I 5 Migliori Condizionatori Portatili del 2020

Ultimo aggiornamento: 01.10.20

 

Condizionatore Portatile – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Quando il clima si arroventa è difficile godersi le ore più calde della giornata se dovete restare in casa (o peggio ancora in ufficio) senza il supporto di un condizionatore che rinfreschi la stanza. Non sempre è possibile avere a disposizione uno dei modelli fissi da parete perciò una valida alternativa è rappresentata dagli apparecchi portatili che hanno proprio nella facilità di trasporto da una stanza all’altra il loro valore aggiunto. Permettono di risparmiare su due fronti, perché sono più economici e perché è sufficiente acquistarne uno e spostarlo di stanza in stanza a seconda di dove vi trovate. Abbiamo analizzato funzioni e peculiarità di questi apparecchi ma se non volete perdere troppo tempo possiamo anticiparvi che il De’Longhi PAC AN112 è in grado di rinfrescare in poco tempo un ambiente di circa 100 metri quadri mantenendo consumi ridotti grazie alla classe energetica A+. Argoclima Relax, invece, si caratterizza per un prezzo economico e per la funzione Sleep che ottimizza l’emissione di aria fredda quando state dormendo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior condizionatore portatile?

 

Leggi la nostra classifica che ti guida alla scelta del miglior condizionatore portatile. Inizialmente esamineremo le caratteristiche principali sulle quali concentrarsi e, successivamente, passeremo in rassegna quelli che sono per noi i cinque migliori prodotti, ognuno corredato da recensione.

Potenza e consumo

La potenza è uno dei parametri fondamentali che differenzia i vari condizionatori portatili presenti sul mercato. Per scegliere il modello adatto alle tue esigenze, devi rapportarla ai metri cubi dell’ambiente che vuoi raffreddare. Una macchina poco potente, anche se acquistata a un prezzo conveniente, potrebbe rivelarsi un pessimo investimento perché si rivelerà inadeguata alle tue necessità. Al contrario, un condizionatore troppo potente rappresenta un inutile spreco di denaro ed energia. Cerca, quindi, di capire dalla descrizione del prodotto se i BTU – l’unità di misura che esprime la potenza – sono sufficienti. Per dare un’idea, 11.000 BTU riescono a raffreddare efficacemente 110 m³, un ambiente di oltre 30 m² con un’altezza di 3 metri.

Il consumo di energia, strettamente legato alla potenza, è un altro parametro importante di cui tenere conto. Le macchine moderne, generalmente, sono molto efficienti e spesso garantiscono un discreto risparmio in bolletta, l’ideale per chi le tiene sempre accese per assicurarsi il necessario refrigerio nelle estati più afose. Dopo aver controllato la potenza, dunque, la prima cosa da fare è dare un’occhiata all’etichetta apposta sul condizionatore che deve riportare obbligatoriamente la classe di efficienza energetica di appartenenza. Sono le macchine in classe A o superiore quelle più efficienti che garantiscono il minor consumo di energia. Anche se costano un po’ di più, permettono di ammortizzare in breve tempo il maggiore investimento iniziale.

 

Versatilità e funzioni

La differenza tra i condizionatori portatili della migliore marca e gli altri sta anche nella maggiore versatilità che assicurano. Le macchine più complete dovrebbero avere, oltre al condizionamento, anche la funzione di ventilazione e deumidificazione. Inoltre l’utente dovrebbe avere la possibilità di selezionare anche solo una di queste opzioni per volta, in modo da adattare il condizionatore alle diverse esigenze. Alcuni modelli presentano anche dei filtri che, trattenendo polvere e altre particelle, rendono l’ambiente complessivamente più salubre e vivibile.

Nei migliori condizionatori non può mancare il timer, utilissimo perché permette, per esempio, lo spegnimento automatico di notte dopo un tempo stabilito e, soprattutto, consente di ritornare a casa o in ufficio e trovare l’ambiente già fresco alla temperatura che è stata impostata.

Sleep è un’altra funzione presente in alcuni modelli che, regolando il funzionamento del condizionatore in base al modificarsi della temperatura, favorisce un sonno più confortevole.

Silenziosità e montaggio

Chi intende utilizzare il condizionatore anche di notte per combattere la calura opprimente, dovrà tener conto anche della sua rumorosità. Confronta prezzi e prestazioni, dunque, ma fai attenzione ai decibel emessi: il modello che fa per te potrebbe essere non quello più potente o efficiente dal punto di vista dei consumi, ma quello più silenzioso.

Per quanto riguarda il montaggio, i condizionatori portatili sono più semplici da installare rispetto a quelli fissi, ma potrebbe essere necessario praticare un foro nella parete o nella finestra per consentire lo scambio termico. L’alternativa è lasciare la finestra socchiusa permettendo al tubo di passare, oppure acquistare un condizionatore senza tubo, più pratico da usare e da trasportare.

 

I 5 Migliori Condizionatori Portatili – Classifica 2020

 

Scopri come scegliere un buon condizionatore portatile facendo una comparazione tra i modelli della nostra classifica. Potresti trovare in breve tempo quello adatto alle tue esigenze per combattere l’insopportabile canicola estiva.

 

 

1. De’Longhi Pac AN112 Silent Climatizzatore Portatile Pinguino

 

Nonostante il prezzo non di prima fascia, il Pinguino De’Longhi rimane un condizionatore molto apprezzato dai consumatori per le elevate prestazioni offerte.

È il modello più potente di questa serie e, grazie agli 11.000 BTU, riesce a raffreddare fino a 110 m³, cioè un ambiente di oltre 30 m² considerando un’altezza di 3 metri.

La classe di efficienza energetica A+ assicura, inoltre, consumi ridotti, l’ideale per chi lo tiene acceso molte ore al giorno tutti i giorni.

Il Pinguino De’Longhi è un elettrodomestico completo perché dotato della comoda funzione timer che permette di trovare l’ambiente già fresco al proprio ritorno a casa o in ufficio, e perché consente di utilizzare anche la sola ventilazione o deumidificazione.

Rappresenta un’ottima soluzione anche per chi cerca un condizionatore portatile silenzioso da utilizzare la notte.

La nostra guida per scegliere il miglior condizionatore portatile, prosegue con una lista dei suoi pro e contro principali che troverai di seguito.

 

Pro

Prestazioni: Un condizionatore portatile e potente, in gradi di raffreddare senza affanni eccessivi un ambiente di 30 m².

Efficienza energetica: Se la necessità è quella di utilizzarlo in modo frequente non c’è da preoccuparsi per i consumi, grazie alla classe energetica A+.

Completo: Si tratta di un apparecchio che, all’occorrenza, svolge anche la funzione di ventilatore e deumidificatore. Inoltre, grazie alla presenza di un timer, è possibile accenderlo per trovare la casa fresca quando torni.

 

Contro

Prezzo: Se sei alla ricerca di un condizionatore portatile economico, forse questo non è il modello adatto alle tue esigenze di budget. Tuttavia il mercato è ricco di alternative di buona qualità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Argoclima Relax Style Climatizzatore Portatile con Gas 

 

Tra i migliori condizionatori portatili, Relax di Argoclima assicura numerosi vantaggi al consumatore. Ha un prezzo decisamente competitivo rispetto alla concorrenza e, nello stesso tempo, vanta prestazioni elevate. Il mix di questi fattori lo rende uno dei più venduti sul mercato.

È un elettrodomestico potente da 10.000 BTU per raffreddare un ambiente anche piuttosto spazioso, e versatile perché consente di utilizzare singolarmente la modalità condizionamento, deumidificazione o ventilazione.

Non manca il timer che consente di tornare a casa e trovare subito la piacevole frescura nella quale rifugiarsi. La funzione Sleep, ideale di notte, regola il funzionamento in base al modificarsi della temperatura; insieme alla buona silenziosità assicura le condizioni ideali per un sonno più piacevole.

Il design compatto, la grande leggerezza e la presenza delle ruote pluridirezionali ne agevolano il trasporto.

I vantaggi di questo condizionatore, prezzo compreso, hanno determinato il suo successo nelle vendite. Ecco quali sono i suoi maggiori pro e contro, con la consueta indicazione su dove acquistare questo prodotto alla migliore offerta.

 

Pro

Prezzo: Il costo di questo apparecchio è tra i più bassi sul mercato, soprattutto tenendo in considerazione la sua efficienza e le funzioni di cui è dotato. Puoi anche utilizzarlo come ventilatore e deumidificatore.

Timer: Puoi scegliere la durata del funzionamento e l’accensione del condizionatore utilizzando il timer di cui è dotato.

Sleep: Si tratta di un sistema progettato per la notte, per cui il funzionamento è silenzioso e la temperatura viene modificata automaticamente, in base a quella dell’ambiente circostante.

 

Contro

Design: L’estetica è essenziale, nulla di accattivante, ma considerando le prestazioni e il costo, si può tranquillamente chiudere un occhio su questo particolare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Olimpia Splendid 01920 Dolceclima Silent 10 P Climatizzatore Portatile

 

Il Silent 10 P è tra i climatizzatori più apprezzati prodotti da Olimpia Splendid, ditta italiana che si afferma sul mercato per la sua affidabilità. Sviluppa una potenza nominale massima di 2,6 kW che si traduce in una capacità refrigerante di 10.000 BTU. Ma a tanta capacità corrisponde una classe A dei consumi elettrici, che lo rende perfetto per un uso frequente senza impattare sulla bolletta.

Funziona anche da deumidificatore, ed è in grado di assorbire fino a 1,5 litri d’acqua in un’ora. Un buon risultato, specie se si pensa che non è dotato di tanica per la raccolta della condensa ma è in grado di smaltirla automaticamente. Si possono impostare fino a tre livelli di potenza così da trovare l’ottimo in base alle condizioni ambientali e l’orario in cui azionare il condizionatore. È dotato di funzione Turbo per godere di maggiore potenza in caso di caldo davvero insopportabile.

Le emissioni sonore sono nella media, anche un po’ più basse rispetto a dispositivi simili, con una massima di 63 dB dichiarati dal produttore. Anche gli utenti che hanno scelto questo elettrodomestico per migliorare le condizioni di abitabilità in casa confermano che la silenziosità è adeguata all’uso che si fa abitualmente del condizionatore.

Sono disponibili anche i modelli da 11.000 BTU e 12.000 BTU con pompa di calore.

 

Pro

Potente e con tecnologia brevettata: Conta su uno speciale sistema di diffusione dell’aria in modo rapido e più omogeneo, Blue Air Technology, che massimizza il risultato di un condizionatore molto potente.

Silenzioso: L’emissione sonora massima è di 63 dB che non è tale da disturbare il riposo e la qualità del sonno.

Deumidificatore senza tanica: Ha una capacità di assorbire l’umidità dell’aria stimata in 1,5 litri d’acqua l’ora. Ma non è presente la tanica, perché ha un dispositivo che smaltisce automaticamente la condensa.

 

Contro

Adatto ad ambienti piccoli: Si presta bene a rinfrescare un unico ambiente e di dimensioni non eccessive, non è adatto a piccoli appartamenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. De’Longhi Pac EX120 Silent Climatizzatore Portatile Pinguino

 

Il pinguino De’Longhi resta sempre il più famoso climatizzatore portatile sul mercato, nonostante il prezzo non sia uno dei più abbordabili. PAC EX120 Silent da 1.050 watt ha una potenza frigorifera di 3,0 kW, rientrando in una classe di efficienza energetica pari ad A, non elevatissima ma comunque in linea con quanto offerto dalla concorrenza. 

Per il raffrescamento utilizza il gas naturale ad alta efficienza R290, nuovo standard per la climatizzazione, ma non si limita a questa funzione dal momento che è in grado di eseguire anche altre operazioni come la ventilazione e la deumidificazione. L’area su cui può lavorare va da un minimo di 25 a un massimo di 40 metri quadri circa, sufficiente dunque per un grande salone o una camera da letto. 

Generalmente gli utenti tendono a lamentarsi del rumore emesso da questi dispositivi, tuttavia il prodotto De’Longhi dispone di modalità Silent, che ottimizza l’emissione di decibel sfruttando la doppia velocità del ventilatore di condensazione.

 

Pro

Modalità: Oltre alla funzione di climatizzazione, il prodotto De’Longhi può essere usato anche come ventilatore o come deumidificatore, entrambi molto utili quando il caldo non è particolarmente asfissiante.

Silenzioso: L’emissione di decibel è ridotta quando si attiva la funzione Silent, vera e propria innovazione De’Longhi che abbatte la rumorosità e permette di usufruire del climatizzatore anche di notte senza che il sonno venga disturbato.

Remoto: Con il telecomando incluso nella confezione potrete controllare da lontano le funzioni del climatizzatore e per non perderlo in giro per casa potrete lasciarlo, quando non vi serve, nel supporto integrato nella parte superiore della macchina.

 

Contro

Costo: Il prezzo è superiore alla media, d’altronde, l’innovazione tecnologica applicata da De’Longhi ha un costo e gli utenti che vogliono il meglio sul mercato devono prendere in considerazione l’eventualità di una spesa maggiore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Electrolux EXP26U338CW Chillflex Pro 11 Condizionatore 

 

Se state cercando un climatizzatore portatile dal costo contenuto, l’offerta di Electrolux potrebbe rivelarsi particolarmente interessante. Con un prezzo inferiore alla media di mercato, Chillflex Pro 11 garantisce una capacità di raffreddamento di 10.874 BTU/h, ideali per stanze di circa 25/30 metri quadri. 

Si rivela una scelta adatta anche per gli utenti attenti ai cambiamenti climatici ambientali e che acquistano solo prodotti che abbiano a cuore la sostenibilità a lungo termine. Il prodotto infatti utilizza per la climatizzazione il gas naturale R290, che assicura un potenziale di riscaldamento globale inferiore del 99,8% rispetto ai modelli tradizionali con gas R410a. Uno degli aspetti meno convincenti è invece la rumorosità, che alla potenza massima raggiunge anche i 64 decibel, attenzione dunque qualora si tratti di un problema per voi insormontabile.

Come per la maggior parte dei climatizzatori portatili, anche Chillflex Pro 11 ha un telecomando per il controllo da remoto, dotato di un display LCD che consente di impostare in modo preciso la temperatura da raggiungere anche da lontano.

 

Pro

Attento all’ambiente: I produttori di climatizzatori si stanno spostando lentamente verso il gas naturale R290, molto meno inquinante e con un impatto ambientale inferiore del 99,8% rispetto a quello utilizzato in precedenza. Ideale quindi per chi ha a cuore le sorti del pianeta pur non volendo morire di caldo d’estate.

Self Evaporative System: Tecnologia che, grazie a una doppia ventola, permette all’acqua di condensa accumulata di essere utilizzata per raffreddare l’evaporatore, garantendo un’efficienza energetica maggiore.

Prezzo: Il costo è estremamente convincente, permettendo a Chillflex Pro 11 di classificarsi come uno dei climatizzatori portatili più economici in vendita sul mercato.

 

Contro

Rumoroso: Non è il più silenzioso sul mercato. Attenzione quindi se la quantità di decibel emessi è un fattore che può o meno influenzare la vostra decisione d’acquisto.

Acquista su Amazon.it (€309.99)

 

 

 

Come utilizzare un condizionatore portatile

 

Come abbiamo visto, il condizionatore portatile ha i suoi vantaggi sia rispetto ai ventilatori e raffrescatori evaporativi, perché è più potente ed efficace, sia rispetto ai climatizzatori fissi perché si può usare in diversi ambienti ed è più facile da installare.

Quale modello scegliere

Se non sai quale modello scegliere bisogna considerare diversi fattori che qui riepiloghiamo brevemente: in primo luogo, un buon elettrodomestico è quello che rinfresca con efficacia l’ambiente o gli ambienti nel quale decidi di collocarlo. Considera quindi la potenza, espressa in BTU, e rapportala ai metri cubi o quadri della stanza o dell’ufficio. Per avere un punto di riferimento, tieni conto che 11.000 BTU dovrebbero bastare tranquillamente per raffreddare 110 m³, cioè una sala di oltre 30 m² se consideriamo un’altezza di 3 metri.

 

Consumi

Oltre al prezzo, occorre tenere conto anche dei consumi di questi elettrodomestici che potrebbero essere rilevanti, soprattutto se utilizzati per molte ore al giorno tutti i giorni. Pertanto verifica subito qual è la classe di efficienza energetica che deve essere obbligatoriamente indicata. Non farti ingannare dal prezzo troppo conveniente di un modello in classe C o D: quando cominceranno ad arrivare le bollette dell’elettricità rischi di rimpiangere la scelta fatta. Meglio spendere un po’ di più all’inizio e puntare su un modello in classe A.

 

Funzioni

A volte l’afa percepita non è tanto frutto delle temperature elevate quanto dell’umidità eccessiva. Un buon condizionatore portatile deve avere anche la funzione deumidificazione, attivabile da sola, senza la climatizzazione. Spesso basta togliere un po’ di umidità dall’ambiente per ottenere risultati sorprendentemente efficaci; il tutto risparmiando anche sui consumi perché questa è una funzione meno energivora. Altre volte potrebbe essere sufficiente anche la sola ventilazione, un’altra funzione che non dovrebbe mai mancare.

Scarico

Questi elettrodomestici non hanno l’unità esterna ma prevedono comunque un tubo estensibile che va tenuto all’esterno per espellere l’aria calda (tranne nel caso della ventilazione e della deumidificazione). Qui le soluzioni sono due: la prima è tenere una finestra o una porta leggermente socchiusa per far uscire il tubo. Un sistema semplice, comodo ma non efficacissimo perché l’aria esterna entrerà in casa.

La seconda è praticare un foro sulla finestra, inserire l’oblò – una guarnizione circolare inclusa nella dotazione – e quindi il tubo. Potrebbe quindi essere necessario l’intervento di un esperto. Una soluzione senza tubo e più economica è rappresentata dai raffrescatori evaporativi.

 

Extra

Ci sono altre caratteristiche che non dovrebbero mai mancare in un buon condizionatore portatile perché sia completo e versatile, per esempio la presenza di un filtro che purifica l’aria trattenendo le minuscole particelle e rendendo l’ambiente complessivamente più salubre. Apprezzatissimo è anche il timer che consente di tornare a casa o in ufficio e di trovare la sala già fresca, e di addormentarsi lasciandolo acceso perché si spegne da solo. I migliori modelli hanno anche una funzione specifica per assicurare il massimo comfort durante le ore notturne.

 

 

Alcuni consigli utili su questi apparecchi e sul modo corretto di installarli, al fine di ottenere il massimo della resa riducendo al minimo i consumi e gli eventuali svantaggi

 

Il vantaggio principale offerto dal climatizzatore portatile è dato dalla sua mobilità, ovviamente, ma questo non implica affatto che la sua libertà di movimento sia totale e che possa essere posizionato ovunque si desideri, come se fosse un normale ventilatore o una stufa elettrica. Al pari degli impianti di climatizzazione fissi, infatti, anche il climatizzatore portatile è soggetto ad alcune limitazioni di ordine logistico, dovute alle caratteristiche tecniche specifiche di questo tipo di apparecchi. Cerchiamo quindi di esaminare più nel dettaglio i climatizzatori portatili e il loro funzionamento, per capire come poterli posizionare in maniera giusta e nel migliore dei modi possibili.

Il condizionatore, o climatizzatore che dir si voglia, è un sistema di ventilazione forzata che ha lo scopo principale di raffreddare l’aria facendola passare attraverso un sistema di piccoli condotti contenenti del gas refrigerante; alcuni tipi di condizionatore sono dotati anche di pompa di calore, quindi sono in grado sia di raffreddare l’aria sia di riscaldarla, e sono in grado di sostituire di fatto gli impianti di riscaldamento tradizionali alimentati a legna o a combustibili fossili.

Se gli impianti di climatizzazione fissi richiedono l’installazione di una unità esterna e di uno split interno per ogni stanza della casa però, con una spesa complessiva abbastanza consistente, i climatizzatori portatili si propongono come soluzione decisamente più economica dal momento che motore e split sono integrati in un singolo dispositivo, il quale può essere spostato da una stanza all’altra a seconda delle proprie necessità.

 

Necessità di comunicazione con l’esterno

Il funzionamento stesso del climatizzatore, però, richiede particolari requisiti, come la messa in comunicazione con l’ambiente esterno. Negli impianti fissi, il motore dell’apparecchio viene collocato direttamente all’esterno dell’abitazione, dal momento che deve scaricare l’aria calda, sia quella presente all’interno della casa sia quella generata dal suo stesso funzionamento, e deve quindi aspirare l’aria esterna e convogliarla in casa per compensare quella tolta, dopo averla raffreddata. Il motore viene poi collegato allo split installato internamente, tramite un piccolo tubo nel quale viene convogliata l’aria raffreddata.

 

 

Se l’abitazione è nuova, molto probabilmente avrà già la predisposizione al montaggio dell’impianto di climatizzazione, direttamente integrata nella struttura architettonica; ma negli immobili di vecchia data questa predisposizione manca, quindi bisogna ovviare con dei piccoli interventi di ristrutturazione atti a consentire il montaggio.

Molti pensano di poter risolvere questa problematica con l’utilizzo di un climatizzatore portatile quindi, tralasciando che il principio su cui si basa il suo funzionamento è lo stesso dei climatizzatori fissi. A questo punto potrete obiettare: ma che vantaggio offre il climatizzatore portatile se è comunque soggetto a problematiche per il posizionamento?

La domanda a questa risposta è semplice, il vantaggio è innanzitutto economico, visto che con un singolo apparecchio potrete coprire tranquillamente tutta l’area domestica, spostandolo da una stanza all’altra a seconda delle necessità del momento.

Il suo posizionamento all’interno delle diverse stanze, però, è soggetto alla necessità di assicurare all’apparecchio la comunicazione con l’esterno, senza che questa vada però a compromettere la tenuta climatica dell’ambiente interno. Ecco perché la maggior parte dei climatizzatori portatili è dotata di un tubo flessibile, attraverso il quale avviene lo scarico dell’aria calda, ed è questo tubo che bisogna collocare in un punto dove può dare direttamente sull’esterno.

 

Con tubo o senza tubo

Quando apparvero sul mercato i primi modelli di climatizzatore portatile, circa una trentina di anni fa, gli acquirenti erano soliti posizionare l’apparecchio nei pressi di una porta-finestra, lasciandola quindi aperta dello stretto necessario a far passare il tubo, il cui diametro può variare a seconda del climatizzatore ma generalmente non supera quasi mai i 18 centimetri circa.

Questo metodo è semplice e non richiede modifiche strutturali all’abitazione, ma è terribilmente controproducente dal punto di vista dei consumi. Lasciando la finestra aperta infatti, anche se di poco, si compromette la tenuta climatica dell’abitazione e quindi l’apparecchio è costretto a lavorare più del dovuto per mantenere la temperatura, incrementando così il consumo di elettricità.

L’alternativa più efficiente in tal senso rimane quindi quella di praticare un’apertura, preferibilmente nella parete, in modo da poterci far passare il tubo di scarico e da poterla chiudere quando il climatizzatore viene spostato in un’altra stanza.

Il diametro del foro potrà variare in base al tipo di climatizzatore portatile scelto; alcuni modelli infatti sono definiti “senza tubo”, anche se questa attribuzione può essere fuorviante dal momento che il tubo c’è, ma è soltanto più piccolo e disegnato in modo da consentire il posizionamento a parete del climatizzatore, in modo da fargli occupare il minimo spazio possibile. Nei climatizzatori senza tubo sono di fatto presenti due tubi distinti, uno per lo scarico e uno per l’aspirazione dell’aria, ma il loro diametro è ridotto e quindi le modifiche strutturali da eseguire sono minime.

 

 

Le guarnizioni isolanti

Nel caso in cui si voglia evitare di aprire buchi nelle pareti, a prescindere dalle motivazioni del caso, bisogna tornare quindi al metodo della finestra aperta. Proprio per venire incontro alle persone che hanno questo tipo di problematica, alcune ditte hanno pensato bene di realizzare dei teli in plastica morbida che fungono da guarnizione isolante.

Questi teli vanno applicati alla finestra con del nastro biadesivo, in modo da non compromettere la tenuta climatica dell’infisso, pur permettendo di tenerlo aperto quanto basta per far passare il tubo.

In sintesi, quindi, il climatizzatore portatile (Ecco i migliori modelli) offre si la comodità di essere mobile e l’agio di poter essere spostato a piacimento, ma questo non significa che possa essere posizionato proprio ovunque. La sua collocazione dovrà avvenire sempre nei pressi di una finestra, una porta-finestra oppure dei punti dove sono state praticate le aperture nelle pareti, a seconda del metodo scelto dall’acquirente.

Ulteriori aspetti che possono influire sul posizionamento dell’apparecchio sono la distanza dalle prese di corrente, dato che il climatizzatore è alimentato tramite cavo elettrico, e la tipologia di sistema usato per lo smaltimento della condensa che si forma intorno ai condotti del gas refrigerante quando l’apparecchio è in funzione.

Alcuni modelli, soprattutto i più recenti, integrano un sistema per la dispersione automatica della condensa tramite evaporazione, e quindi non pongono particolari problemi. Altri, invece, sono dotati di piccoli serbatoi di raccolta che vanno periodicamente svuotati, quindi bisogna posizionarli in modo da lasciare lo spazio necessario per accedervi facilmente.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Climatizzatore portatile senza tubo

 

1. G3Ferrari G50023 Raffrescatore d’Aria, 65 W

 

Quando si parla di climatizzatore portatile senza tubo come in questo caso si fa in realtà riferimento a un raffrescatore evaporativo, cioè all’unico apparecchio che, insieme al ventilatore, può dare un po’ di refrigerio in estate senza effettivamente alcun tubo di scarico da sistemare.

Questi prodotti funzionano raffreddando l’aria in entrata che passa attraverso un pannello impregnato di acqua fredda. In questo modo, l’aria in uscita è più fresca, anche se le prestazioni offerte non possono essere paragonate a quelle dei veri e propri climatizzatori. Rispetto a questi, il vantaggio è il costo decisamente inferiore.

Il G3 Ferrari Frio spicca per il design colorato che è stato molto apprezzato. Ci sono tre velocità tra cui scegliere quella desiderata. Non manca il filtro per purificare l’aria e per rendere l’ambiente non solo più fresco ma complessivamente più salubre. Le alette oscillanti e direzionabili permettono di dirigere il flusso d’aria nel punto desiderato.

Vediamo adesso le principali caratteristiche del nuovo raffrescatore G3 Ferrari, con l’indicazione su dove acquistare questo prodotto a un ottimo prezzo.

 

Pro

Prezzi bassi: Si tratta di un modello che può essere acquistato a un prezzo decisamente competitivo, l’ideale per chi ha un budget ristretto.

Filtro: Come tutti i migliori modelli, anche qui è presente un filtro che purifica l’aria e che rende l’ambiente complessivamente più vivibile.

Design: Rispetto agli altri modelli simili, colpisce il design piacevole e i colori che lo rendono meno banale.

 

Contro

Ruote e telecomando: Rispetto ad altri modelli simili, in questo caso dobbiamo registrare l’assenza delle ruote alla base e del telecomando.

Acquista su Amazon.it (€90.9)

 

 

 

2. Argo Polifemo Raffrescatore Evaporativo con Display LED, 110 Watt

 

Il climatizzatore portatile senza tubo Argoclima Polifemo è tra i più venduti online. Anche in questo caso, però, dobbiamo più correttamente parlare di raffrescatore evaporativo perché il principio di funzionamento non è quello di un vero e proprio climatizzatore ma si basa sul raffrescamento dell’aria calda in entrata che passa attraverso l’acqua fredda.

Anche in questo caso il prezzo è inferiore rispetto ai classici climatizzatori portatili e anche qui abbiamo tre modalità di ventilazione, tra cui quella specifica per la notte. Tra le caratteristiche più rilevanti da sottolineare, ricordiamo la presenza del filtro purificante e di alcune funzioni che rendono questo modello particolarmente completo come lo spegnimento ritardato fino a 7,5 ore e la regolazione dell’umidità. La griglia protettiva si rimuove per poter pulire meglio l’apparecchio.

Buona anche la capacità del serbatoio che è di 5,5 litri, contro i 2,5 litri del G3 Ferrari Frio visto in alto. Rispetto a questo, pur essendo il prezzo molto simile, qui abbiamo in più il telecomando in dotazione per controllare il raffreddatore senza alzarsi dalla poltrona e le quattro rotelle alla base che consentono di spostarlo più agevolmente.

Ecco una breve scheda di uno dei migliori climatizzatori senza tubo del 2020, nonché di uno tra i più venduti sul mercato.

 

Pro

Funzioni: Questo Argoclima Polifemo include lo spegnimento ritardato fino a 7,5 ore, la regolazione dell’umidità e integra un doppio sistema di filtrazione per trattenere le particelle di polvere e rendere l’ambiente più salubre.

Praticità: Si tratta di un modello facile da usare e pratico da gestire perché ha le rotelle per poterlo spostare con agilità e la griglia removibile per una più agevole pulizia.

Qualità/prezzo: In generale si tratta di un raffrescatore (quindi non di un vero climatizzatore) con un ottimo rapporto qualità/prezzo. Ha il telecomando, tre modalità di funzionamento e un serbatoio capiente da 5,5 litri.

 

Contro

Rumoroso: Qualche consumatore lo ritiene eccessivamente rumoroso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Climatizzatore portatile silenzioso

 

3. Electrolux EXP34U338CW ChillFlex Pro 14 A Climatizzatore Portatile

 

Il nuovo modello di climatizzatore portatile proposto da Electrolux, ovvero il Chillflex Pro 14, migliora sotto tutti i punti di vista le prestazioni rispetto ai precedenti. Il consumo è di 1.500 watt che si concretizza, però, in un valore BTU/h maggiorato pari a 13.808, fattore che consente un raffrescamento di ambienti più grandi di 35 metri quadri. Per il funzionamento ritorna invece il gas ecologico R290, divenuto ormai lo standard per la climatizzazione poiché garantisce emissioni meno dannose per l’ambiente rispetto al gas R410a.

La rumorosità è ancora uno dei punti deboli dei modelli Electrolux e anche Chillflex Pro 14 soffre di un’emissione di decibel più alta della norma, tuttavia è possibile arginare il problema con la modalità Silent, che ne aumenta la silenziosità del 37% con emissione massima di 45 decibel.

Per aumentare l’efficienza, inoltre, Electrolux ha puntato sull’auto diagnosi e il controllo del filtro automatico. Non dovrete dunque preoccuparvi di una manutenzione regolare dal momento che in caso di problemi sarà il dispositivo stesso ad avvertirvi.

 

Pro

Ecologico: Se avete a cuore il pianeta e la “green wave” degli ultimi tempi vi ha investito in pieno, sarete felici di sapere che Electrolux sfrutta il gas naturale R290, rivelandosi attenta al controllo delle emissioni dannose per l’ambiente.

Telecomando: Oltre al display presente sul dispositivo, avrete anche un comodo telecomando incluso nella confezione che vi permetterà di controllare tutte le funzioni da remoto, tenendo sempre sott’occhio anche la temperatura impostata.

Autodiagnosi: Il climatizzatore si controlla da solo ciclicamente, valutando lo stato di efficienza dei filtri per informarvi nel momento in cui dovesse presentarsi un problema. 

 

Contro

Decibel: I prodotti Electrolux faticano a offrire prestazioni silenziose, fattore da prendere in considerazione prima dell’acquisto.

Acquista su Amazon.it (€499)

 

 

 

4.  Olimpia Splendid 1921 01921 Dolceclima Compact 10 P Climatizzatore Portatile 

Tra i modelli della famiglia Dolceclima di Olimpia Splendid quello in questione è il più potente, grazie a una capacità refrigerante di 10.000 BTU più che sufficiente per rinfrescare una stanza dai 25 ai 30 metri quadrati. Il rovescio della medaglia di queste convincenti performance di raffreddamento è rappresentato da una certa rumorosità che, a seconda del vostro grado di tolleranza sonora, vi permetterà o meno un utilizzo notturno. Considerate che questo modello è sì portatile ma non è il massimo della comodità nel caso vogliate spostarlo da una stanza all’altra, perché comunque è piuttosto pesante.

La collocazione all’interno della stanza è agevolata dalla buona lunghezza del tubo di fuoriuscita dell’aria ma tenete presente che deve comunque raggiungere una finestra. Il tubo tende a scaldarsi durante l’uso del condizionatore ma questo è un tratto comune per questa tipologia di apparecchi. 

Comoda la gestione delle varie funzionalità (tra cui il timer) tramite il telecomando o lo schermo touchscreen, apprezzabile in ottica ecologica la scelta del gas refrigerante naturale R290 e adeguato il prezzo di vendita, tenendo anche conto della classe energetica A del condizionatore Olimpia Splendid.

 

Pro

Potenza: Grazie alla capacità refrigerante di 10.000 BTU è in grado di agire in modo soddisfacente in ambienti anche di dimensioni attorno ai 30 metri quadrati.

Interazione: La gestione del dispositivo è possibile sia tramite il telecomando sia sfruttando il comodo schermo touchscreen. 

Qualità/prezzo: Tenendo conto della robustezza complessiva della struttura e della capacità refrigerante, il costo da sostenere appare in linea.

 

Contro

Pesante: Certo sulla carta è un modello portatile però non è tra i più leggeri e meno ingombranti presenti sul mercato, dunque spostarlo da un ambiente all’altro non sarà una passeggiata.

Acquista su Amazon.it (€197)

 

 

 

5. De’Longhi Pac EX120 Silent Climatizzatore Portatile Pinguino

 

De’Longhi è un brand estremamente popolare e gli elettrodomestici da loro prodotti sono spesso di qualità. Ciò è maggiormente vero quando parliamo di Pac EX120, un vero e proprio gioiello della tecnica, con caratteristiche e funzionalità che lo rendono uno dei climatizzatori portatili più interessanti sul mercato. 

Con 12.000 BTU/h è in grado di raffrescare stanze che vanno da un minimo di 24 a circa 40 metri quadri, riducendo contestualmente il rumore emesso, qualora desideriate, tramite la funzione Silent. Se la sola climatizzazione vi sta stretta non avete di che temere, con la funzioni ventilazione e deumidificazione potrete modificare la destinazione d’uso affrontando la calura estiva nel migliore dei modi. 

Anche per quanto riguarda il consumo energetico, rientrando nella classe A si possono dormire sonni tranquilli senza il timore di bollette astronomiche. Insomma, l’unico vero difetto del prodotto, se vogliamo definirlo tale, è il prezzo. Risulta infatti non accessibile a tutti e pertanto si tratta di una spesa da ponderare attentamente.

 

Pro

Classe energetica: Rientrando nella categoria A, il dispositivo De’Longhi è in grado di ottimizzare i consumi, permettendo quindi l’uso intensivo senza temere la stangata in bolletta.

Funzioni: Oltre alla modalità climatizzazione potrete usare la ventilazione, per rinfrescarvi durante giornate non troppo calde e deumidificazione, per ripulire l’aria dall’umidità dannosa.

Silent: Il rumore non piace a nessuno, per questo De’Longhi ha cercato di ridurlo con la funzione Silent, che dimezza l’emissione di decibel per non disturbare durante gli usi notturni.

 

Contro

Prezzo: Il costo è il vero e proprio tallone d’Achille del dispositivo, superando in alcuni casi anche quello dei più blasonati condizionatori a parete. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Argo Glamour Climatizzatore Portatile Monoblocco

 

Quando arriva il caldo infernale, intollerabile sia di giorno sia di notte, cosa si può fare se non affidarsi a un climatizzatore? Se siete alla ricerca di un prodotto portatile che non vi svuoti il conto in banca, probabilmente Glamour di Argo potrebbe rivelarsi una buona soluzione budget. 

