Come eliminare le formiche in casa

Ultimo aggiornamento: 13.05.21

 

Vediamo insieme quali sono i metodi più diffusi per liberarsi dalle infestazioni di formiche in casa, a partire dai rimedi naturali fino ai prodotti chimici specifici.

 

A meno che non siate degli appassionati di entomologia e possediate un terrario che non esitate a mostrare con orgoglio a tutti coloro che vi fanno visita, la presenza di insetti in casa potrebbe rappresentare un problema più o meno grosso a seconda dei casi.

La prima cosa che viene alla mente, quando si parla di insetti, sono soprattutto le mosche e le zanzare, che specialmente durante la stagione calda diventano un vero tormento oltre che un potenziale rischio per la salute. Meno di frequente invece, e a seconda del contesto in cui è situata l’abitazione, potrebbe capitare che questa sia presa letteralmente d’assalto dalle formiche. Prima di ingegnarsi per capire come debellare le formiche però, cerchiamo di imparare qualcosa di più su questi insetti.

 

Le specie utili e quelle dannose

A differenza delle pesti volanti a cui abbiamo accennato prima infatti, che sono perlopiù nocive per l’uomo, le formiche sono insetti estremamente utili, quindi entro i limiti del possibile si pone la problematica di allontanarle senza essere costretti a sterminarle.

Alcune specie però, se arrivano a stabilirsi nell’ambiente domestico, possono creare una seria minaccia per l’immobile; tra queste spiccano soprattutto le formiche rosse, che si insediano in colonie estremamente numerose, e le formiche giganti, che invece hanno la tendenza a nidificare nel legno di cui, essendo xilofaghe, sono naturalmente ghiotte.

Se queste specie arrivano a fare il nido in elementi sensibili dell’immobile, come per esempio le pareti oppure le travi e altri elementi in legno, possono creare seri danni in proporzione alle dimensioni della loro colonia; se quest’ultima è particolarmente estesa, poi, allora nemmeno il tentativo di scacciare la formica regina potrebbe non bastare a risolvere il problema.

Come allontanare le formiche

Le piccole formiche nere che occasionalmente vengono sorprese a vagare per la cucina in cerca di briciole o granellini di zucchero sono del tutto inoffensive e non pongono alcun problema, né alla casa né alle persone che la occupano. In questo caso è possibile allontanarle in modo pacifico, usando delle sostanze che su questi insetti hanno l’effetto di repellenti naturali.

 

Rimedi naturali a base di sostanze repellenti

La maggior parte delle sostanze che risultano sgradite alle formiche si possono reperire con estrema facilità in casa, a partire dal sale e dall’aceto fino alle spezie, come il pepe, il peperoncino e la cannella.

È ovvio che difficilmente troverete formiche in casa se abitate ai piani alti di un condominio in pieno centro, ma questo non esclude del tutto la possibilità; quindi se vi capita di avvistare formiche in cucina, o in altre stanze dell’appartamento, cercate innanzitutto di individuare quali sono i percorsi di accesso che seguono abitualmente.

Una volta fatto spargete un po’ di sale, un po’ di pepe oppure del peperoncino tritato sul loro percorso; questo dovrebbe bastare ad allontanarle senza causare problemi, né a loro né agli occupanti della casa. In presenza di bambini piccoli o animali domestici, al posto del sale e delle spezie piccanti si possono tranquillamente usare la menta, la lavanda, il limone, la citronella o i chiodi di garofano, anche sotto forma di oli essenziali.

Se invece vi state chiedendo come uccidere le formiche senza usare insetticidi e a prescindere dal fatto che possano essere pericolose o meno, allora sappiate che la farina di mais, il lievito di birra in polvere e le bucce degli agrumi triturate finemente, risultano letali se vengono ingerite dalle formiche.

Le trappole per formiche

Un altro metodo funzionale, ma sempre letale per le formiche, è quello di adoperare trappole. A differenza delle trappole per zanzare però, che non si possono improvvisare in casa, per quelle delle formiche è possibile risparmiare e usare un qualsiasi contenitore cosparso al suo interno con un po’ di miele, che le attirerà facendole rimanere invischiare.

Si possono preparare anche miscele più complesse, in grado di attirare le formiche grazie al loro odore per poi intrappolarle su uno strato vischioso oppure ucciderle; se lo scopo è questo, però, è preferibile optare per le apposite trappole prodotte dalle ditte specializzate nel settore.

 

Come eliminare le formiche con gli insetticidi

L’uso degli insetticidi rappresenta la soluzione più efficiente, ma comunque non mette al riparo dall’eventuale ripresentarsi del problema dopo un certo periodo di tempo. L’ulteriore problematica collegata all’uso di questi prodotti, inoltre, è il fatto che le sostanze che contengono sono dannose anche per l’uomo, in particolar modo per i bambini e gli animali domestici, quindi vanno adoperate con estrema cautela e solo in assenza di altre alternative possibili.

Gli insetticidi specifici contro le formiche sono disponibili in varie forme: polvere, gel, schiuma o liquidi da vaporizzare; ognuno ha le sue modalità di utilizzo e le relative precauzioni da adottare, quindi è importante attenersi scrupolosamente alle istruzioni riportate sulla confezione, evitare di pasticciare oppure, peggio ancora, provare strane “alchimie” miscelando diversi tipi di sostanze insetticide per ampliarne spettro e potenza.

Come eliminare le formiche nei muri

Per concludere vogliamo citare un caso raro ma non improbabile, soprattutto per coloro che vivono in immobili situati in aperta campagna oppure in zone remote, come l’alta montagna, e cioè le infestazioni di formiche all’interno delle pareti dell’abitazione.

Ovviamente non ci riferiamo a quelle che camminano occasionalmente sulla superficie della parete, ma di quelle che hanno creato la loro colonia scavando all’interno della muratura; nel caso in cui si dovesse presentare questo tipo di problema è opportuno ricorrere subito all’intervento di una ditta specializzata in disinfestazione, e poi chiamare un tecnico affinché controlli che l’integrità strutturale delle pareti non sia stata compromessa.

Se la colonia è particolarmente numerosa ed estesa, infatti, i danni potrebbero essere tali da mettere a serio la tenuta delle pareti, soprattutto se queste sono elementi portanti; lo stesso discorso vale per le formiche del legno, che tendono ad attaccare e indebolire infissi, parquet, travi e altre strutture di sostegno.

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments