè in questo modo potete usare Argo Chic anche in estate come un ventilatore; pertanto è un modo per ammortizzare la spesa poiché potenzialmente potete usare il termoventilatore per tutto l’anno quantomeno per gran parte dei dodici mesi.

Quasi dimenticavamo di darvi i dati circa la potenza, ebbene, potete impostarla tra i 1000 e i 2000 W. Chiusa la parentesi potenza, andiamo a illustrare un altro interessantissimo dettaglio, ossia, il sensore “finestra aperta”. Cosa fa? Se il sensore registra un brusco e/o improvviso calo della temperatura a 5/10° nel giro di 10 minuti, interviene attivando la modalità stand-by così da risparmiare sui consumi.

C’è il timer

A un elettrodomestico del genere non poteva mancare il timer. Questo può essere impostato tanto su base giornaliera quanto settimanale. Trovate anche il termostato digitale, che serve per regolare la temperatura, e l’oscillazione automatica che ha la funzione di meglio distribuire il calore.

Qualsiasi rischio di surriscaldamento è scongiurato da un apposito dispositivo di sicurezza che interviene disattivando gli elementi riscaldanti e naturalmente il motore.

Segnaliamo la presenza del telecomando che però andrebbe rivisto considerate le tante critiche ricevute. Ma andiamo più nel dettaglio e vediamo che tipo di lamentele sono state mosse. Gli utenti ritengono che il telecomando sia impreciso e lento. Se non si trova nella giusta posizione, non si riesce a impartire i comandi. È sicuramente una situazione scomoda. Avvertiamo che il display resta acceso fin quando non lo spegnete ma in questo caso vi toccherà riprogrammare il termoventilatore.

 

Bel design

Del design ne vogliamo parlare? Certo che sì, anche perché non pochi utenti hanno ammesso di aver scelto Argo Chic proprio per il suo design moderno. Effettivamente anche noi non siamo rimasti indifferenti al suo fascino ma non a tal punto da lasciarci ammaliare dalle sue linee sinuose e dai suoi pochi centimetri di spessore da non far caso al fatto che la sua capacità di riscaldamento non è il massimo.

Diciamo che bisogna valutare bene dove installarlo nel senso che in ambienti medio grandi va in grosse difficoltà mentre in quelli medio piccoli dà risultati soddisfacenti solo se impostato al massimo della sua potenza. Ciò, come potete immaginare, si ripercuote sui consumi. Da segnalare anche una poca soddisfazione da parte della clientela per i materiali.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

avatar
  Sottoscrivere  
Notifica di