Tra le sue caratteristiche principali troviamo una capacità rinfrescante di 10.000 BTU/h, un consumo energetico intermedio dato dalla classe A e tre funzionalità, come la maggior parte dei dispositivi in vendita sul mercato, ovvero: climatizzazione, ventilazione, deumidificazione, per far fronte a tutte le vostre esigenze.

Non si tratterà dell’elettrodomestico più convincente dal punto di vista del design o della rumorosità, vero e proprio punto debole del prodotto, ma riesce a farsi perdonare questi dettagli grazie al costo ridotto. Incluso nella confezione è presente anche un telecomando per il controllo da remoto, perfetto per chi ama addormentarsi con un po’ di frescura ma non vuole alzarsi per spegnere il climatizzatore nel cuore della notte.

 

Pro

Prezzo: Il costo contenuto è l’elemento che ha maggiormente convinto gli acquirenti, rivelandosi come uno dei climatizzatori portatili più economici sul mercato.

Funzionalità: Pur essendo economico non lesina sulle funzioni e può essere usato non solo come climatizzatore ma anche come ventilatore e deumidificatore, per eliminare l’umidità dall’ambiente.

Telecomando: Per attivare e modificare le destinazioni d’uso direttamente da remoto, senza dover intervenire manualmente sul display dell’elettrodomestico.

 

Contro

Decibel: La rumorosità è l’unico neo che dovrete tollerare qualora decidiate di optare per Glamour. Non è infatti il climatizzatore più silenzioso che potete acquistare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Climatizzatore portatile da 12.000 BTU

 

7. Whirlpool PACW12CO, Climatizzatore Portatile, 12000 BTU

 

Questo climatizzatore portatile da 12.000 BTU è il più potente della nostra classifica, essendo capace di raffreddare ambienti fino a circa 40 m² considerando un’altezza di 2,7 metri.

Si tratta di un prodotto estremamente apprezzato dagli utenti per l’ottimo rapporto qualità/prezzo, visto che sul mercato esistono numerosi modelli a un costo superiore ma con prestazioni inferiori.

In classe di efficienza energetica A, ha le maniglie laterali e le ruote alla base per un comodo spostamento, mentre, per quanto riguarda le funzioni, questo climatizzatore è anche ventilatore e deumidificatore. Inoltre il potente filtro HEPA intrappola efficacemente le particelle e la polvere presente nell’aria contribuendo a rendere l’ambiente in cui si soggiorna più vivibile.

La pressione sonora è nella norma, si va da 50 a 65 dB. Il telecomando in dotazione può essere riposto nell’apposito vano laterale.

Ricapitoliamo adesso in breve le principali caratteristiche del climatizzatore Whirlpool.

 

Pro

Potenza: I 12.000 BTU di questo climatizzatore – il più potente tra quelli presenti in classifica – consentono di raffrescare ambienti fino a 40 m² circa considerando un’altezza di 2,7 metri.

Multifunzione: Naturalmente anche questo è un modello multifunzione che è anche ventilatore e deumidificatore. Il filtro HEPA trattiene efficacemente le impurità restituendo un’aria non solo più fresca ma anche più respirabile.

Qualità/prezzo: In generale si tratta di un modello con prestazioni elevate, apprezzato dagli utenti e venduto a un prezzo competitivo.

 

Contro

Non sono emerse criticità particolari riguardo a questo modello. Anche la rumorosità è nella norma: 65 dB.

Acquista su Amazon.it (€337)

 

 

 

Climatizzatore portatile da 10.000 BTU

 

8. Argoclima Softy Climatizzatore Portatile, 10000 Btu/h

 

Il climatizzatore portatile da 10.000 BTU Argoclima Softy è uno dei più venduti sul mercato online visto il prezzo accessibile. È disponibile anche la versione da 13.000 BTU (Softy Plus) con funzione di riscaldamento che quindi può essere usata tutto l’anno, non solo in estate.

Tra le caratteristiche del Softy ricordiamo la possibilità di utilizzarlo solo come ventilatore o deumidificatore e la presenza del filtro per purificare l’aria. Queste funzioni, così come l’oscillazione dell’aletta e il timer, possono essere controllate dal telecomando in dotazione, oltre che dal pannello con display LED.

Non manca la funzione Sleep specifica per la notte, l’avvio automatico senza perdere le impostazioni dopo un blackout e l’autodiagnosi con segnalazione di errore sul display.

Sono presenti le maniglie laterali e le ruote per poterlo spostare agevolmente. È in classe di efficienza energetica A e il livello massimo di rumorosità è di 63 dB.

Molto curato il design con linee morbide e con apprezzabile accostamento di colori: bianco lucido e argento.

Ecco un breve riepilogo del climatizzatore Argoclima Softy, disponibile anche nella versione da 13.000 BTU con funzione riscaldamento.

 

Pro

Qualità/prezzo: Tra i più venduti sul mercato online, questo modello spicca per l’ottimo rapporto qualità/prezzo.

Funzioni: Sono presenti tutte le principali funzioni come deumidificazione, ventilazione, filtro, timer, Sleep, autodiagnosi.

Design: Molto apprezzato il design con linee morbide e l’accostamento del bianco lucido con l’argento. In classe A di efficienza energetica, il climatizzatore si sposta facilmente.

 

Contro

Rumoroso: 63 dB di emissione sonora massima prodotta sono nella norma, eppure diversi utenti hanno ritenuto questo climatizzatore troppo rumoroso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Altri prodotti

 

9. De’Longhi PAC CN92 Climatizzatore Portatile Pinguino Silent

 

De’Longhi e la sua serie Pinguino sono ormai uno dei capisaldi italiani della climatizzazione. Il modello PAC CN92 non rientra sicuramente tra i più economici ma riesce a convincere sotto altri aspetti, primo tra tutti quello del risparmio energetico. Se avete paura che il climatizzatore consumi troppo, potrete dormire sonni tranquilli grazie alla classe di efficienza energetica di livello A+, tra le migliori sul mercato per gli elettrodomestici. 

Ottime anche le funzionalità aggiuntive, tra cui la possibilità di usarlo per la semplice ventilazione o per la deumidificazione, e ridurre così i livelli di umidità nell’aria, causa di frequenti malanni.

Una delle pecche che abbiamo riscontrato, invece, è la rumorosità. Non si tratta di un climatizzatore silenzioso nonostante De’Longhi abbia cercato di contenere l’emissione di decibel con la funzione “Silent”, che dovrebbe comunque limitare un po’ il problema, soprattutto se lo lasciate acceso durante le notti più afose.

 

Pro

Funzioni: Il climatizzatore può essere attivato anche solo come ventilatore o deumidificatore, due funzionalità aggiuntive che non disdegniamo e che anche la maggior parte dei consumatori ha particolarmente apprezzato.

Consumi: Con una classe energetica pari ad A+ non dovrete più preoccuparvi delle bollette dell’elettricità e potrete godervi un notevole risparmio mensile.

Ecologico: Il sistema di refrigerazione è possibile grazie al gas naturale, il propano R290, una delle soluzioni a impatto zero sulla fascia dell’ozono.

