Vaillant atmoMAG Mini 11-0/1 XI – Recensione

Ultimo aggiornamento: 02.03.21

 

Principale vantaggio

Oltre all’alta qualità tipica del marchio tedesco Vaillant, lo scaldabagno istantaneo atmoMAG Mini XI offre l’ulteriore vantaggio di non richiedere l’allaccio alla rete elettrica. Il dispositivo di accensione elettronica, infatti, è alimentato a batteria; inoltre è disponibile sia con alimentazione a metano sia a GPL.

 

Principale svantaggio

L’alimentazione a batteria del circuito di accensione è vantaggiosa da un lato ma pone il problema del consumo e della sostituzione; quando la carica della batteria è bassa, infatti, lo scaldabagno fa fatica ad accendersi.

 

Verdetto 9.4/10

L’atmoMAG Mini XI è uno scaldabagno a gas istantaneo dalla portata limitata, quindi è adatto soprattutto per le abitazioni con una superficie massima di 80 metri quadrati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Scaldabagno di alta qualità

L’azienda Vaillant occupa un posto di primo piano sia sul mercato europeo sia a livello globale; il noto brand tedesco, infatti, è uno tra i più blasonati nel settore di produzione degli impianti di riscaldamento e climatizzazione. Nel suo catalogo sono presenti caldaie, scaldabagni, pompe di calore e termostati, tutti caratterizzati da un’eccellente qualità costruttiva e da un’elevata efficienza.

Vaillant produce anche impianti solari termici che possono essere integrati alle sue caldaie, sistemi ibridi, impianti di ventilazione, climatizzatori e sistemi centralizzati murali e a basamento; i prezzi dei suoi prodotti sono leggermente più alti rispetto a quelli della concorrenza, ma la loro affidabilità e le prestazioni sono su un livello altrettanto alto.

Per quanto riguarda in particolare la gamma dei modelli a gas, la ditta Vaillant ne produce due serie distinte: la outsideMAG raggruppa quelli a tiraggio forzato che sono progettati per l’installazione esterna ma senza collegamento alla canna fumaria, mentre alla serie atmoMAG appartengono gli scaldabagni atmosferici a tiraggio naturale, che richiedono il collegamento a una canna fumaria ma non necessitano dell’allacciamento elettrico.

L’atmoMAG Mini XI fa appunto parte di quest’ultima serie, ed è la versione per la produzione istantanea di acqua calda sanitaria con portata da 11 litri al minuto; come gli altri scaldabagni istantanei Vaillant, inoltre, è disponibile sia nella versione con alimentazione a metano sia in quella con alimentazione a GPL.

Lo scaldabagno ideale per le zone climatiche più rigide

L’atmoMAG Mini XI, come accennato in precedenza, è uno scaldabagno a gas a camera aperta, quindi dovrebbe essere installato preferibilmente all’esterno. In mancanza di spazio, però, e se nel locale designato è presente la predisposizione per il collegamento alla canna fumaria, è possibile installarlo anche internamente.

Del resto questo apparecchio è progettato apposta per i piccoli appartamenti, infatti ha una portata massima di 11 litri d’acqua al minuto, e offre un’elevata sicurezza di funzionamento grazie al sistema di rilevazione di fiamma a ionizzazione; il sistema Opti Mod, inoltre, permette di adattare la temperatura dell’acqua con un semplice gesto, a seconda delle esigenze o al variare stagioni, contribuendo a ridurre ulteriormente gli sprechi.

Sotto questo aspetto, quindi, l’atmoMAG Mini XI non ha niente da invidiare ai modelli più complessi e costosi, inclusi quelli prodotti dalla concorrenza; la sua efficienza energetica, infatti, è classificata A.

 

Facile da gestire con l’interfaccia elettronica

Dal momento che è un modello a tiraggio naturale, lo scaldabagno deve essere collegato necessariamente alla canna fumaria; il kit di scarico dei fumi è compreso nel prezzo però, e questo offre un notevole vantaggio dal punto di vista economico. La spesa d’acquisto può risultare molto più vantaggiosa nel caso si scelga la versione alimentata a GPL, inoltre, visto che questa ha un costo leggermente inferiore rispetto a quella alimentata a metano.

Un altro aspetto che incide a favore dell’atmoMAG Mini XI, sempre dal punto di vista del consumo energetico, è quello di possedere un sistema di accensione elettronica che oltre a essere modulante non richiede nemmeno l’allaccio alla rete elettrica.

Il sistema di accensione elettronica, infatti, è alimentato mediante una singola batteria D/LR20 e non è compatibile con quelle ricaricabili ma solo con le usa e getta; se da un lato questa soluzione porta dei grossi vantaggi, però, dall’altro pone il problema dell’autonomia di funzionamento e dello smaltimento delle batterie.

Queste ultime, poi, non possono nemmeno essere sfruttate fino in fondo, perché non appena la carica della batteria scende al 30% circa della capacità complessiva, lo scaldabagno comincia a fare fatica ad accendersi; di conseguenza bisogna controllare spesso lo stato di carica della batteria, in modo da essere pronti a sostituirla non appena raggiunge la soglia limite per garantire la giusta funzionalità al sistema di accensione.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments