Fantini Cosmi Intellitherm C31 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 27.07.21

 

Principale vantaggio

Il pregio principale dell’Intellitherm C31 è quello di costare poco; se poi al prezzo accessibile aggiungiamo anche l’affidabilità e la qualità tipiche dello storico marchio italiano Fantini Cosmi, si può facilmente intuire come mai sia uno dei termostati più richiesti sul mercato.

 

Principale svantaggio

Trattandosi di un modello economico dalle funzionalità di base, non è dotato di modulo Wi-Fi quindi non può essere gestito in remoto; regolazione e programmazione, giornaliera o settimanale, possono essere fatte soltanto in loco.

 

Verdetto 9.4/10

Nonostante le limitazioni dovute alla mancanza di caratteristiche smart, il C31 rimane uno dei termostati più richiesti, grazie all’affidabilità e al prezzo a dir poco irrisorio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Termostato elettronico dal prezzo accessibile

La ditta, fondata nel 1931 dalla famiglia Fantini, è uno dei brand italiani più famosi, anche sui mercati esteri, visto che è presente in oltre 70 paesi in tutto il mondo. I dispositivi di controllo e termoregolazione prodotti dalla Fantini Cosmi vengono impiegati sia in ambito residenziale e civile sia industriale, si caratterizzano soprattutto per la semplicità e la funzionalità, per il design sobrio ma esteticamente gradevole e sono estremamente apprezzati per la loro affidabilità.

L’Intellitherm C31 rappresenta l’esempio perfetto di quanto abbiamo appena detto; si tratta infatti di un termostato elettronico dal design semplice e lineare, basico nelle funzioni ma con il pregio di essere disponibile a un costo facilmente accessibile per tutte le tasche. La sua installazione è oltremodo semplice, visto che prevede il collegamento di due fili soltanto, ed è predisposto per il montaggio a muro sia mediante lo zoccolo specifico, fornito in dotazione, sia nelle scatole a incasso 503.

L’ingombro del dispositivo è di soli 120 x 65 millimetri, e sporge dalla parete per appena 29 millimetri; sul display LCD si possono visualizzare chiaramente la temperatura, l’ora, il giorno del ciclo di programmazione e gli altri indicatori relativi alle specifiche funzioni possedute dal dispositivo.

Nella parte inferiore invece, coperti da uno sportellino ribaltabile, si trovano il cursore per la regolazione della temperatura, del giorno e degli orari di intervento giornalieri, un cursore che permette di copiare la programmazione del giorno per trasferirla a quello successivo, senza doverla ripetere da capo, un cursore per impostare l’ora in corso e il valore di temperatura, in gradi Celsius o Fahrenheit, e un cursore a scorrimento laterale per selezionare la modalità di funzionamento.

Facile da usare

Una volta installato e collegato alla caldaia, il Fantini Cosmi C31 è già predisposto per funzionare in modalità automatica mediante un programma settimanale già preimpostato in fabbrica con orari e temperature standard, in modo da facilitare ulteriormente l’utilizzo. I parametri di questa programmazione possono essere comunque personalizzati a seconda delle esigenze personali dell’utente.

La programmazione, inoltre, può essere pianificata per un ciclo settimanale oppure impostata giornalmente, in quest’ultimo caso la presenza del cursore per copiare la programmazione del giorno e trasferirla a quello successivo facilita ulteriormente la gestione del termostato, oltre a renderlo particolarmente adatto per le persone poco avvezze ai dispositivi Hi-Tech.

 

Diverse modalità di funzionamento

Il C31 possiede anche la funzione Economy, che permette di risparmiare mantenendo costante la temperatura per tutto il giorno e la notte, la funzione Comfort, che è analoga alla Economy ma permette di regolare una temperatura più alta, e la funzione Antigelo, che mantiene la temperatura minima a 5° in modo da proteggere l’impianto durante la stagione invernale.

Oltre a queste modalità, che sono standard e presenti nella maggior parte dei cronotermostati di questo tipo, il Fantini Cosmi offre tre ulteriori funzioni: la Jolly, che permette di escludere temporaneamente il programma automatico, fino a un massimo di 99 ore, in modo da consentire di apportare variazioni alla temperatura senza sconvolgere la pianificazione programmata, la Copy e la Day.

Della funzione Copy abbiamo già parlato alla fine del paragrafo precedente, la funzione Day invece, è utile quando si vuole passare al giorno successivo senza copiare gli stessi dati di programmazione usati per il giorno precedente.

Come si può facilmente intuire dalle sue caratteristiche, ma soprattutto dal costo economico, l’Intellitherm C31 è un cronotermostato elettronico semplice, privo di modulo Wi-Fi e di app che gli conferiscono caratteristiche smart. Di conseguenza non può essere controllato da remoto, questo però non lo rende meno affidabile e funzionale rispetto a un modello di gran lunga più avanzato dal punto di vista tecnologico, ma anche più costoso.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

4 COMMENTI

Karrn

March 7, 2021 at 8:58 am

Aiuto!!! Dopo la sostituzione della batterie non si ferma più la caldaia anche se la temperatura interna è molto superiore a quella programmata. E già successo a qualcuno???

Risposta
Ricardo

March 8, 2021 at 7:15 pm

Salve Karen,

purtroppo uno dei maggiori difetti del Fantini Cosmi C31 è proprio la programmazione; del resto si tratta di un cronotermostato progettato negli anni ’90, quindi non è per nulla al passo con i tempi e crea molti problemi, soprattutto se collegato a caldaie di nuova generazione. Rimane comunque uno dei modelli più richiesti da chi ha ancora caldaie di vecchia generazione, o comunque da chi vuole risparmiare (visto che è un cronotermostato che costa pochissimo). Tornando al tuo problema, è probabile che sostituendo la batteria il cronotermostato si sia resettato, quindi dovresti provare a programmarlo di nuovo; visto che la programmazione è complicata, inoltre, ti conviene seguire le istruzioni per filo e per segno. Nel caso dovesse continuare a dare problemi anche dopo averlo programmato nuovamente, allora sarebbe il caso di valutare l’opzione di sostituirlo con un cronotermostato più recente.

Saluti

Team USP

Risposta
pietro pepe

November 11, 2020 at 5:16 pm

la personalizzazione del programma esclude il programma preimpostato di fabbrica?
a programmazione personalizzata, i tasti in quale posizione devono restare?

Risposta
Ricardo

November 12, 2020 at 5:33 pm

Salve Pietro,

la risposta alla prima domanda è sì; una volta eseguita la programmazione personalizzata, quella di default viene ovviamente esclusa, anche se può essere successivamente ripristinata nel caso si renda necessario farlo. Per la procedura di ripristino della programmazione di default preimpostata dalla fabbrica e per quella della programmazione personalizzata invece, quindi la “posizione” dei tasti, ti basta consultare il manuale delle istruzioni del cronotermostato.

Saluti

Team USP

Risposta