 

Contro

Decibel: La rumorosità è il difetto più evidente del Pinguino in questione. Se state cercando un dispositivo silenzioso e che sia solo lievemente udibile quando in funzione, dovreste guardare altrove.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

10. Trotec PAC 2010 E Climatizzatore Portatile a 7200 Btu

 

Questo climatizzatore proposto da Trotec si può facilmente spostare da una stanza all’altra grazie alle quattro ruote piroettanti e può essere utilizzato sia per immettere aria fredda sia per ventilare o deumidificare, in base alle esigenze. Si tratta di un vero e proprio apparecchio 3 in 1 ma, ovviamente, è la funzione di condizionatore d’aria sulla quale vogliamo mettere l’accento. La potenza di raffreddamento è di 7.200 BTU, il che rende il dispositivo adatto ad ambienti fino a un massimo di 65 metri quadrati, perciò ideale per tutte le camere o i salotti di appartamenti standard. 

Grazie alla funzione timer è possibile regolarne accensione e spegnimento, il che è molto utile soprattutto durante le ore notturne. Il tubo di scarico ha una lunghezza di un metro e mezzo, perciò potrete collocare il PAC 2010 E con una certa libertà di manovra. A questo elemento si aggiunge un serbatoio che viene sfruttato quando si attiva la funzione di deumidificazione. 

La capacità raffrescante è soddisfacente, certo non si possono avere grandi pretese in stanze ampie ma dopo una ventina di minuti la calura sarà notevolmente ridotta. Il prezzo da pagare è una certa rumorosità mentre il consumo non è tale da incidere in modo significativo sulla bolletta della luce. 

 

Pro 

Performance: Garantisce una buona capacità di raffreddamento dell’ambiente in cui viene collocato, avendo l’accortezza di non superare le dimensioni di circa 60 metri quadri.

Tripletta: Funziona sia come condizionatore sia come deumidificatore sia ancora come ventilatore. In base alle esigenze potrete optare per la modalità più adatta.

Timer: Rappresenta una bella comodità visto che permette di gestire accensione e spegnimento, così da tornare a casa e trovarla fresca o addormentarsi senza che il condizionatore emetta aria fredda per tutta la notte. 

 

Contro

Rumoroso: Non si tratta di niente di intollerabile però è innegabile che l’emissione dell’aria fredda sia accompagnata da un rumore di fondo che può dare fastidio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Questi prodotti sono tra quelli più consigliati, ma al momento non sono disponibili

 

Trotec PAC 4600 Split Climatizzatore Portatile a 14500 Btu

 

PAC 4600 di Trotec rientra sì nella categoria dei climatizzatori portatili, tuttavia potremmo definirlo tale solo per la presenza di ruote sotto l’unità principale. Il suo spostamento è infatti poco agevole dal momento che è dotato di un’unità esterna da installare su un balcone, per esempio, dal peso non indifferente di 14 kg. Difficilmente, dunque, cambierete posto al dispositivo dopo averlo posizionato.

Le funzionalità di cui dispone sono le classiche: ventilazione, deumidificazione e naturalmente climatizzazione. Buona la presenza di un telecomando a infrarossi con display che ne consente l’attivazione e il cambio modalità da remoto, mentre si è comodamente sul divano, per esempio. 

Tramite telecomando o pulsantiera sull’unità potrete impostare anche il timer, per stabilire lo spegnimento automatico con una programmazione che arriva fino a 24 ore. Meno convincente è il prezzo, decisamente elevato per questa tipologia di prodotti anche se non vi è nulla da eccepire sull’impeccabile efficienza.

 

Pro

Telecomando: Integra un piccolo display, per controllare sia la temperatura sia le modalità impostate senza doversi necessariamente recare nei pressi dell’unità. Una scelta sensata da parte della ditta produttrice.

Funzioni: Dato il costo non potevano mancare le altre modalità classiche, ovvero la ventilazione con tre velocità differenti e modalità Swing oltre alla deumidificazione.

Timer: Questa funzione può essere impostata fino a 24 ore, per tempi di accensione e spegnimento. Ideale se volete la casa climatizzata quando tornate da lavoro, per esempio.

 

Contro

Prezzo: Il costo è impegnativo e come climatizzatore portatile, dunque, dovrebbe essere preso in considerazione solo dai consumatori che vogliono un elettrodomestico efficiente sotto tutti i punti di vista.

 

 

Olimpia Splendid 01699 Dolceclima Silent 11 A+ Climatizzatore Portatile

 

Un altro climatizzatore portatile silenzioso che abbiamo voluto includere nella nostra classifica è questo Olimpia Splendid Dolceclima Silent 11. Anche qui i valori che dobbiamo prendere in considerazione per quanto riguarda la rumorosità sono due: quella massima che è di 61 dB e quella minima che arriva a 38 dB in sola ventilazione. In questo caso i dati sono misurati a 2 metri di distanza.

Disponibile nelle versioni da 10.000, 11.000 e 12.000 BTU/h, vanta un invidiabile rapporto qualità/prezzo che ne fa uno dei modelli più richiesti sul mercato.

Altro punto di forza è la classe A+ di efficienza energetica che assicura un significativo risparmio in bolletta, l’ideale per chi pensa di tenerlo acceso molte ore al giorno.

La particolarità di questo modello sta nella cosiddetta Blue Air Technology che consente di diffondere il fresco in maniera più uniforme e rapida semplicemente premendo un tasto. Con la funzione Turbo si ottiene poi la massima velocità di ventilazione. La funzione Sleep è specifica per la notte.

Anche questo modello può essere usato solo come ventilatore (ci sono tre velocità tra cui scegliere) o deumidificatore. C’è il filtro, il timer per lo spegnimento posticipato e il telecomando.

Di seguito una breve panoramica dei principali vantaggi e svantaggi di un modello molto gettonato sul mercato: Olimpia Splendid Dolceclima Silent 11.

 

Pro

Blue Air Technology: Grazie a questo sistema, il fresco viene diffuso nell’ambiente in maniera più rapida e uniforme.

Altre funzioni: Filtro, deumidificazione, ventilazione, diverse velocità, timer, funzione Sleep per la notte, telecomando. Pare proprio non mancare niente qui.

A+: La classe di efficienza energetica del climatizzatore è A+ e quindi il risparmio in bolletta è garantito.

 

Contro

Notte: La funzione Sleep non ha certamente soddisfatto tutti gli utenti che si aspettavano una silenziosità maggiore.

 

 

De’Longhi Pac N87 Climatizzatore Portatile Pinguino, 940 W

 

Molti cercano un climatizzatore portatile silenzioso da usare soprattutto la notte o durante il giorno mentre si lavora o si studia senza essere disturbati. Qui bisogna stare molto attenti perché tanti produttori furbescamente pubblicano i decibel prodotti ma con riferimento alla potenza minima della sola ventilazione, inducendo in questo modo il consumatore in errore.

Nel caso di questo De’Longhi dobbiamo quindi considerare due livelli, quello massimo che è di 63 dB e quello minimo che è di 48 dB, emissioni misurate a 1 metro di fronte e a 1 metro di altezza. Si tratta di valori che hanno complessivamente soddisfatto gli utenti, i cui pareri sono per lo più favorevoli.

Questo modello è disponibile in due versioni, da 8.200 e 9.800 BTU/h: nel caso di quest’ultimo, la cubatura che riesce a rinfrescare efficacemente è di 85 m³, cioè circa 30 m², considerando l’altezza del soffitto di 2,7 m.

Naturalmente si tratta di un climatizzatore multifunzione perché funge anche da purificatore d’aria grazie al filtro integrato; poi può essere usato come semplice ventilatore selezionando una delle tre velocità disponibili e infine è anche un deumidificatore.

Non manca lo spegnimento ritardato fino a 12 ore e il pratico telecomando per controllare comodamente le varie funzioni. La classe di efficienza energetica è la A.

Ecco in breve i principali pro e contro di questo De’Longhi che ha una pressione sonora variabile da 48 a 63 dB ed è in classe energetica A.

 

Pro

Funzioni: Sono diverse le funzioni presenti in questo climatizzatore che può essere usato solo come ventilatore, solo come deumidificatore e integra anche il filtro per rendere l’ambiente più salubre.

Timer e telecomando: Non può mancare lo spegnimento ritardato che in questo caso arriva fino a 12 ore. È presente anche il pratico telecomando.

85 m³: Come da specifiche, questo climatizzatore (cioè il modello da 9.800 BTU/h) è adatto per ambienti di 85 m³, cioè circa 30 m² considerando l’altezza del soffitto pari a 2,7 m.

 

Contro

Prezzo: Esistono modelli simili più cari sul mercato ma anche decisamente più economici.

 

 

 

oneConcept CTR-1

 

Uno dei vantaggi principali del oneConcept è che si tratta di un condizionatore portatile senza tubo e, quindi, non occorrerà praticare fori nella finestra o nel muro. Appena tolto dalla scatola, è già pronto all’uso.

Il suo funzionamento, in realtà, assomiglia più a quello di un ventilatore che a un condizionatore classico perché il freddo viene generato grazie all’evaporazione dell’acqua o del ghiaccio che bisogna inserire nel serbatoio sottostante.

Le prestazioni, in termini di efficacia, non possono essere paragonate ai modelli tradizionali più potenti si tratta, comunque, di un modello completo e funzionale. Oltre al condizionamento e alla ventilazione, ha anche la funzione di umidificazione e purificazione dell’aria, grazie ai filtri integrati che rendono l’ambiente complessivamente più vivibile.

Leggero, compatto, occupa poco spazio e si trasporta molto facilmente. Rispetto agli altri modelli, assicura inoltre un notevole risparmio energetico perché la potenza assorbita è pari a soli 65 watt.

Se sei alla ricerca di una soluzione economica, questo modello potrebbe fare al caso tuo. Di seguito troverai una lista che raggruppa le sue caratteristiche principali, insieme con un link per acquistarlo a prezzi bassi.

 

Pro

Versatile: Un condizionatore che svolge anche la funzione di ventilatore, umidificatore e purificatore dell’aria.

Efficiente: Nonostante la sua buona potenza, i consumi sono molto bassi, quindi il risparmio energetico è assicurato.

Compatto: Le dimensioni lo rendono ideale per il trasporto. Un apparecchio compatto e leggero adatto a rinfrenscare e purificare l’aria nelle stanze.

 

Contro

Istruzioni: Il manuale è solo in Inglese e in Tedesco, tuttavia le figure illustrative aiuteranno non poco.

 

 

Klarstein Pure Blizzard 3 2G

 

Pur non essendo tra i più venduti online, il Pure Blizzard di Klarstein rappresenta una valida soluzione per chi si chiede quale condizionatore portatile comprare. Il motivo è l’ottimo rapporto tra il costo non proibitivo e le buone prestazioni.

Uno dei vantaggi di questo modello è la classe A di efficienza energetica che assicura un discreto risparmio in bolletta. Come tutti i migliori prodotti, anche il Pure Blizzard dispone della funzione deumidificazione e ventilazione, oltre al condizionamento. È possibile selezionare due velocità di funzionamento per distribuire più efficacemente l’aria nell’ambiente o ridurre la rumorosità.

Una spia a LED molto utile segnala quando bisogna svuotare il serbatoio che viene riempito con l’umidità raccolta.

Il timer permette di impostare accensione e spegnimento automatico per trovare l’ambiente già fresco al proprio ritorno. I 7.000 BTU di potenza potrebbero, però non essere sufficienti per spazi molto grandi.

Facile da gestire grazie al pannello frontale, viene fornito con un pratico telecomando per un controllo da remoto.

Pure Blizzard 3 ha ricevuto la maggior parte dei pareri positivi da parte degli utenti. Ecco quali sono i vantaggi che offre, insieme a un piccolo difetto che è stato riscontrato.

 

Pro

Efficienza energetica: Il prodotto è certificato con una classe energetica A, per cui i consumi sono bassi anche nel caso di uso frequente.

Efficienza energetica: Il prodotto è certificato con una Versatile:Funziona anche come ventilatore e deumidificatore. Inoltre, è possibile selezionare due velocità diverse o ridurre il livello di rumorosità.lasse energetica A, per cui i consumi sono bassi anche nel caso di uso frequente.

Facile da usare: Dotato di timer per la partenza automatica che si programma dal pannello frontale o tramite il telecomando in dotazione. Mentre è in funzione una spia LED segnala quando è il momento di svuotare il serbatoio.

 

Contro

Rumorosità: Sembrerebbe che la pecca maggiore dell’elettrodomestico consista nella sua rumorosità. Non consigliamo quindi di utilizzarlo mentre si dorme.

 

 

De’Longhi Pinguino PAC WE128 Eco Silent Climatizzatore Portatile

 

Anche se non possiamo considerarlo il miglior condizionatore portatile del 2020, il Pinguino De’Longhi Eco Silent rientra nei nostri consigli d’acquisto perché, grazie ai 12.500 BTU di potenza, potrebbe essere ideale per chi deve raffreddare un ambiente spazioso. Difficile trovare sul mercato una potenza del genere.

È un modello tecnologicamente avanzato perché può contare sul doppio sistema di condizionamento aria/acqua: il vantaggio è che il Pinguino continuerà a raffreddare anche quando l’acqua del serbatoio termina poiché si attiverà automaticamente il funzionamento ad aria.

La gamma Silent De’Longhi è stata progettata per garantire la massima silenziosità possibile, anche se alcuni consumatori ritengono questo modello più rumoroso delle aspettative.

Tra i vantaggi dobbiamo annoverare la classe di efficienza energetica A+ che assicura un significativo risparmio sui consumi. Il prezzo iniziale molto elevato, invece, potrebbe rappresentare per molti un ostacolo insormontabile.

Da sempre sinonimo di grande qualità, De’Longhi ha realizzato un nuovo modello che è stato molto apprezzato dagli utenti. Rivediamo brevemente quali sono le sue caratteristiche principali.

 

Pro

Prestazioni: L’apparecchio si distingue per la sua tecnologia avanzata, che gli permette di funzionare anche quando termina l’acqua nel serbatoio, grazie al sistema di condizionamento ad aria di cui è provvisto.

Facile da usare: Grazie alla presenza del display LCD retroilluminato è possibile selezionare le funzioni in modo semplice e rapido.

Efficienza energetica: Una classe energetica A+ che garantisce un grande risparmio in bolletta.

 

Contro

Prezzo: Non c’è da sorprendersi se questo condizionatore non sia il più economico in commercio. Soprattutto considerando la tecnologia di cui è dotato.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments